Agenti della Polizia stradale di Giulianova destinano la somma derivante da un processo per oltraggio a favore di un collega con difficoltà per la malattia della figlia

24 settembre 2013 0 Di admin

Il sindaco Francesco Mastromauro è rimasto colpito dall’episodio toccante che ha visto protagonisti quattro operatori in servizio al Distaccamento Polizia Stradale di Giulianova, Francesco Marzullo, Adriano D’Antonio, Danilo Concodia ed Emiliano Gatto, i quali, avendo vinto un processo per oltraggio nei loro confronti, hanno chiesto di destinare la somma ricevuta a titolo di risarcimento, pari a 2.500 euro, ad un collega della Stradale di Pineto la cui figlia sta lottando contro una grave malattia oncologica, con necessità di trasferimento all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.
“Non è evidentemente per un’esagerazione che molti definiscano quelli della Stradale i cavalieri della Polizia di Stato. Come sindaco plaudo commosso a questi poliziotti straordinari e sono felice che Giulianova possa contare su persone così, pronte sempre ad ogni sacrificio, giorno e notte, in prima linea per garantire la tutela della sicurezza e con un cuore davvero grande. Il distaccamento giuliese – dichiara il sindaco – da diverso tempo a questa parte si sta distinguendo per la sua azione senza respiro di controllo e vigilanza, con risultati di grande importanza anche nell’attività di contrasto alla malavita. Giulianova sa di poter contare su un distaccamento che, nonostante le carenze di personale, sta facendo miracoli, rafforzando così in maniera apprezzabile il dispositivo di sicurezza che vede impegnati Carabinieri, Finanza, Guardia costiera, Polfer e Polizia municipale. Mi complimento perciò con il Questore Giovanni Febo, con il comandante provinciale della Stradale Lara Panella, con il comandante del distaccamento Antonello Giusti e, naturalmente, con i “magnifici quattro” per questo esempio splendido di generosità, di solidarietà e di attaccamento alla divisa che onora la Polizia di Stato”.