Piazza Green ogni anno “ostaggio” di sposi, orientamento scolastico ed ambulanti per mesi

4 novembre 2013 0 Di redazionecassino1

Ci risiamo, come ogni anno da novembre a gennaio piazza Nicholas Green è off limit per gli automobilisti e per i residenti che la utilizzano come uno dei pochi parcheggi non a pagamento. Già, infatti, come ogni anno viene occupata per diverso tempo prima dalla manifestazione “Sposi del terzo millennio 2013” prima, poi da “CassinOrienta”. Senza entrare nel merito dell’utilità pratica, tutta discutibile, di manifestazioni del genere, la domanda è se sia possibile occupare un parcheggio utilizzato da residenti e pendolari per tutto questo tempo. Del resto l’ordinanza comunale emessa nei giorni scorsi, che ne autorizza l’occupazione, parla chiaro dal 4 al 27 novembre è chiusa al traffico. Ma non basta, perché non c’è neppure il tempo di smontare tutta l’enorme struttura che ha ospitato le due kermesse che buona parte della piazza torna ad essere occupata, questa volta dagli ambulanti dei giocattoli, con buona pace dei cittadini. Una scelta che ogni anno provoca un fiume di proteste dei residenti e degli automobilisti costretti a servirsi dei parcheggi a pagamento. Come se non bastasse la situazione, quest’anno, è ancor più problematica per la presenza della scuola media “Diamare” trasferita nei locali della scuola elementare di via D’Annunzio e che ha l’ingresso principale proprio in piazza Green. La storia, insomma, si ripete come ogni anno incurante dei disagi che provoca a residenti, pendolari e cittadini. Forse se si fossero ascoltati i suggerimenti dei residenti e si fossero spostate le manifestazioni in un’altra piazza, ad esempio piazza Labriola, queste avrebbero avuto maggiore visibilità e creato meno disagi!

F. Pensabene