pubblicato il24 luglio 2013 alle 18:43

Tratta ferroviaria Cassino-Frosinone-Roma, Tavolo di confronto in Regione voluto dal consigliere Marino Fardelli

Un tavolo di confronto con l’assessore regionale ai trasporti Michele Civita e le associazioni dei pendolari della linea Cassino-Frosinone-Roma, è atteso per domani, giovedì 25 luglio, quando presso la sede dell’assessorato ai trasporti si discuterà dei disagi e delle criticità della tratta in questione. L’incontro segue la mozione del consigliere Marino Fardelli che aveva portato in Consiglio regionale proprio le problematiche di una linea ferroviaria che mette a dura prova ogni giorno migliaia di pendolari che per lavoro o studio si recano a Roma da Cassino: carrozze sovraffollate all’inverosimile, treni in ritardo, bagni spesso inagibili, problemi continui al condizionamento, rincaro dei biglietti, stazioni non adeguate all’accesso ai disabili. “Bisogna ridiscutere il nuovo contratto di servizio con Trenitalia” aveva tuonato il consigliere Fardelli. Considerazione che in seguito era stata espressa anche dall’assessore ai trasporti Civita il quale aggiungeva che “bisogna rispondere al meglio alle esigenze dei pendolari messe in risalto dai consiglieri”. E infatti, prima della discussione della mozione in sede di Consiglio, lo stesso Assessore Civita ha voluto l’incontro con l’associazione dei pendolari al quale prenderà parte il consigliere regionale Marino Fardelli: “E’ finalmente un buon momento per i pendolari. Domani l’assessore ascolterà criticità e suggerimenti per la soluzione delle problematiche della Cassino-Frosinone-Roma. Inoltre- ha aggiunto l’on. Fardelli – accogliamo con sollievo la notizia dell’arrivo di 15 nuovi treni entro il 2014. Faremo in modo che l’incremento sia destinato anche alla tratta in questione”. Il contratto di servizio tra Regione e Trenitalia prevede la consegna di 75 carrozze, di cui 27 già arrivate. La Regione sta provvedendo a saldare i debiti a Trenitalia per le annualità pregresse ed ad ottobre saranno completati i pagamenti per un ammontare complessivo di circa 270 milioni di euro. Da gennaio 2014 inizieranno i pagamenti relativi al 2013. “Con lo sblocco dei pagamenti da parte della Regione – ha detto l’on. Fardelli – si può iniziare a ridiscutere con Trenitalia di nuove strategie che possano rispondere al meglio alle esigenze di chi viaggia. La velocizzazione e l’ammodernamento della linea Cassino-Frosinone-Roma rappresenterebbe, ricordiamolo, anche un buon investimento per il territorio provinciale e regionale”.

faccedivita.it
© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07