Giorno: 3 novembre 2013

3 novembre 2013 0

Minirave party, per due giorni ballano senza sosta nella selva ad Arce

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Mini rave party nella selva ad Arce. Da due giorni si rincorrevano su Facebook le lamentele di un martellante e ritmato suono che proveniva dal cuore del fitto bosco. Un fenomeno prontamente segnalato ai carabinieri che hanno effettuato una serie di controlli trovando meno di cinquanta ragazzi che partecipavano nella maratona tecno. Una circostanza tutto sommato accettabile, anche per via della lontananza del posto da abitazioni. La due giorni si è conclusa questa mattina. Er am

3 novembre 2013 0

Si ribalta con l’auto a Roccasecca, donna ferita

Di admin

Rocambolesco incidente senza particolari conseguenze, questa mattina a Roccasecca in via Traversa Moscosa. Sfortunata protagonista è stata una donna della zona che, alla guida di una Fiat Panda, è uscita di strada ribaltandosi in nun terreno adiacente. Immediatamente soccorsa dai vigili del fuoco di Arce, è sttaa estratta dalla vettura capottata, ma senza particolari ferite. Er. Am. Foto Alberto Ceccon

3 novembre 2013 0

Frana mette a rischio via Incoronata a Sora, strada chiusa

Di admin

Smottamento sotto il piano stradale di via Icoronata a Sora e, oltre a mettere a rischio la viabilità sulla strada, strappa anche la parete ad una abitazione disabitata. È accaduto oggi pomeriggio a Sora dove i tecnici dei vigili del fuoco, hanno effettuato un sopralluogo per tentare di individuare le cause del fenomeno franoso. Intanto la strada è stata chiusa al traffico.

3 novembre 2013 0

Il parco di Castel Sindici a Ceccano, presto dotato di impianto di illuminazione passerella per disabili ed area attrezzata per i bambini

Di admin

Il parco di Castel Sindici è oggetto in questi giorni di lavori di manutenzione e giardinaggio finalizzati a renderlo fruibile al pubblico in modo ottimale coniugando un dignitoso aspetto estetico alla sicurezza degli utenti. L’Amministrazione Comunale ha infatti inoltrato richiesta all’Enel per quanto riguarda l’allaccio elettrico che consentirà un’adeguata illuminazione necessaria per valorizzare al meglio questo gioiello della città di Ceccano garantendo un percorso e sosta sicuri da parte degli utenti. La suggestione delle luci inoltre renderà visibile la sagoma del Castello anche da lontano ed in vista dell’arrivo delle festività natalizie contribuirà a rendere ancora più scenografico il paesaggio. L’illuminazione si rende necessaria anche al fine di protrarre l’orario di apertura al pubblico in concomitanza con l’ora solare appena subentrata e garantire, come anticipato, un percorso sicuro grazie alla presenza delle luminarie. . Dopo aver terminato gli adeguati lavori di manutenzione ed allestito l’impianto elettrico il parco di Castel Sindici sarà pronto per essere pienamente fruibile alla città anche durante il periodo autunnale ed invernale diventando così la giusta location anche per iniziative natalizie. Il parco di Castel Sindici sarà fruibile a breve anche agli utenti diversamente abili. “Stiamo studiando il percorso degli impianti elettrici che verranno fatti in concomitanza della realizzazione della passerella per disabili al centro del viale che porta a Castel Sindici utilizzando materiale che consente alle carrozzelle di non arenarsi sulla ghiaia – afferma l’assessore ai lavori pubblici Pasquale Casalese- si tratta di un vialetto largo un metro e mezzo e sotto il viale verranno realizzate le canalizzazioni degli impianti”. I lavori di manutenzione in corso sono fondamentali per garantire la fruibilità del parco a tutti e in piena sicurezza. L’illuminazione sarà un deterrente anche contro i malintenzionati.

