Giorno: 2 ottobre 2013

2 ottobre 2013 0

Si schianta con l’auto a Sant’Andrea, ferita una 45enne

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un incidente stradale ha causato il ferimento di una donna di 45anni di Sant’Andrea. L’incidente è avvenuto alle 21 di questa sera in via Morroni proprio a Sant’Andrea quando la donna alla guida di una Fiat 500, a causa del terriccio, si è schiantata contro il muro di un ponte. Per liberarla dalle lamiere è stato necessario far intervenire i vigili del fuoco di Cassino che, dopo averla liberata, l’hanno affidata alle cure degli operatori del 118. Le sue condizioni non sono gravi.

2 ottobre 2013 0

Letta resta in piedi nonostante gli sgambetti di Berlusconi, gli Italiani già per terra

Di redazione

Il presidente del Consiglio Letta ha parlato anche alla Camera dopo aver incassato la fiducia al Senato “La gente è sfiduciata. Non abbiamo più tempo” ha detto tra l’altro Enrica Letta “Percepisco un clima di sconforto”. Meno male, aggiungiamo noi. Hanno votato contro Fratelli d’Italia, Lega Nord, Sel, M5S, ma alla fine il Governo ha superato l’ostacolo con 335 voti a favore. Da Renato Brunetta del Pdl il sì avvelenato da tanti rimproveri, e da tantissimi… “Si ricorda signor presidente… ?” che sanno di una rinfacciata complessiva, addirittura arrivando a ricordare il Grazie che letta gli avrebbe inviato con un sms quando il Pdl lo ha sostenuto sugli F35. Comunque dopo le bordate di Berlusconi che aveva richiamato tutti i suoi scudieri ad uscire dal Palazzo per far affondare il Governo, qualcosa è cambiato. Un accordo è stato trovato. Ci chiediamo in quanti, parlo degli italiani e non certo quelli della Casta, sono convinti che questo accordo è per il bene comune.

2 ottobre 2013 0

Diciassettenne morto a Sora. Giovane ucciso da caduta, nessuna ipotesi scartata

Di redazione

Diciassettenne morto. Giovane ucciso da caduta. Nessuna ipotesi scartata Il 17enne, Francesco Pede, studente e figlio di un operatore del 118 di Isola Liri sarebbe morto a causa di traumi riportati in una caduta nella struttura abbandonata della ex Tomassi. Il suo cadavere è stato ritrovato su una balconata da alcuni ragazzi che erano andati sul posto per giocare. Non si esclude quindi che il 17enne possa aver fatto la stessa cosa ieri quando è uscito di casa, rimanendo vittima di un incidente. I carabinieri comandati dal capitano Laudonia, però, non escludono nessuna pista: oltre all’incidente alche il suicidio, l’omicidio o lì’omissione di soccorso. Si cerca di capire, infatti, se il giovane era da solo o se dopo l’ipotetico incidente sia stato lasciato agonizzante sul pavimento.

2 ottobre 2013 0

Stalking e rapina la compagna, 33enne di Sezze in manette

Di redazione

M.F.33 enne di Sezze è stato arrestato ieri dai carabinieri per una serie di maltrattamenti a cui aveva costretto la Compagna. Lui, nullafacente, pluripregiudicato, ieri per l’ennesima volta ha aggredito la donna colpendola con calci e pugni per poi sottrarle la somma di 60 euro prima di dileguarsi dileguarsi a bordo della propria autovettura. Le tempestive ed ininterrotte attività di ricerca effettuate dai militari dell’Arma hanno consentito, dopo aver soccorso e aver assicurato la donna agli operatori sanitari, di rintracciare l’aggressore che è stato arrestato e trasferito presso la Casa Circondariale di Latina.

