Giorno: 15 novembre 2013

15 novembre 2013 0

Allarme per virus informatico, segnalazioni concernenti software nocivi del tipo “Cryptolocker” sono giunte allo “Sportello dei Diritti”

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo:

Il “virus”, che si diffonde tramite allegati e-mail e pagine Internet appositamente preparate, una volta installato cripta i file che si trovano sul computer (ad es. documenti Excel o Word). La vittima vedrà in seguito comparire un messaggio sullo schermo nel quale annuncia il pagamento di una somma di denaro, di solito 100 euro, in cambio della chiave per poter ripristinare i file. Si tratta di non solo di reati specifici quale accesso abusivo ad un sistema informatico, appropriazione indebita e dei veri e propri tentativi di truffa, ma anche di estorsione, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, da denunciare all’autorità giudiziaria per il tramite della polizia postale.

Diversi prodotti antivirus possono trovare e distruggere il software nocivo, ma spesso è troppo tardi, perché i file che si trovano sul computer sono già stati cifrati. Perciò il problema non è tanto la rimozione del software nocivo quanto il ripristino dei dati originali. Per il momento sembra non esistere un metodo per decodificare i dati senza la chiave, nota solo ai truffatori. Ciononostante gli esperti sconsigliano di assecondare le richieste di pagamento. Non vi è nessuna garanzia che i criminali mantengano la parola e inviino la chiave necessaria per decodificare i file.

Per contrastare i malfattori si raccomanda di copiare regolarmente i dati salvati sul computer su supporti dati esterni (backup), di aggiornare sempre il sistema operativo e le applicazioni installate (ad es. Adobe Reader, Adobe Flash, Sun Java, ecc.) nonché i sistemi antivirus e il firewall personale. Se si ricevono e-mail inaspettate o che provengono da mittenti sconosciuti, bisogna ignorare le indicazioni, non aprire allegati o link.

In caso di infezione occorre disconnettere subito il computer da tutte le reti e procedere ad una disinfezione. Si raccomanda di reinstallare il sistema e cambiare tutte le password. Dopo aver eseguito queste misure sarà possibile ripristinare i dati (se disponibili) grazie al backup effettuato in precedenza.

15 novembre 2013 0

Blocco sale operatorie in provincia, Marino Fardelli presenta una interrogazione al Presidente Zingaretti

Di admin

Le sale operatorie della provincia di Frosinone funzionano solo per le emergenze. Gli interventi programmati o di ruotine sono stati sospesi a seguito della tassazione, da parte della Asl, del 25% degli acquisti in prestazione, svolte da tutti i dirigenti medici. Una paralisi riportata nel dettaglio in una interrogazione che il consigliere regionale Marino Fardelli ha presentato al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti: “Da circa un mese – ha affermato l’on.le Fardelli – la situazione è precipitata. Il disservizio alimenta tra i cittadini un grave senso di sfiducia nella sanità provinciale oltre che preoccupazione e malumore. A tutto questo si aggiunge la mobilità passiva verso le altre strutture sanitarie anche fuori regione”. Nell’interrogazione, il consigliere Marino Fardelli afferma che “il perdurare dello stallo burocratico-amministrativo presso la Asl di Frosinone tra denunce, carte bollate, ricorsi vinti e sentenze in sospeso, rischia di perdere di vista la buona politica sanitaria provinciale”. Nel documento si interroga il Presidente Zingaretti che ha anche la delega di Assessore alla Sanità, se è a conoscenza della situazione descritta e quali azioni intende intraprendere a tutela della sanità in provincia di Frosinone. “Non vengono più garantiti gli interventi in sala operatoria per i quali i pazienti avevano già atteso diverso tempo tra prenotazione e programmazione. I disagi ricadono come sempre sui cittadini che nutrono sempre più sfiducia e senso d’impotenza. La provincia di Frosinone ha bisogno di un ripristino delle sale operatorie oltre che di tutti gli altri servizi sanitari, come i Pronto Soccorso che sono al collasso”. La sanità in provincia di Frosinone vive anni difficili soprattutto a seguito del decreto 80 della Polverini: “E’ stata ridisegnata una sanità che non ha tenuto conto del numero dei posti letto in base agli abitanti e soprattutto alla conformazione del territorio – ha affermato l’on.le Fardelli – Oggi, con il nuovo piano sanitario, la Giunta Zingaretti ha l’opportunità di ridare alla nostra provincia una sanità dignitosa e che possa rispondere alle esigenze reali dei cittadini” ha concluso il consigliere regionale Marino Fardelli. Intanto per martedì 19 novembre è stato convocato un Consiglio regionale straordinario proprio sul tema della sanità regionale durante il quale ci saranno le comunicazioni del Presidente Zingaretti.

