pubblicato il6 settembre 2013 alle 14:11

Forza un posto dei controlli dei vigili urbani di Paglieta e quando viene volano insulti e minacce, rumeno in manette

Nessun rispetto per la divisa. All’alt imposto dai vigili urnbani di Paglieta un rumeno alla guida di un furgone per raccolta del ferro senza alcuna autorizzazione ha pensato di forzare il posto di controllo e impegnare gli agenti della Municipale in un pericoloso inseguimento. Alla fine, anche grazie all’intervento dei carabinieri della compagnia di Ortona, l’uomo, M.V.37 anni è stato fermato ma nonostante tutte le sue responsabilità ha inveito pesantemente contro i vigili urbani “rei “ di averlo cacciato in quel guaio. Come se le irregolarit5à che commetteva fossero da attribuire agli uomini in divisa. “Questa volta ve la farò pagare seriamente, se mi sequestrate il mezzo giuro che vi farò fare una brutta fine, verremo a Paglieta e vi uccideremo!! Questa volta la pagherete cara!” continuava a ripetere. Questi fatti accadevano a fine agosto e ieri mattina gli uomini della polizia Giudiziaria carabinieri della Procura di Lanciano diretta dal procuratore capo Francesco Menditto, hanno eseguito una ordinanza di misura cautelare agli arresti domiciliari nei confronti del rumeno residente a Pescara per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, con l’aggravante di aver commesso il fatto per assicurare a se l’impunità di un altro reato, violenza o minaccia a pubblico ufficiale, sempre con l’aggravante di aver commesso il fatto per assicurare a se l’impunità di un altro reato.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07