2 ottobre 2013 0

Morte misteriosa di un 17enne a Sora, cadavere ritrovato nella fabbrica dismessa ex Tomassi

Di redazione

Un ragazzo di 17 anni di Isola del Liri è stato trovato morto, oggi pomeriggio, all’interno dello stabilimento della ex Tomassi di Sora. Il ragazzo era uscito di casa ieri pomeriggio senza farne più ritorno e i genitori ne avevano denunciato la scomparsa. Il suo corpo è stato ritrovato oggi da alcuni suoi coetanei che sono entrati nello stabilimento per giocare. E’ giallo sulle cause del decesso. Indagano i carabinieri di Sora.

2 ottobre 2013 0

Il Tar reintegra Vicano ai vertici della Als di Frosinone. Il sindaco di Ceprano: “In pochi mesi smantellato l’ospedale”

Di redazione

Il Tar ha fatto le valigie al commissario Asl, Vincenzo Suppa, reintegrando Mauro Vicano ai vertici della sanità ciociara, e subito si sono alzate le prime voci di vicinanza, i primi appelli, ebbene a parlare poche ore dopo il reintegro è il sindaco di Ceprano, Giovanni Sorge. “Sono felice del ritorno di Mauro Vicano, al quale auguro buon lavoro, ma al di la dei dovuti convenevoli mi preme soprattutto lanciargli un appello per la sanità a Ceprano. In questi mesi abbiamo fatto incontri, inviato lettere, ma nessuno ci ha dato ascolto. Il nostro ospedale è stato smantellato, la cittadinanza è stata privata dei servizi assistenziali necessari. Con rammarico abbiamo appreso proprio nelle ultime settimane che l’ex ospedale di Ceprano, non è stato individuato quale Casa della Salute, questo fatto ci ha profondamente rammaricato. Ma non ha certamente affossato la voglia e la determinazione nel voler difende la salute di tutti i cittadini di Ceprano. Per questo ci auguriamo che a breve ci sia un incontro con il dottor Mauro Vicano, dove poter chiarire molti aspetti. Quello che purtroppo in questi mesi sta mancando e la vicinanza dei rappresentanti politici vicini al governo regionale, in campagna elettorale, ma ancor prima sono state fatte promesse, lancianti strali contro chi era al guida in precedenza, ma per i cittadini di Ceprano la situazione non è cambiata, anzi è peggiora, visto che siamo stati esclusi anche dal progetto Casa della Salute”, lo afferma il sindaco di Ceprano Giovanni Sorge

2 ottobre 2013 0

Chiudono i distaccamenti dei vigili del fuoco. A Latina salvato Fondi, chiuso Castelforte

Di redazione

Chiudono i distaccamenti dei vigili del fuoco di Castelforte, Fondi, Sezze, in provincia di Latina e quello di Arce in provincia di Frosinone. Si tratta di distaccamenti dei vigili del fuoco finanziati dalla regione Lazio che servivano a garantire sicurezza e un celere intervento dei pompieri anche in territorio troppo distanti dai distaccamenti permanenti. Al 30 settembre, la Regione non ha rinnovato il finanziamento e i presidi si sono chiusi. I sindacati e la stessa direzione nazionale del Corpo si stavano adoperando per salvare almeno quello di Castelforte che dista ben 30 chilometri dal distaccamento di Gaeta e che copre un territorio di circa 40 mila persone. Con un colpo di mano, però, la Regione ha deciso oggi di finanziare il solo il distaccamento di Fondi che dista appena 5 chilometri dal distaccamento di Terracina e a circa 15 chilometri da Gaeta. Una decisione che ha lasciato di stucco il responsabile della FP Cgil vigili del fuoco Carmine di Febbraro ma che ha anche suscitato le ire di quattro sindaci, quelli di Minturno Spigno, Castelforte e Santi Cosma e Damiano che hanno scritto una dura lettera alle istituzioni. Una scelta che sembra più dettata da una logica elettoralistica che dal buon senso. Ermanno Amedei

2 ottobre 2013 0

Cambio al comando del 72° Stormo, Barone subentra a Volpari

Di admin

Venerdì, 4 Ottobre, presso l’Hangar ‘Pagano’ dell’Aeroporto Militare “G. Moscardini” avrà luogo la Cerimonia di passaggio di consegne del Comando 72° Stormo durante la quale il Col. Pilota Leonardo Barone subentrerà al Col. Pilota Elio Volpari. La Cerimonia sarà presieduta dal Comandante delle Scuole dell’Aeronautica Militare/3^ Regione Aerea, Gen. S.A. Franco Girardi e saranno inoltre presenti tutte le massime autorità locali. La Cerimonia inizierà alle ore 11:00.

