Giorno: 9 ottobre 2013

9 ottobre 2013 2

Legge di Stabilità, il Cocer della Guardia di Finanza protesta contro il governo per la mancata convocazione

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Dal Cocer della Guardia di Finanza riceviamo e pubblichiamo: Ancora una volta ci troviamo ad esprimere il nostro profondo rammarico per la mancata convocazione da parte del Governo in occasione della predisposizione della Legge di Stabilità, seppure la normativa vigente (d. lgs. n. 195/1995) lo preveda espressamente: “art. 8-bis. Consultazione delle rappresentanze del personale. 1. Le organizzazioni sindacali e le sezioni del COCER di cui all’articolo 2 sono convocate presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri in occasione della predisposizione del documento di programmazione economico-finanziaria e prima della deliberazione del disegno di legge di bilancio per essere consultate.” Ci rendiamo conto che nell’attuale situazione socio-economica il Governo ha bisogno di agire con una certa velocità e possa decidere di confrontarsi solo con le organizzazioni maggiormente rappresentative. Ma non è certo colpa nostra se il legislatore ha ritenuto di escludere il personale del comparto sicurezza e difesa dal modello confederale di rappresentanza sindacale e riconoscere un distinto modello di rappresentanza. Delle due l’una, o si consente al personale del comparto di essere pienamente compreso nel modello confederale, oppure si devono convocare le specifiche rappresentanze. Riteniamo assolutamente inaccettabile che al personale del comparto venga sistematicamente impedito di esercitare il ruolo di parte sociale a causa di una specificità sancita dall’ordinamento per interessi generali e collettivi. Per quanto sopra, ci attendiamo che il Governo rispetti la legge e ci convochi prima della definitiva deliberazione della Legge di Stabilità. IL COCER GUARDIA DI FINANZA

9 ottobre 2013 0

Causano un incidente sull’A1 per fuggire alla Polstrada, è caccia all’uomo in Ciociaria

Di admin

Forzano un posto di controllo della polizia stradale e, scampare all’inseguimento, causano un incidente con feriti sull’A1 e scappano a piedi. Si tratta di 4 cittadini stranieri che a bordo di una utilitaria, questa sera poco dopo le 20, sul tratto autostradale Roma Napoli tra i caselli di Frosinone e Ceprano, hanno causato un incidente che ha visto coinvolte altre due vetture e un furgone. Tre i feriti di cui uno grave. La loro intenzione era quella di fermare l’inseguimento degli agenti della Polstrada di Cassino che poco prima gli aveva intimato l’alt. Nel caos che si è creato per l’incidente, i quattro hanno abbandonato la vettura e sono fuggiti per le campagne circostanti. Al momento è in corso una caccia all’uomo per tentare di rintracciarli. Sul posto dell’incidente sono arrivate tre ambulanze.

9 ottobre 2013 0

Il Consiglio regionale del Lazio vota all’unanimità la tutela Alitalia

Di admin

“E’ urgente costituire anche presso la Regione Lazio un tavolo anti-crisi Alitalia. Oltre ad essere la nostra compagnia di bandiera e a contare circa 14.000 dipendenti totali, il 90% dei dipendenti Alitalia è nel Lazio. La necessità di salvaguardare ogni singolo posto di lavoro è necessaria perché il quadro della emergenza che si è creato nelle ultime settimane rischia di destabilizzare l’intero sistema economico della regione. In queste ore si sta lavorando ad una soluzione di continuità per far ridecollare l’Alitalia e da due giorni le consultazioni sono continue tra il Governo e il cda che tra l’altro è stato riaggiornato. Il tempo stringe scrivono i quotidiani questa mattina, dato che il carburante rischia di finire già questo week end. E’ per questo che tutte le forze devono interagire per portare il proprio contributo affinchè sia trovata la migliore soluzione nel più breve tempo possibile”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale Marino Fardelli nella seduta odierna del Consiglio dove è stato votato all’unanimità l’ordine del giorno per la tutela dell’economia dell’indotto e dei livelli occupazionali.

