Giorno: 18 novembre 2013

18 novembre 2013 0

Omicidio a Terracina, 45enne di Gaeta freddato alla guida della sua auto

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un uomo di 45 anni di Gaeta è stato trovato cadavere all’interno della sua auto nel canaletto di scolo che costeggia via Macchia di Piano a Terracina. I passanti che lo hanno notato alle 21.15 di questa sera hanno pensato che si trattava di un banale incidente stradale, ma all’arrivo dei vigili del fuoco di Terracina, questi, hanno scoperto che il 45 enne Vincenzo D.P., era morto, ucciso da più colpi di arma da fuoco. Qualcuno gli aveva sparato mentre era alla guida della sua auto uccidendolo e facendolo uscire di strada. Er. Amedei

18 novembre 2013 0

Sciopera La Provincia Quotidiano di Frosinone, la redazione Ciociara chiede incontro a Zingaretti

Di admin

Sono in tutto circa 45 i lavoratori del quotidiano La Provincia tra le due redazioni di Latina e di Frosinone e la loro situazione professionale è decisamente complicata. Mesi e mesi di lavoro senza stipendio, non hanno scalfito la loro voglia di fare informazione ma il lavoro, in quanto tale, non può non essere pagato e, per questo, da domani, la redazione di Frosinone si asterrà dal lavorare per tre giorni e il motivo è spiegato in una nota redatta dalla redazione stessa che riceviamo e pubblichiamo. “I lavoratori de La Provincia Quotidiano edizione di Frosinone (giornalisti, grafici e poligrafici), a seguito del perdurare di una situazione di mancanza di stipendio dei mesi di maggio (per cui è stato corrisposto l’ottanta per cento del totale), giugno, luglio, agosto, settembre e ottobre, dell’indennità redazionale, del rimborso 730 e degli assegni familiari, nel sottolineare che in tutto questo tempo il lavoro è stato svolto quotidianamente (assicurando l’informazione ai lettori), annunciano lo stato di agitazione per l’assoluta impossibilità di continuare a sostenere una situazione di disagio economico e psicologico, anche alla luce di comunicazioni per nulla rassicuranti sul futuro. A tal proposito prendono le distanze dal servizio giornalistico mandato in onda sul Tg3 Lazio (edizione delle ore 14 di ieri) in cui si annunciava come la testata, nelle due edizioni di Frosinone e Latina, fosse ‘salva’ grazie ad un accordo raggiunto in Regione Lazio mai discusso e sottoscritto dall’unità produttiva di Frosinone. Gli stessi lavoratori annunciano tre giornate di sciopero (revocabili solo in presenza di fatti nuovi) a partire da martedì 19 novembre 2013 riservandosi ulteriori forme di protesta, anche clamorose, che saranno concordate nella stessa giornata di martedì in un’assemblea di redazione. I lavoratori hanno già deciso di chiedere un incontro il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, la cui presenza a Frosinone è previsto il prossimo 26 novembre”. Ai colleghi del quotidiano La Provioncia va tutta la nostra solidarietà. LA REDAZIONE de www.ilpuntoamezzogiorno.it

18 novembre 2013 0

Rame rosso sangue sull’A1, arrestati i due rumeni. Consoli: “Hanno tentato di speronare la Volante che li inseguiva”