2 ottobre 2013 0

Sequestrati dai finanzieri beni per oltre 100mila euro ad un imprenditore di Mondragone

Di admin

I Militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Mondragone, su disposizione del Tribunale di Napoli, hanno posto sotto sequestro beni per oltre 100.000 euro nei confronti di un imprenditore residente in Mondragone, resosi responsabile del reato di malversazione ai danni dello Stato.

Il provvedimento è scaturito a seguito di una precedente attività di polizia tributaria eseguita dalle Fiamme Gialle, da cui è emerso che il predetto imprenditore aveva ottenuto un finanziamento pubblico per la somma di oltre 100.000 euro, erogati per l’avvio di un attività commerciale in provincia di Napoli.

Dagli accertamenti eseguiti dai finanzieri è emerso che l’attività è stata praticata in realtà per un periodo di soli tre anni, violando in tal modo il vincolo di esercizio per almeno cinque anni fissato con il Decreto Ministeriale 295/2001, normativa quest’ultima finalizzata soprattutto all’incentivazione delle piccole imprese.

Al termine delle indagini è scattata la denuncia del responsabile alla Procura della Repubblica di Napoli, con le contestuali richieste di sequestro preventivo al fine di assicurare all’erario le garanzie patrimoniali. I Militari della Compagnia di Mondragone hanno quindi posto sotto sequestro un appartamento e cinque autovetture nella disponibilità dell’imprenditore.

La particolare attività d’indagine, posta in essere dalla Guardia di Finanza, testimonia ulteriormente il ruolo di polizia economico e finanziaria svolto dal Corpo nell’odierno contesto sociale, a tutela della spesa pubblica nazionale e, come in questo caso, finalizzato ad assicurare all’erario il recupero delle somme illecitamente percepite.

2 ottobre 2013 0

La nave scuola Amerigo Vespucci alla “Mediterranean tall shp regatta 2013”

Di admin

Al termine della 79ª campagna di istruzione a favore degli allievi ufficiali dell’Accademia Navale, la nave scuola Amerigo Vespucci è partita da Tolone, dove durante i tre giorni di sosta è stata visitata da oltre 15.000 persone. Il 30 settembre, il veliero della Marina Militare ha spiegato le vele per partecipare alla regata internazionale dedicata alle Tall Ships, organizzata dalla Sail Training International (S.T.I.). La manifestazione velica ha coinvolto numerose navi d’epoca a vela provenienti da tutto il mondo: le russe Mir e Kruzenshtern, la portoghese Santa Maria Manuela, la tedesca Alexander Von Humboldt II, la francese Belem e le italiane Stella Polare ed Orsa Maggiore; circa 40 le imbarcazioni presenti.

La presenza dell’Amerigo Vespucci nella città di La Spezia si inserisce nella Festa della Marineria 2013 in programma dal 3 al 6 ottobre. La manifestazione giunta alla terza edizione, propone oltre 100 eventi e un ricco programma di regate, esibizioni di barche storiche, visite alle imbarcazioni d’epoca, mostre tematiche, spettacoli e cultura.

Sabato 5 ottobre si svolgerà la cerimonia di premiazione della Tall Ship.

L’Amerigo Vespucci sarà ormeggiata presso il Molo Italia (lungomare di La Spezia) e sarà aperta a tutti per le visite a bordo nei giorni indicati:

– venerdì 4 ottobre: dalle 17.00 alle 20.00;

– sabato 5ottobre: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 16.30;

– domenica 6 ottobre: dalle 15.00 alle 18.00.