9 ottobre 2013 0

Disservizi ferroviari Cassino-Roma e Roccasecca-Sora-Avezzano, Fardelli le espone in Consiglio regionale

Di admin

Nella seduta odierna del Consiglio regionale del Lazio, durante la trattazione dell’ordine del giorno sulle “Inefficienze del servizio ferroviario Trenitalia”, è intervenuto il consigliere Marino Fardelli che ha riportato all’attenzione dell’aula la situazione delle tratte ferroviarie Cassino-Roma e Roccasecca-Sora-Avezzano. Per la prima linea ferroviaria, il consigliere regionale Fardelli aveva presentato a marzo la richiesta di un ordine del giorno sulla questione oltre che l’apertura di un tavolo regionale che ha avuto seguito in un primo incontro con le associazioni dei pendolari presso l’assessorato ai Trasporti della Regione Lazio. Questa mattina, in sede di consiglio, l’on.le Marino Fardelli ha sollecitato la Regione affinchè, con Trenitalia, tenga conto delle reali esigenze dei pendolari che lamentano disservizi quotidianamente. Per la tratta Roccaseca-Sora-Avezzano, il consigliere regionale Fardelli ha invece invitato le regioni Lazio e Abbruzzo ad un dialogo al fine dell’immediata riapertura della linea ferroviaria portando un plauso ai tavoli tecnici finora intrapresi.

9 ottobre 2013 0

“Suonano” con la pistola, 49enne gambizzato ad Aprilia

Di admin

Cinque colpi di pistola per gambizzare un 49enne di Aprilia. Tutto è accaduto oggi pomeriggio in via Londra dove l’uomo ha sentito il campanello del portone, ha aperto e dal di fuori gli è arrivata una scarica di pistolettate. Solo una, però, gli ha raggiunto la gamba sinistra raggiungendo il femore. L’uomo, noto alle forze dell’oirdine per droga e furti, al momento dell’agguato era in compagnia di un bambino di sette anni, figlio della compagna che, però, non sembra essersi accorto di nulla. E’ stato il ferito stesso a chiedere l’intervento di una ambulanza del 118 i cui operatori, costatata la gravità dell’accaduto, hanno informato i carabinieri del reparto territoriale di Aprilia comandato dal colonnello Andrea Mommo. Dopo essere stato trasportato in ospedale ad Aprilia dove è ricoverato ma non in pericolo di vita, i carabinieri lo hanno interrogato ma lui non ha fornito elementi relativi ai possibili autori. Gli investigatori però, hanno in mente un quadro chiaro dell’accaduto e battono la pista della droga e di qualche sgarro ad altri dello stesso ambiente. Domani, probabilmente, ci saranno sviluppi Er. Am.

