Giro d’Italia a Cassino, iniziata la fasa operativa

7 novembre 2013 0 Di redazionecassino1

“Oggi diamo inizio alla fase operativa che porterà tutti noi a vivere il prossimo 15 maggio una giornata storica per la città e per i tanti appassionati di sport del territorio.” Con queste parole il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, ha aperto la riunione organizzativa, che si è tenuta questa mattina in Comune con i responsabili degli arrivi del Giro d’Italia, relativa all’impostazione ed alla strutturazione logistica funzionale alla giornata del 15 maggio. “Innanzitutto – ha continuato il sindaco – voglio esprimere tutta la soddisfazione e felicità, non solo mia ma dell’intera cittadinanza, nell’ospitare l’arrivo di tappa della più importante, insieme al Tour de France, competizione ciclistica del mondo. Una soddisfazione unica perché mai, in oltre cento anni di storia del Giro d’Italia, Cassino era stata sede di arrivo di tappa; ci tenevamo molto ad ottenere questo risultato anche perché l’arrivo della tappa del Giro è un evento che si andrà ad inserire, dando ancora più lustro, alle tante celebrazioni in programma per i settant’anni della distruzione di Cassino e di Montecassino. A questo si aggiunga che quella di Cassino sarà una delle tappe più belle e caratteristiche del Giro dal momento che l’arrivo a Montecassino darà modo a tutti noi di vedere i corridori confrontarsi con la salita che li porterà sotto la nostra bellissima Abbazia. Insomma oggi abbiamo intrapreso questo percorso insieme con l’obiettivo, che sicuramente raggiungeremo, di coinvolgere l’intera città in un evento, unico nella sua storia, che porterà a Cassino più di 170 nazioni nel mondo.” Danilo Grossi, assessore allo sport del Comune di Cassino, ad intervenire confermando la soddisfazione espressa dal sindaco. “Il Giro d’Italia a Cassino – ha evidenziato Grossi – è un grandissimo obiettivo centrato in grado di unire all’aspetto sportivo anche quello culturale e turistico. Aver ottenuto la tappa, quindi, non è di certo un punto di arrivo, ma un nuovo punto di partenza per riuscire, continuando l’ottimo lavoro fin qui svolto, a sfruttare al meglio questa importantissima opportunità per l’intero territorio. Nei prossimi sei mesi, a partire da oggi, lavoreremo per coinvolgere l’intera città a partire dall’imprenditoria nell’organizzazione di un evento che, è bene sottolinearlo, interessa più di 170 nazioni nel mondo e porta grande visibilità alla nostra città.” È stato poi il presidente del Comitato Giro d’Italia Cassino, il consigliere Antoine Tortolano, ad intervenire sottolineando la grande emozione per avere realizzato un sogno che aveva da tempo ed al quale ha lavorato da più di tre anni, riuscendo finalmente, il prossimo 15 maggio, a realizzarlo. “Il Giro d’Italia – ha continuato Tortolano – che va ad inserirsi nel contesto relativo alle celebrazioni del settantennale della distruzione di Cassino e Montecassino, rappresenta un’opportunità unica e uno degli eventi chiave vista la grande rilevanza e la visibilità a livello mondiale che conferisce alla città ed all’intero territorio. Solo per citare qualche dato il Giro d’Italia ha per un arrivo di tappa 591 milioni di telespettatori, 174 nazioni di cui 166 in diretta live, 498 ore di programmazione televisiva, 127 ore di diretta Rai, 2500 persone a seguito della tappa, oltre 1500 tra giornalisti e fotografici con la partecipazione di 78 testate straniere, 162 siti web, 31 radio e 30 Tv nazionali ed internazionali. Questi sono i dati di un Giro d’Italia da cui si può ben capire la grande opportunità che Cassino ha anche e soprattutto a livello turistico e commerciale. Un grandissimo risultato raggiunto e per questo voglio ringraziare il sindaco per la fiducia accordatami e per aver sposato il progetto immediatamente, l’assessore Grossi per aver intuito immediatamente la grande chance che si presentava alla città, l’Abbazia di Montecassino che ci ospita, e tutti i membri del comitato che hanno fatto un ottimo lavoro preparatorio. Ribadisco sempre che i progetti si realizzano con un lavoro di squadra e non singolarmente; proprio per questo sono certo che la mia squadra continuerà a lavorare incessantemente fino al prossimo 15 maggio. Già questa mattina i responsabili del Giro d’Italia si sono complimentati per la professionalità e le competenze dimostrate da tutto lo staff nei vari sopralluoghi effettuati: dal quartiere tappa, al percorso, al villaggio, sino all’arrivo a Montecassino. Questo risultato ovviamente è il frutto di anni di lavoro e di rapporti istaurati anche con i membri della RCS (società che organizza il Giro d’Italia) in particolare nella persona di Mauro Vegni, direttore generale, e dell’amico di vecchia data Stefano Allocchio, direttore tecnico del Giro. In conclusione voglio dire che da oggi in poi il mondo ci osserva, quindi invito ogni membro del comitato a prendere atto dell’importanza dell’evento ed a rendersi, come sono certo che sarà, disponibile al 100% umanamente e professionalmente. Buon Giro a tutti e vestiamoci di rosa.”
giro-ditalia-cassino

Incontro-x-Giro-d'Italia-007