Fonte: “Differenziata, sanzioni per chi getta i rifiuti per strada”

1 agosto 2013 0 Di redazionecassino1

“La raccolta differenziata porta a porta rappresenta senza ombra di dubbio un’innovazione nella città di Cassino, ma soprattutto è un segnale di civiltà che molte altre realtà italiane ed europee hanno dato già da diversi anni.” A dichiararlo è stato il capogruppo di maggioranza, Igor Fonte, intervenuto a seguito dell’attivazione dell’ultimo step della raccolta differenziata porta a porta. “Alle fisiologiche ed inevitabili difficoltà iniziali del servizio – ha continuato Fonte – purtroppo si stanno aggiungendo dei comportamenti incivili ed al limite della decenza come ad esempio il costante abbandono di rifiuti di ogni genere lungo le strade di Cassino. Gli spettacoli cui siamo costretti ad assistere lungofiume e campo miranda sono la dimostrazione evidente di come spesso pochi irresponsabili possano mettere a serio rischio l’impegno e l’amore per l’ambiente della stragrande maggioranza dei cittadini di Cassino. Non è possibile continuare ad assistere a simili spettacoli, cui bisogna porre un freno anche attraverso il controllo e gli accertamenti delle autorità competenti al fine di sanzionare gli autori materiali di simili scempi. Colgo inoltre l’occasione per rivolgere a tutti i cittadini di Cassino un invito a denunciare quelle persone che abbandonano i rifiuti per le strade o comunque in posti non adibiti alla raccolta degli stessi, sminuendo in tal modo l’impegno di quanti (e mi riferisco a tanti cittadini di Cassino) si stanno prodigando per il buon funzionamento della raccolta differenziata, dimostrando di tenere alla propria città, alla natura, all’igiene e quindi alla salute. Il mio non vuole essere assolutamente un incitamento a fare ‘la spia’, ma vuole essere un invito a salvaguardare la propria città e sanzionare chi, invece, con comportamenti a dir poco incivili, non fa altrettanto. Ciò non dovrebbe essere difficile, basterebbe ad esempio anticipare di qualche secondo scatto della macchina fotografica. Mi spiego meglio: assisto sistematicamente sui social network alla pubblicazione di fotografie che immortalano i rifiuti per le strade di Cassino, ma nessuna di queste ritrae l’autore, e quindi il responsabile, del gesto. Chi ama veramente la propria città non può tollerare che venga deturpata ed imbrattata in questo modo ed è ora che simili comportamenti vengano fermati anche attraverso l’applicazione di sanzioni.”