9 ottobre 2013 0

Occupazione, “Bonus under 30”: in una settimana arrivate all’Inps 9500 richieste

Di admin

Ad una settimana dal click day, le domande presentate dalle aziende per ottenere i benefici previsti per l’assunzione dei giovani under 30 sono 9500. È quanto emerge dalla rilevazione effettuata oggi alle ore 15, esattamente sette giorni dopo l’attivazione della procedura telematica che consente di inoltrare le domande di bonus all’Inps. Gli ultimi dati confermano la proporzione fra nuove assunzioni e trasformazioni di rapporti di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato: l’81% circa delle domande riguarda nuove assunzioni e il 19% si riferisce invece a trasformazioni. L’importo impegnato fino ad oggi è di circa 105 milioni di euro, pari al 13,2% del totale stanziato (794 milioni di euro). L’incentivo, introdotto dall’articolo 1 del decreto legge 28 giugno 2013, n. 76, convertito con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 99, è riconosciuto alle aziende che assumono giovani fra i 18 e i 29 anni privi di impiego da almeno sei mesi o senza un diploma di scuola media superiore o professionale, oppure che trasformino un rapporto di lavoro già esistente da tempo determinato in un rapporto a tempo indeterminato. Il beneficio, che è pari ad un terzo della retribuzione (fino a un massimo di 650 euro al mese) per una durata massima di 18 mesi (12 mesi nel caso di trasformazioni di contratti a termine in rapporti a tempo indeterminato), può essere richiesto esclusivamente dalle aziende. Le domande devono essere presentate all’Inps per via telematica. Il modulo (76-2013) è disponibile sul sito internet www.inps.it all’interno dell’applicazione “DiResCo – Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”, raggiungibile seguendo il percorso: Servizi on line > Per tipologia di utente > Aziende, consulenti e professionisti > Servizi per le aziende e consulenti (autenticazione con codice fiscale e pin) > “Dichiarazioni di responsabilità del contribuente”. Per le questioni, che dovessero insorgere, di carattere giuridico-amministrativo o tecnico-informatico è possibile inviare una richiesta o segnalazione all’indirizzo di posta elettronica dedicato incentivigiovanidecreto76.2013@inps.it; per le eventuali problematiche connesse a specifiche posizioni contributive si può contattare la Sede Inps competente, avvalendosi della funzionalità contatti del Cassetto previdenziale aziende. ABRUZZO 252 BASILICATA 168 BOLZANO 91 CALABRIA 427 CAMPANIA 1161 EMILIA ROMAGNA 648 FRIULI VENEZIA GIULIA 188 LAZIO 860 LIGURIA 188 LOMBARDIA 1738 MARCHE 213 MOLISE 61 PIEMONTE 657 PUGLIA 660 SARDEGNA 319 SICILIA 583 TOSCANA 454 TRENTO 74 UMBRIA 120 VALLE D’AOSTA 11 VENETO 627 TOTALE 9500

9 ottobre 2013 0

Nuova allerta meteo a partire da domani sul settentrione. Vento, grandine e temporali

Di admin

Un sistema perturbato proveniente dalla Francia porterà domani maltempo sulle regioni settentrionali italiane, specie al nord-est, in successiva estensione al centro-sud. Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con le Regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. L’avviso prevede dalle prime ore di domani, giovedì 10 ottobre, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Veneto e Friuli Venezia Giulia. I fenomeni potranno dare luogo a rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Il Dipartimento della Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile. Sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it) sono consultabili alcune norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo.

9 ottobre 2013 0

Tutto pronto per la sagra della patata di Leonessa

Di admin

“Fritta, lessa, rescallata. Un piatto co’ li fiocchi lu tartufu co’ li gnocchi”. E’ questo lo slogan che, oggi richiama oltre ottantamila turisti a Leonessa provenienti da tutta Italia. Un appuntamento che torna quest’anno nel fine settimana del 12 e 13 ottobre con il consueto, ricchissimo programma di spettacoli e intrattenimento. E pensare che la sagra – che ogni anno porta in questo borgo montano decine di migliaia di visitatori – nacque per caso in occasione della Festa della Madonna di San Matteo: un produttore locale di patate parcheggiò il suo camion in mezzo alla piazza centrale e cominciò a servire ai passanti delle porzioni di patatine fritte. L’iniziativa piacque a tal punto che si pensò di dedicare una festa apposita a uno dei prodotti di punta dell’economia agricola della piana di Leonessa, quella patata che – tanto nella varietà a pasta gialla quanto in quella a pasta rossa – è considerata per le caratteristiche organolettiche, qualitativamente superiore e tra le più pregiate di tutto lo Stivale. E così, anche quest’anno, sarà possibile assaggiare i gustosi gnocchi al sugo o conditi con il tartufo; e ancora salsicce alla brace, patate fritte e la “rescallata”, una particolarissima specialità locale, semplice e saporita come tutte le ricette di un tempo, a base di patate lesse saltate in padella con salsiccia e pancetta. Ad accompagnare questi ottimi piatti sarà il generoso vino della zona, mentre lungo le vie di Leonessa più di cento espositori daranno vita alla grande mostra mercato dei prodotti dell’artigianato e dell’agronomia non solo locale ma provenienti da tutte le regioni, con formaggi, miele, funghi, tartufi, salumi e dolci, tutti da degustare. Sabato 12 ottobre si darà il via alle danze con l’apertura degli stand, l’anteprima della sagra con salsicce e patatine fritte in piazza e musica dal vivo. Domenica, a partire dalle 11.30, ancora musica lungo le vie di Leonessa con il grande show itinerante della “Fantomatik Orchestra” e spettacolo musicale in piazza con premiazione della patata più grande e dello stand più bello, e ospite d’onore Andrea Perroni direttamente da Zelig Circus. Gran finale con l’atteso concerto per fuochi d’artificio in musica. Gastronomia, musica e divertimento: alla sagra della patata ci sono tutti gli ingredienti per trascorrere un piacevole fine settimana di metà ottobre. Un’occasione propizia per scoprire questa incantevole citta’ d’arte nonché bandiera arancione, caratterizzata da un impianto urbanistico di origine medievale che ha mantenuto intatti monumenti di grande interesse storico ed artistico. Adagiata a ben mille metri, in un’ampia conca all’interno degli appennini al confine tra Lazio, Umbria e Abruzzo, offre agli appassionati sorprendenti occasioni di sport ad alta quota dallo sci a Campostella di Leonessa alle suggestive escursioni nel vasto comprensorio montano che sovrasta la cittadina.