15 novembre 2013 0

Rispamio energetico negli edifici pubblici: 350mila euro per le elementari di via Pascoli

Di redazionecassino1

“Il Comune di Cassino accede alla seconda fase del bando Regionale relativo all’efficietamento energetico per gli edifici pubblici.” A dichiararlo il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, che ha reso noto quanto stabilito dalla commissione tecnica che ha valutato il progetto presentato dal Comune. “Il progetto presentato – ha continuato il sindaco – ha superato la prima fase del bando aprendo la possibilità per la città di Cassino di investire realmente, per la prima volta, sulle forme di energia alternativa ed in particolare sull’efficientamento energetico per gli edifici pubblici. Questo significa migliorare la qualità ambientale della nostra città e ridurre i consumi energetici, con un conseguente risparmio nei costi di gestione relativi ai consumi energetici degli edifici pubblici.” È stato l’assessore all’ambiente del Comune di Cassino, Riccardo Consales, ad entrare nei dettagli del progetto. “La struttura – ha sottolineato Consales – che sarà interessata dal progetto di effcientamento energetico sarà la scuola elementare di Via Pascoli (Le Centrali); il costo complessivo dell’investimento è di 350 mila euro che verranno ripartiti per l’installazione di pannelli fotovoltaici sul tetto della scuola, per l’ammodernamento del sistema di riscaldamento con notevole risparmio nel consumo e per la riqualificazione degli infissi in modo da ridurre la dispersione energetica. Un altro risultato importante per l’Amministrazione che rappresenta un ulteriore passo compiuto sul percorso di una città sempre più ecosostenibile. Migliorare la qualità della vita è sicuramente il modo più efficiente per realizzare una buona politica e fa piacere che la nuova Giunta Zingaretti sia riuscita in pochi mesi ad investire importanti risorse sulla manutenzione degli edifici scolastici e sull’efficientamento energetico degli immobili comunali. La nostra Amministrazione continuerà a lavorare sodo per cogliere queste importanti occasioni che rappresentato la soluzione più idonea per migliorare sia la qualità ambientale che la sicurezza degli edifici scolastici della città. Finalmente la Regione Lazio volta pagina, investendo le risorse pubbliche sui Comuni e non, come successo in passato, per acquistare Mont Blanc, Auto Blu, fare sagre della porchetta o feste di varia natura.”

 

 

15 novembre 2013 0

Da lunedì gli alunni della media “Diamare” avranno gli spazi per l’educazione fisica