Di admin

La vettura sventrata dall’impatto, i corpi dilaniati e il rame che fuoriusciva da ogni angolo dell’auto è l’immagine della tragedia che si è consumata questa mattina sull’A1 a Cassino. Due giovanissimi, un 24enne ed un 30enne sono morti mentre un loro connazionale è in fin di vita a Roma. Il quarto, il conducente dell’audi Statio Wagon di proprietà di un quinto rumeno, ne avrà per 30 giorni ed è ricoverato in ospedale in stato di arresto. Per lui i capi di imputazione sono i più pesanti e vanno dalla ricettazione dei 300 chili di rame (reato contestato anche all’atro rumeno ferito), la resistenza a pubblico ufficiale, l’omiciudio colposo e le lesioni gravi ai suoi connazionali oltre alla guida senza patente. Non si sa al momento dove i quattro, armati di cesoie ed oggetti atti allo scasso, hanno messo a segno il colpo ma gli investigatori stanno indagando. “I miei uomini hanno intimato l’alt e non si sono fermati”. A parlare è il vice questore Giovanni Consoli, comandante provinciale della polizia stradale di Frosinone. Per circa 8 chilometri una pattuglia li ha inseguiti tentando di fermarli e, per tutta risposta, il conducente dell’Audi ha tentato di speronare l’auto degli agenti cercando di spingerli contro il guardraill o nel fossato. Poi, a Cassino, quando hanno visto un’altra pattuglia che bloccava la strada, nel tentativo di evitarla hanno impattato contro il camion. Di loro sappiamo poco, – conclude Consoli – nessun parente si è informato delle loro sorti, per questo abbiamo chiesto collaborazione al Consolato Rumeno”. Er. Amedei Foto Alberto Ceccon

18 novembre 2013 0

Pericolo esondazioni: Intervento straordinario disposto questa mattina dall’Amministrazione Comunale lungo l’alveo fluviale all’altezza di ponte Berardi

Di admin

Intervento straordinario quello disposto dall’ufficio tecnico dell’Amministrazione comunale da questa mattina presto lungo Ponte Berardi per liberare l’alveo del fiume Sacco dalla pericolosa presenza di grossi tronchi in vista dell’allerta meteo delle prossime ore.

L’intervento, sollecitato dall’assessore ai lavori pubblici, Pasquale Casalese, è stato necessario per scongiurare da una parte eventuali danni alla struttura del ponte per via delle pressioni esercitate dai tronchi, dall’altra per scongiurare probabili esondazioni dovute all’ostruzione del corso fluviale per la presenza dei numerosi arbusti trasportati dalla corrente e rimasti incastrati lungo il corso fluviale.

Alberi lunghi anche dieci metri e con un metro di diametro.

Una ditta esterna ha provveduto con i propri operai ad imbracare gli arbusti e, con l’ausilio di un’auto gru, sono stati poi sollevati dall’alveo del fiume e depositati a terra dove sono stati recisi così da renderli facilmente trasportabili in discarica. Di questi arbusti infatti non si può fare alcun uso visto e considerato l’inquinamento delle acque. L’intero intervento dovrebbe essere concluso in giornata.

18 novembre 2013 0

Sequestrato tesoro 2,5 milioni all’ex narcotrafficante di Aprilia

Di admin

Un tesoro accumulato con i proventi di attività illecite, per questo, gli uomini della Divisione Anticrimine, collaborati dal Commissariato di P.S. di Cisterna di Latina e dalla Squadra Mobile hanno sequestrato beni per due milioni e mezzo di euro a Enrico Paniccia e a suoi porestanomi, i due figli e la convivente. Il 60enne di Aprilia è noto alle cronache per i suoi trascorsi da narcotrafficante tanto da ritenerlo, negli anni 80, il gestore dello spaccio della cocaina su tutto il litorale romano. Secondo gli investigatori, 60enne non avrebbe mai smesso di delinquere e i beni accumulati e in suo possesso hanno un valore tale da non essere giustificato dagli introiti dichiarati dall’uomo. Per questo, questa mattina, sono scattati i sigilli a 8 beni immobili, tra cui una villa con piscina ad Aprilia, 2 autovetture, 9 conti correnti, 3 libretti postali, 2 imprese individuali, 2 quote societarie.

18 novembre 2013 0

Tenta il suicidio a 17 anni a Sant’Apollinare, salvato dal nonno

Di admin

Un ragazzi di 17 anni di Sant’Apollinare sarebbe in gravissime condizioni in seguito ad un tentato suicidio. La speranza di sopravvivenza gliel’ha data il nonno trovandolo nel capannone adiacente alla loro abitazione staccandogli la corda dal collo. Immediatamente trasportato in ospedale, le sue condizioni sono apparse subito disperate e, per questo, è stato trasferito d’urgenza a Roma. Er. Am.

