pubblicato il14 ottobre 2013 alle 15:13

La storia… zappata, la Sovrintendenza ha effettuato stamattina un sopralluogo a Pignataro

La Sovrintendenza ai Beni Archeologici del Lazio, questa mattina, ha effettuato un attento sopralluogo della zona archeologica di Pignataro Interamana dove, nei giorni scorsi, è stata effettuata una aratura troppo profonda tale da riportare alla luce, irrimediabilmente danneggiati, reperti archeologici risalenti ad epoca dell’antica Interamna Lirenas, la città romana importantissima che si contendeva la Valle Latina con Aquinum e Casinum. Che l’area fosse di importanza archeologica lo si sapeva tanto che la stessa Sovrintendenza aveva dettato vincoli per permettere agli agricoltori di coltivare la terra. Qualcosa è successo, però, e ieri abbiamo testimoniato per primi lo scempio che era sotto gli occhi di chiunque si trovasse a passare in quella zona. Gli aratri hanno riportato alla luce importanti pezzi di vasellame, mosaici e interi blocchi di strutture murarie. Un colpo durissimo alle aspettative di chi sperava che un giorno quell’area potesse essere oggetto di scavo approfondito per riportare alla luce, nella giusta maniera, uno dei tanti tesori della storia celati nel cassinate da qualche centimetro di terra.
Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07