35esimo Rally di Pico: grande collaborazione fra Istituzioni e organizzatori per un evento attesissimo

5 settembre 2013 0 Di admin

Si è svolta la sera di mercoledì 4 settembre, nella vivace cornice di Piazza Ferrucci a Pico la presentazione della 35a edizione del Rally di Pico. Rappresentati istituzionali ed organizzatori erano presenti assieme sul palco per illustrare al numeroso pubblico di appassionati le novità e i dettagli della corsa che sabato 7 e domenica 8 settembre porterà equipaggi e vetture di altissimo livello nelle strade del basso Lazio.

L’apertura è toccata, come da tradizione, al Sindaco di Pico, dott.ssa Ornella Carnevale, che ha evidenziato le numerose difficoltà superate nell’organizzazione del rally grazie alla disponibilità delle istituzioni. Grande attenzione è stata posta all’aspetto della sicurezza, grazie anche alla diffusione su tutto il circuito di un volantino in cui vengono illustrate le regole per assistere nel modo migliore al rally. Il primo cittadino ha poi anticipato novità nel tracciato e nuove prove speciali per l’edizione 2014. Ha preso quindi la parola Giuseppe Patrizi, Commissario Straordinario per la Provincia di Frosinone, che ha ricordato la valenza culturale e storica che un evento radicato come il Rally di Pico rappresenta per il territorio, e come le istituzioni debbano impegnarsi per la sua crescita.

Opinione condivisa e sottolineata anche dal consigliere regionale Mauro Buschini, che ha portato il saluto del Presidente Zingaretti e rammentato le possibilità di ricaduta economica che tali eventi possono garantire. Il consigliere Buschini ha poi consegnato due targhe dono dell’Amministrazione Regionale al sindaco Carnevale e al presidente del comitato organizzatore Severino Vallone, il quale ha ringraziato l’Amministrazione Comunale, il comitato e lo staff per il grande impegno profuso in queste settimane di attento e faticoso lavoro. Massimo Belli, Comandante della Polizia Provinciale, ha illustrato tutte le iniziative messe in campo per aumentare la sicurezza di partecipanti e spettatori lungo le strade del rally e lungo la viabilità ordinaria. Sono tornati sui temi della sicurezza e della spettacolarità di questa storica competizione con l’ormai celebre passaggio in piazza Ferrucci i “tecnici” Achille Pagliuca (presidente ACI Frosinone), Guido Pizzicarola e Sandro Ferrari della CSAI.

Il sindaco di Pontecorvo (Michele Sirianni Notaro) e il vicesindaco di Pofi (Paolo Pulciani) hanno testimoniato la fattiva collaborazione fra gli enti locali nel garantire lo svolgimento della gara, che vede sempre un numerosissimo pubblico pronto ad acclamare gli equipaggi. Lo sforzo oggi necessario per riuscire a far vivere il rally è simile allo sforzo pioneristico che lo vide nascere nel lontano 1979 su idea di Pietro Paolo Pompei, più volte citato durante la serata.

Breve ma significativo l’intervento di Gino Abbatecola, navigatore di grande esperienza e gloria locale dell’automobilismo: la gara sarà lunga e impegnativa, si dovrà dare tanto sopratutto nella prova speciale di Pico che è molto selettiva, ma quando la luce verde della partenza si accende non si sente più la stanchezza: si pensa solo a vincere.