18 novembre 2013 0

Tragedia sull’A1 a Cassino. I rumeni fuggivano dalla polizia dopo aver compiuto un furto di rame – LE FOTO

Di admin

Erano in fuga i quattro rumeni che questa mattina hanno causato un incidente stradale sul tratto di A1 Roma Napoli, nei pressi di Cassino. Pare infatti che nel corso della notte avessero compiuto un furto di rame ad Arezzo e stavano tentando la fuga verso la Campania inseguiti dalla polizia Stradale. Due di loro, non ancora 30enni, sono morti nello schianto contro un camion. Un terzo è in gravissime condizioni ed è stato trasferito a Roma, il quarto è ferito ma non in pericolo di vita. A bordo dell’auto, un’Audi sw, c’erano circa 500 chili di rame. I fuggitivi erano stati segnalati alle forze di polizia della provincia di Frosinone e una pattuglia della polizia stradale della sottosezione di Cassino li stava inseguendo a distanza di sicurezza. Probabilmente l’intenzione dell’autista rumeno era quello di svoltare dalla terza alla prima corsia seminando il panico tra i conducenti degli altri veicoli in transito, per poi accostare e scappare a piedi. Una pratica più volte riuscita. Questa volta no. L’Audi si è scontrata con il camion causando una carambola che ha visto coinvolti un secondo camion ed una seconda auto. Tutti illesi gli altri automobilisti. Per i due, non c’è stato nulla da fare. er. Amedei Foto Antonio Nardelli

18 novembre 2013 0

Ennesimo trofeo per il Liceo Classico “Carducci” al Label Europeo delle Lingue 2013

Di redazionecassino1

Ennesimo trofeo nella vetrina del Liceo Classico “Carducci”. Una vittoria, quest’ultima, conquistata sul campo europeo delle politiche inter- comunitarie, dello sviluppo linguistico e che ancora una volta vede come protagonista il gruppo I.T.E.R. (  (Intercultural Travelling European Road-crossing), il format Comenius di cui il Carducci è stata scuola coordinatrice nel biennio 2011/2013 . Il team di via Lombardia, capeggiato dal Dirigente scolastico Filomena de Vincenzo e dalle docenti referenti Fabiana Lancia e Patrizia Damato, con al seguito una rappresentanza degli studenti coinvolti nel progetto, questa settimana è sbarcato a Roma presso la Rappresentanza italiana della Commissione europea.  

Ultima tappa simbolica di una lunga avventura, che ha visto l’ITER coronarsi d’alloro sul podio – medaglia d’argento, per la precisione – del Label Europeo delle Lingue 2013, il riconoscimento di eco nazionale, inserito nell’ambito del programma LLP (Lifelong Learning Programme), teso a incentivare e premiare i progetti di formazione e istruzione particolarmente distintisi in materia di potenziamento delle competenze linguistiche e di cosmopolitismo targato UE. Enti scolastici, agenzie di lavoro, associazioni governative e no-profit sono stati insigniti dell’importante riconoscimento insieme al Liceo Classico della Città Martire  dalle responsabili nazionali dei progetti Comenius, Erasmus e Leonardo. 

Non solo un momento di gloria, ma anche l’occasione giusta per trarre il bilancio di quest’attività biennale, che  oramai volge al termine. 25 studenti e 4 docenti dell’Istituto impegnati a ideare e coordinare i lavori del partenariato, 7 istituzioni scolastiche europee partners e altrettante mobilità all’estero, 2 premi rilasciati dalla UE : sono queste le cifre auree del successo del Comenius ITER. A tutto ciò si somma l’incommensurabile crescita culturale e umana, che è intrinseca all’idea stessa del viaggio (da qui l’acronimo iter) e resa maggiormente consapevole dallo studio progettuale della storia comune e condivisa delle Nazioni europee. 