3 novembre 2013 0

Parcheggiatori abusivi al cimitero, 10 persone denunciate a Santa Maria Capua Vetere

Di admin

Nei giorni 1 e 2 novembre 2013, al termine di predisposto servizio straordinario finalizzato al contrasto all’attività abusiva di parcheggiatore nelle aree pubbliche adiacenti ai cimiteri ubicati nel territorio di competenza della Compagnia Carabinieri di Santa Maria Capua Vetere, i Carabinieri hanno sanzionato per l’esercizio abusivo dell’attività di parcheggiatore nr. 10 persone ed elevato sanzioni amministrative per un totale di euro 7650,00 circa.

3 novembre 2013 0

Incessante lotta dei Carabinieri contro lo spaccio di stupefacenti, arrestati una giovanissima donna ed un teenager a Cisterna di Latina

Di admin

Il 2 Novembre 2013, in Cisterna di Latina, i Carabinieri del locale Comando Stazione, traevano in arresto B.B.S. appena diciottenne ed un minorenne, entrambi incensurati, residenti in Cisterna e responsabili del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. I due nel corso di una perquisizione personale e domiciliare, venivano trovati in possesso di grammi 84,5 di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, già divisa in dosi e pronta per la vendita al dettaglio, di materiale utile al confezionamento delle dosi nonché della somma di euro 65,00, in contanti, provento dell’illecita attività. L’arrestata, espletate le dovute formalità, restava nelle camere di sicurezza dell’Arma, in attesa della celebrazione del rito per direttissima, il minore veniva accompagnato presso il centro di prima accoglienza della Capitale, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, mentre lo stupefacente ed il denaro venivano sottoposti a sequestro.

3 novembre 2013 0

Effetti personali delle vittime della Shoah su eBay rimosse dal sito di vendite online

Di admin

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo:

EBay, il più popolare sito di aste e vendite online, ha rimosso dai suoi cataloghi trenta effetti e cimeli relativi alla Shoah.

Tra di essi colpiscono particolarmente un polsino con la Stella di David, un paio di scarpe e uno spazzolino da denti che appartenevano alle vittime dei campi di concentramento, secondo un quotidiano britannico, che ha specificato che uno dei suoi giornalisti ha scoperto anche che sul sito venivano presentati indumenti come una divisa completa indossata da un panettiere polacco ucciso ad Auschwitz, proposto per 11.300 sterline, pari a 13.353 euro da un tale Viktor Kempf, un soggiornante ucraino in Canada.

Questo utente avrebbe già venduto nell’ultimo anno 18.000 dollari di abbigliamento indossato nel campo di sterminio. Il signor Kempf, ha spiegato che ha proposto tali vendite perché gli oggetti hanno, secondo lui, il valore di “documenti”, e voleva finanziare un progetto di lavoro storico. Ha anche escluso che lo abbia fatto per soldi perché “questo periodo della storia è stato terribile e non si dovrebbe dimenticare”.

Il quotidiano britannico in questione ha allertato EBay, che ha immediatamente rimosso gli oggetti contestati dalla vendita e ha offerto di donare 25.000 sterline (40.000 dollari canadesi) ad una organizzazione caritatevole.

Con un comunicato ufficiale, il sito di aste on-line ha fatto sapere che: “Non permettiamo le vendite di tale natura e migliaia di persone sono impiegate al fine di garantire le regole sul nostro sito web, utilizzando le ultime tecnologie per tenere traccia degli oggetti che non dovrebbero essere offerti in vendita”.

Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” ancora una volta emergono le contraddizioni del commercio online, che avendo natura globale ed essendo il crocevia di milioni di transazioni, dimostra come sia difficile il controllo di ciò che viene scambiato.

Nel caso in questione è stata consentito il mercimonio della Shoah, uno dei momenti più atroci della storia per il quale non può essere neanche lontanamente permessa una mercificazione come se fossero oggetti di una qualsiasi collezione scambiabili tra privati.

Ci auguriamo, quindi, che non accadano più fatti del genere ed invitiamo Ebay, che realizza miliardi di utili all’anno nel mondo intero, ad incrementare la vigilanza sul proprio portale.