Lampedusa, i palombari della marina terminano l’intervento di ricerca corpi

11 ottobre 2013 0 Di admin

Si sono concluse ieri le operazioni subacquee dei palombari del Raggruppamento Subacquei e Incursori “Teseo Tesei” per il rinvenimento e recupero delle salme dei migranti naufragati la notte del 3 ottobre 2013 di fronte al porto di Lampedusa.
I palombari hanno lavorato a una quota di 48 metri con oltre trenta ore d’immersione insieme ai sommozzatori delle altre Forze armate e Corpi armati dello Stato.
In questi giorni, all’isola del Giglio, continuano da parte dei palombari della Marina Militare le operazioni di ricerca del trentaduesimo e ultimo disperso nel relitto della Costa Concordia.
Palombari