Pubblicato il bando per il progetto wi-fi Cassino

29 novembre 2013 0 Di redazionecassino1

“Da questa mattina è in pubblicazione sul sito istituzionale e sull’Albo Pretorio la delibera con la quale si annuncia il Bando di gara esplorativo del progetto ‘WI-FI Cassino’.” A renderlo noto è stato l’assessore all’informatizzazione del Comune di Cassino, Danilo Grossi, che ha annunciato la volontà dell’Amministrazione di fornire l’accesso gratuito a connessioni Wi – Fi all’interno della città. “Oggi – ha sottolineato Grossi – tante sono le città che mettono a disposizione dei cittadini e dei turisti la possibilità di collegarsi gratuitamente alla rete internet, sia all’interno che all’esterno delle aree pubbliche. Proprio per questo crediamo fortemente in questo progetto che contribuirà in maniera importante nel rendere Cassino, sotto questo punto di vista, al livello delle grandi città italiane ed europee. Attraverso il Wi – Fi, infatti, sarà possibile promuovere e sviluppare l’offerta turistica del territorio cassinate, andando a rivalutare le tante attrattive che Cassino ha e valorizzando la tradizione locale con l’obiettivo di amplificare lo sviluppo economico attraverso servizi moderni in linea con le grandi realtà. Per far questo, ovviamente, è necessario installare dei dispositivi denominati ‘Access Point’ nei punti di maggiore afflusso turistico e di frequentazione dei cittadini di Cassino; ecco perché si è resa necessaria la stesura di un bando di natura esplorativa per verificare in maniera concreta il miglior modo per giungere all’attivazione di questo servizio. Siamo certi che tante saranno le offerte che giungeranno per la realizzazione di questo servizio che intendiamo attivare in tempi brevi per essere pronti, già dal prossimo anno, a ricevere i tanti turisti che si recheranno in città in occasione del settantesimo della distruzione di Cassino. Siamo certi, infatti, che l’attivazione di un servizio wireless gratuito rappresenta, oltre ad un valido contributo nella promozione delle varie attività organizzate correlate al settantesimo, uno strumento per orientare i turisti verso i monumenti, le bellezze naturali ed archeologiche ed i musei della città. Il tutto senza alcun tipo di spesa da parte dell’Ente, un aspetto che, in un momento come storico come questo, rappresenta ancora di più un valore aggiunto al progetto.”