Il Label 2013 testimonia come il Carducci sia da anni impegnato nel creare una rete di scambi internazionali attraverso progetti Comenius e di gemellaggio, mossi dalla volontà unanime di ampliare gli orizzonti del background della scuola italiana e di inserirla in un circuito formativo ad ampio respiro. 

 Questi gli studenti che hanno preso parte al Comenius: Emanuela Bevilacqua, Paola Ciamarra, Stefano Di Zazzo, Cristian Francescone, Fabiola Galardo, Michela Giannandrea, Caterina Golini Petrarcone, Lucrezia Lanni, Gian Marco Losi, Andrea Marra, Roberta Pinchera, Nayde Sardellitti,  Alessandro Silverio, Alessia Viola, Alessio Vittorelli, Christian Tomassi, Laura Vincenzo, Elvira Zambardi.

 

18 novembre 2013 0

Basket: La A.B. Serapo Gaeta batte il Pamphili World Basketball

Di redazionecassino1

Quinta vittoria stagionale per l’ A.B. Serapo Gaeta che, nella settima giornata del campionato di serie C/2, ha battuto, fra le mura amiche del Palamarina, il Pamphili World Basketball con il punteggio di 91-75. Una gara gradevole, giocata a viso aperto dalle due compagini e sempre sotto controllo della squadra biancoverde che, pur subendo il ritorno degli avversari nel terzo quarto, è stata brava ad allungare negli ultimi dieci minuti di gioco. Mattatore della serata, Guido Violo, autore di 37 punti.

Coach Miele si affida al solito quintetto con Siniscalco play, Marrocco e Addessi sugli esterni, Violo da Ala e Ferraiuolo come centro. Gli ospiti piazzano subito due triple con i fratelli Ciancone ( 4-6 dopo 3’ di gioco), ma la squadra biancoverde mette subito le cose in chiaro e, prima con Marrocco e Ferraiuolo, e, dopo con Addessi e Violo allungano fino a chiudere il primo quarto in vantaggio con il punteggio di 22-15. Nel secondo quarto la gara è leggermente più equilibrata, i giovani Daikin e Jorgensen mettono in difficoltà la difesa biancoverde che comunque è devastante in attacco con Violo immarcabile ed Addessi e Marrocco sempre velenosi dalla lunga distanza; si va così al riposo lungo con la A.B. Serapo Gaeta in vantaggio con il punteggio di 48-37. Alla ripresa delle ostilità si vede una A.B. Serapo Gaeta sin troppo rilassata e minuto dopo minuto gli ospiti si avvicinano: Jorgensen continua ad essere un insidia ed insieme a Pascotto si risvegliano i fratelli Ciancone e così il divario a fine terzo quarto scende a +7 ( 66-59 per la A.B. Serapo Gaeta). Inizia l’ultimo quarto, con il Pamphili che si avvicina ulteriormente ( 66-61) ma a questo punto la squadra di Coach Miele serra la difesa ed in un amen il divario ritorna sopra la doppia cifra fino a sfiorare il ventello di scarto; a 4’ dal termine la A.B. Serapo Gaeta è padrona del campo e coach Miele può far tributare dal pubblico presente la giusta Standing Ovation ai protagonisti di questa gara.

Vittoria che da morale alla squadra biancoverde che, oltre a restare attaccata al treno delle migliori, potrà preparare il derby con lo Scauri ( che in serata è passata anche sul campo della Tevere Basket) di Domenica prossima con più tranquillità.

A.B. Serapo Gaeta  – Pamphili World Basketball 91-75 ( 22-15; 48-37; 66-59)

A.B. Serapo Gaeta: Vagnati 2, Addessi 11, Violo 37, Macera, Nardella 2, Palmieri 2, Macaro n.e., Siniscalco 9, Marrocco 17, Ferraiuolo 11. Coach: Miele.

Pamphili World Basketball: Pascotto 13, Filippetti, Di Mari, Ciancone M. 17, Jorgensen 14, Mirti, Ciancone A. 13, La Torre 9, Daikin 6, Bernabei 3. Coach : Codecà