Di redazionecassino1

“Da lunedì 25 novembre i ragazzi delle cinque classi della scuola media Diamare avranno nuovamente gli spazi a disposizione per fare educazione fisica.” A darne notizia è stato l’assessore all’istruzione del Comune di Cassino, Danilo Grossi, a margine della riunione che si è tenuta in Municipio con i dirigenti scolastici del primo e del terzo circolo comprensivo, nell’ordine la Di Palma e la Panaccione. “Come è noto – ha continuato Grossi – questo è stato un anno particolare per i ragazzi, oltre che per il docenti ed il personale, della Diamare che si sono trasferiti presso la struttura sede storica della scuola elementare D’Annunzio a seguito della necessità di destinare l’edificio di Via San Marco ai nuovi uffici giudiziari del Tribunale di Cassino. Uno spostamento, tuttavia, che si è svolto in maniera esemplare e che non ha creato alcun tipo di variazione a quella che è l’attività didattica dei bambini delle elementari e di quelli della scuola media Diamare. L’unica questione che ancora non aveva trovato soluzione riguardava la possibilità per i ragazzi delle cinque classi della Diamare di avere uno spazio per poter fare educazione fisica. Proprio questo è stato il tema affrontato nella riunione di ieri con le dirigenti scolastiche del primo e del terzo circolo comprensivo di Cassino, riuscendo a giungere ad una soluzione condivisa che prevede l’utilizzo della Palestra della scuola D’Annunzio da parte delle cinque classi della Diamare nella giornata di sabato, oltre che l’utilizzo del campo esterno, ovviamente nei giorni di sole, il lunedì. Con questa soluzione i ragazzi della Diamare potranno tornare a fare educazione fisica alternando l’ora di attività a quella di teoria che comunque è prevista dal programma. Per il resto la palestra della D’Annunzio dal lunedì al venerdì rimarrà a disposizione delle 24 classi della scuola elementare del primo circolo comprensivo di Cassino. Ringrazio sia al Di Palma per la disponibilità mostrata, mettendo a disposizione la palestra della scuola, sia la Panaccione che in un anno così particolare fatto di trasferimenti è sempre stata collaborativa; disponibilità e collaborazione che anche in questa circostanza hanno permesso di raggiungere una soluzione condivisa nell’interesse dei ragazzi che frequentano le due scuole.”

 

15 novembre 2013 0

Bisca clandestina, venti persone denunciate a San Prisco

Di admin

A San Prisco, nel corso di un mirato servizio, i Carabinieri della locale stazione hanno effettuato un controllo all’interno di un circolo ricreativo del luogo che era stato trasformato in una bisca clandestina. Nella circostanza sono state deferite, in stato di libertà20 persone, ritenute responsabili dei reati di esercizio e partecipazione a gioco d’azzardo. Inoltre, per 18 dei deferiti, è stata avanzata proposta la emissione del foglio di via obbligatorio.Il locale, invece, è stato sottoposto a sequestro unitamente alla somma contante di euro 7.610 (eurosettemilaseicentodieci) nonché nr. 21 mazzi di carte.

15 novembre 2013 0

Basket: La BPC Virtus Cassino contro la Fortitudo Viterbo confermare il momento positivo

Di redazionecassino1

Domenica 17 novembre , ore 18,00 presso il Palazzetto dello Sport di Atina,  la BPC Virtus Cassino torna in campo per affrontare la Fortitudo Viterbo . E’ il momento di confermare per il quintetto allenato da coach Vettese quanto di buono mostrato negli ultimi 15 giorni allorquando sotto i colpi di Fontana e compagni sono caduti rispettivamente Vis Nova e Pallacanestro Sora. Reduce da due roboanti vittorie dunque la truppa rossoblù deve confermarsi e non deve assolutamente , almeno così si augurano i tifosi , sottovalutare l’impegno contro il prossimo avversario.

Avversario che arriva ad Atina in profonda crisi di risultati ma che in settimana ha deciso di operare una scelta drastica . La dirigenza viterbese ha infatti rimosso dall’incarico il capo allenatore Pettenuzzo dopo la sconfitta con la Tiber , materializzatasi domenica scorsa al termine di un overtime drammatico . Dunque Nieri e compagni sono nudi al cospetto del re. Questa scelta drastica della dirigenza obbliga gli atleti che calcheranno in qualità di ospiti il parquet atinate ad una reazione . Proprio per tale motivo saranno leoni feriti e desiderosi di riscattarsi . Si fanno due nomi prevalentemente per la sostituzione di Pettenuzzo in casa viterbese, Bondi e Prosperi . Entrambe le candidature sono decisamente blasonate e degne del massimo rispetto , una volta designato il successore di Pettenuzzo egli avrà a disposizione solo 48 ore per preparare il match contro De Monaco e soci.

