“Il muro non si tocca” e l’Itis di Cassino resta ancora isolato

21 ottobre 2013 0 Di admin

“Il muro non si abbatte” e la scuola resta ancora senza una via di accesso. Si sono messi davanti lo scavatore impedendo ai dipendenti del comune di Cassino di abbattere un muro e collegare via Traversa Volturno, con via Rapido. E’ accaduto stamattina nei pressi della sede del biennio dell’Itis di Cassino rimasto chiuso la scorsa settimana a causa del rischio crollo di una struttura fatiscente che sta proprio dinnanzi alla scuola. I vigili del fuoco intervenuti lunedì, in occasione del parziale crollo della struttura, hanno chiuso per precauzione via Rapido che è, però, l’unica strada di accesso alla sede comunale. Questa mattina gli studenti sono tornati ai banchi, percorrendo a piedi il tratto di strada chiusa al traffico, ma per normalizzare la situazione, l’amministrazione comunale aveva pensato di abbattere un muro in mattoni per collegare, anche se in maniera provvisoria, le due strade e dare un nuovo ingresso viario alla scuola. L’intervento dei residenti che abitano la vicina palazzina polare ha impedito il compimento dei lavori temendo che la soluzione definita provvisoria, sarebbe diventata definitiva a discapito della loro tranquillità. Inoltre hanno sostenuto che quel muro fosse di proprietà dell’Ater e non Comunale, per questo gli operai supportati poi dai vigili urbani, hanno dovuto fare marcia indietro.
Ermanno Amedei
Foto Alberto ceccon
strada della discordia1