Sant’Angelo in Th.: Parcheggio selvaggio in corso Triste, malcostume cronico

22 novembre 2013 0 Di redazionecassino1

Una situazione divenuta insostenibile, quella che da tempo, i residenti della popolosa frazione di Sant’Angelo denunciano e sono costretti a subire. Le proteste e, a volte anche qualche discussione che ha rasentato la rissa, non si contano più. Motivo? Sempre lo stesso, il malcostume di parcheggiare le auto nel tratto di strada che va da corso Trieste, fino a piazza Mazzini, passando anche dinanzi alla chiesa. Le lamentele, purtroppo, non riguardano solo i residenti, ma anche i mezzi di trasporto pubblico, circolari, scuolabus, mezzi per la raccolta dei rifiuti. In quel tratto di strada, in cui la carreggiata è particolarmente stretta, troppo spesso si trovano auto parcheggiate su entrambi i lati che impediscono il passaggio non solo alle auto, ma anche ai mezzi di servizio. La segnaletica, del resto, parla chiaro poiché in quel tratto di strada vige il divieto di sosta e di fermata, ma in molti continuano, per fare spesa nell’esercizio commerciale o fermarsi al bar, a parcheggiare incuranti delle difficoltà che creano alla circolazione. Tante le soluzioni prospettate per eliminare questo malcostume, dal posizionamento di paletti per evitare la sosta delle auto, alle sanzioni da parte dei vigili urbani, ma tutto è risultato inutile con il pericolo che qualche situazione di emergenza, come il passaggio di un’ambulanza o dei mezzi dei vigili del fuoco, possa assumere un aspetto drammatico. Forse basterebbero solo un po’ di buon senso da parte degli automobilisti ed un  maggior senso civico, per risolvere il problema. Purtroppo, però, in casi simili vale sempre il vecchio detto secondo cui: “non vi è peggior sordo di chi non vuol sentire!”.

F. Pensabene

Foto A. Ceccon

S.Angelo Inth 001 S.Angelo Inth 006