Proprio per tale motivo , per l’assoluta impossibilità di prevedere possibili varianti tattiche e novità dell’ultm’ora , Vettese ha deciso di non abbassare la guardia ed ha deciso di far disputare alla sua squadra uno scrimmage infrasettimanale contro la capolista della serie C2 , N.B.Sora. Un team decisamente illegale per la categoria che sta affrontando e che ovviamente sta dominando . Papadakis e compagni hanno saggiato la tenuta fisica e mentale di Pignalosa , Ausiello , Trionfo e Bertoldo e di tutti gli altri in 5 combattutissimi tempi da 10 minuti . Non si è tenuto conto ovviamente del punteggio ma interessante è stata l’intensità dimostrata dalle due compagini nel corso della partita d’allenamento . “Tale intensità la voglio rivedere domenica prossima sul nostro parquet amico.”ha affermato un soddisfatto Luca Vettese , head coach dei lupi rossoblù “Ormai non dobbiamo sottovalutare più  alcun avversario e  meno che meno la Fortitudo Viterbo. Verranno qui da noi feriti ed arrabbiati , decisi a  fare il colpaccio per rimpolpare la classifica che ad oggi è decisamente deficitaria se solo si pensa alle ambizioni di inizio campionato della compagine che andremo ad affrontare.” “Sono contento” ha proseguito Vettese “ anche di un altro elemento , i miei da professionisti seri hanno già lasciato alle spalle la roboante vittoria di Sora”. Si perché a Sora  la Virtus è stata in grado sin dalle prime battute di disinnescare la spoletta di una gara che avrebbe potuto rivelarsi molto più complessa. Bravi nell’interpretare il match e soprattutto a non perderne mai l’inerzia , i ragazzi della Virtus dovranno fare lo stesso domenica . 

Novità in casa Virtus non ce ne sono per quanto riguarda la composizione del  roster che uscirà dagli spogliatoi del Soriano di Atina . Tutti abili ed arruolati, fatta eccezione per Roffi Isabelli alle prese ancora con i postumi di un incidente d’auto che per fortuna non ha lasciato strascichi seri , il giovane under cassinate  fin dalla prossima settimana potrà riprendere ad allenarsi con il gruppo . 

Nel frattempo si deve registrare la sempre crescente voglia di vedere questa squadra all’opera da parte degli appassionati di palla a spicchi di Cassino. Domenica scorsa sugli spalti del Palabasket Di Poce di Sora molti tifosi della Virtus hanno seguito i propri beniamini e si sono fatti sentire nella calda atmosfera del campo volsco . Sicuramente i successi che gli atleti della città martire stanno conseguendo sul campo alimentano ambizioni tra i tifosi ma soprattutto hanno riacceso la voglia di vedere il grande basket . Purtroppo motivi di ordine burocratico impediscono alla Virtus di giocare nella propria città , ma questa è un’altra storia , appuntamento ad Atina dunque per un’altra giornata di basket da vivere intensamente .   

15 novembre 2013 0

50mila confenzioni di medicinali antitumorali, antibiotici e vaccini trivalenti non scaduti abbandonati a Capodrise

Di admin

I carabinieri del Nas di Caserta, unitamente a quelli della Compagnia di Marcianise, su segnalazione di un privato cittadino, hanno rinvenuto, in via Interponderale Santa Luciella, in stato di abbandono circa 50.000 confezioni integre di specialità medicinali antitumorali, antibiotici e vaccini trivalenti, tutti per uso ospedaliero ed in corso di validità, prodotte da note case farmaceutiche. I farmaci sono stati sottoposti a sequestro e trasportati presso l’azienda sanitaria locale di Caserta, ove saranno custoditi ed inventariati. Il valore delle specialità è quantificabile in circa 3.000.000 di euro.