9 ottobre 2013 0

Violentano e inducono al furto una minorenne, indagata coppia di Santi Cosma e Damiano

Di admin

Nonostante minorenne l’hanno costretta a subire violenza sessuale e a rubare ai propri genitori un monile d’oro. Si tratta di una coppia di Santi Cosma e Damiano che, a seguito di indagini innescate da una denuncia dei parenti della ragazzina, sono stati indagati per violenza sessuale, circonvenzione di incapace e ricettazione. Il monile d’oro rubato, infatti, è stato venduto ad un commerciante del posto, poi recuperato dai carabinieri.

9 ottobre 2013 0

Domenica 13 a Solfegna Cantoni riprende “Il tuo quartiere non è una discarica”

Di redazionecassino1

“Domenica 13 ottobre torna ad essere protagonista il progetto ‘Il Tuo Quartiere non è una discarica’ che l’Amministrazione Petrarcone ha fatto partire oltre un anno fa e che ha interessato in questo lasso di tempo diverse zone sia centrali che periferiche della nostra città. Questa volta l’appuntamento riguarderà la Solfegna Cantoni e la zona industriale di Cassino, dove domenica, dalle ore 8.00 alle 13.00, i cittadini potranno recarsi per il conferimento dei rifiuti ingombranti (mobili, materassi, reti, divani, scaffali, divani, biciclette) dei Raee (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche), degli olii vegetali e dei rifiuti speciali, quali farmaci scaduti e batterie esaurite. Dopo il successo, quindi, che abbiamo registrato con questo tipo di iniziativa in moltissimi quartieri centrali della città, domenica si tornerà nelle periferie di Cassino e più precisamente nella zona industriale di Via Solfegna Cantoni, dove avrà luogo la raccolta dei rifiuti ingombranti. Mi preme ricordare, inoltre, a tutti i cittadini che il servizio di raccolta degli ingombranti è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 13.00 chiamando al numero verde 800 086 508 begin_of_the_skype_highlighting 800 086 508 GRATIS  end_of_the_skype_highlighting. Domenica, infine, sarà l’occasione anche per ripulire l’area in questione, dando vita ad una giornata ecologica nel corso della quale cittadini ed associazioni spontaneamente saranno protagonisti di una serie di interventi per la pulizia delle aree verdi. Il messaggio importante da inviare è diretto anche a coloro che in questi mesi hanno risposto con forza e con grande senso di maturità alla partenza della raccolta differenziata porta a porta permettendo il raggiungimento delle ottime percentuali di raccolta differenziata. A loro va il grande ringraziamento e con la giornata ecologica di pulizia vogliamo anche contrastare il fenomeno degli abbandoni dei rifiuti nelle campagne, che stanno colpendo in maniera abbastanza pesante la zona industriale di Cassino. ” È quanto emerge da una nota a firma dell’assessore all’ambiente del Comune di Cassino Riccardo Consales