Giorno: 16 dicembre 2013

16 dicembre 2013 0

Aviere ciociaro di 23 anni ucciso da aneurisma al ristorante

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Aneurisma cerebrale, questa sarebbe stata la causa della morte di un 23enne di Castro dei Volsci che, sabato sera, era a cena con alcuni amici in un ristorante ad Alatri. Nonostante la giovane età e le visite mediche che Emanuele Lancorai aveva sostenuto in quanto militare presso l’aeronautica Militare a Varese, il malore gli ha strappato la vita in pochi secondi. Il giovane si sarebbe alzato dal tavolo per uscire ancora prima di cenare, accasciandosi dopo appena pochi metri. Inutili i soccorsi di due medici presenti in sala e degli operatori del 118 arrivati in pochi minuti, il ragazzo, figlio di un agente della questura di Frosinone, è deceduto.

16 dicembre 2013 0

Bando Europeo per Energie Sostenibili: Aquino bando per 160.000 euro alla Scuola Materna Mazzaroppi

Di redazionecassino1

La Giunta, presieduta dal Sindaco Libero Mazzaroppi, nei giorni scorsi ha perfezionato la candidatura del Comune in merito al Bando Europeo sulle Energie Sostenibili denominato Call for Proposal.

Con questo atto deliberativo – spiega il Sindaco – aggiungiamo un ulteriore, fondamentale e straordinario tassello all’enorme impegno che la mia amministrazione ha profuso in questi pochi mesi trascorsi da quando i cittadini ci hanno chiamato al governo della città.

Nonostante la ostinata ed intransigente volontà di opposizione messa in atto da chi poco si preoccupa delle condizioni di vita degli aquinati, abbiamo fatto e continuiamo a fare del nostro meglio per rendere più accoglienti, più sicuri e più adeguati i plessi scolastici presenti nel nostro Comune.

Nei giorni scorsi, mediante la pubblicazione di una delibera, la Regione Lazio ci ha comunicato che il nostro dossier di candidatura, presentato il 28 settembre, è stato giudicato idoneo e ammissibile.

E’ il secondo importante finanziamento ottenuto che segue di pochi mesi quello destinato alla Scuola Media San Tommaso D’Aquino tanto osteggiato dall’opposizione.

Nello specifico, l’amministrazione, con fondi della Comunità Europea, ha previsto un intervento di adeguamento per un importo di € 160.000 per la Scuola Materna di Via N. Mazzaroppi che da lungo tempo necessitava di lavori strutturali.

Sulla vicenda interviene anche l’Ass. ai Lavori Pubblici Luca Di Ruzza che dichiara:

“Siamo davvero soddisfatti nel poter prendere atto che una nostra idea sta per tradursi tempestivamente in effettiva e definitiva realizzazione”.

In questo modo – aggiunge il Sindaco Mazzaroppi – è stata premiata la nostra capacità progettuale, ripagato il nostro impegno e gratificata la nostra sensibilità di amministratori che, quotidianamente, mettono in campo tutte le loro energie e le loro capacità per rendere le strutture scolastiche della nostra città più idonee ed efficienti.

Questi successi intendiamo condividerli con l’intera collettività che vede finalmente appagati le necessità e i bisogni di tutti i ragazzi che frequentano le nostre scuole.

Destano, perciò, ancora sconcerto gli inspiegabili attacchi ricevuti in riferimento alle altre richieste di finanziamento, di cui è stata richiesta addirittura la revoca.

Ma noi andiamo avanti per la nostra strada, nella piena consapevolezza di godere della fiducia dei cittadini, il cui benessere intendiamo garantire con tutte le nostre forze.

16 dicembre 2013 0

“Contro l’usura si può”… prevenire e sensibilizzare, 25 i Comuni del distretto socio-assistenziale D

Di redazionecassino1

Prevenzione e sensibilizzazione: le armi ci sono, bisogna solo affilarle e seguire un percorso preciso per combattere e difendersi da un fenomeno che se non lo si conosce potrebbe entrare nelle nostre vite in maniera devastante distruggendo i nostri equilibri familiari e finanziari. Continua il  progetto “Contro l’usura si può”, finanziato dalla Regione Lazio, Dipartimento  istituzionale  e  territorio-Direzione  regionale  enti  locali  e  sicurezza, che vede in prima linea il Comune di Aquino, guidato dal sindaco Libero Mazzaroppi, e i 25 Comuni del distretto socio-assistenziale D della Provincia di Frosinone in collaborazione con l’associazione Sos Impresa-Rete Legale Etica di Formia, in partenariato con il Consorzio dei Comuni del Cassinate, l’Associazione Mens Sana e l’Associazione Genitori (A.Ge.Cassino)

Dopo un’attenta analisi dei bisogni del territorio e grazie ad una forte sinergia tra l’amministrazione comunale e il mondo dell’associazionismo, sta iniziando a dare i suoi frutti lo Sportello Informativo di orientamento e prevenzione presso l’ufficio dei Servizi Sociali: un punto di ascolto presieduto da assistenti sociali al servizio dei cittadini il martedì dalle ore 15 alle 17 ma anche presso tutti i Comuni coinvolti per chiarire ogni dubbio e proporre soluzioni tempestive ai problemi legati all’usura e al sovraindebitamento. Due fenomeni che – secondo l’ultimo rapporto della Banca d’Italia su “L’economia del Lazio” – costituiscono un’emergenza sociale che non accennano a ridurre i propri effetti, anzi dilagano in maniera allarmante: i casi di usura, ad esempio nella sola Regione Lazio sono aumentati del 195%. Più di un terzo delle famiglie del Lazio non raggiunge la soglia del benessere. Il 35% è “economicamente marginale”, cioè non arriva alla soglia minima indicata per rientrare nel cosiddetto ceto medio. “In un periodo di profonda e prolungata crisi economica l’esposizione alla trappola del fenomeno usuraio e dei suoi commissionari si fa sempre più pericolosa. Per questo il principale strumento per intervenire in maniera precisa e puntuale per contrastarlo è il potenziamento dell’informazione e quindi della prevenzione – afferma dalla Rete Legale Etica l’avvocato Veronica Fedele ,- incoraggiare cioè la giurisdizione in materia di usura e antiracket”. Per questo, grazie soprattutto all’attivismo del sindaco Libero Mazzaroppi, partiranno subito nei prossimi giorni una serie di appuntamenti in-formativi tenuti da avvocati, commercialisti ed assistenti sociali rivolti ai dipendenti dei 26 Comuni ma anche alle famiglie del territorio coinvolte nel progetto (che sono quasi 35mila), il primo è in programma giovedì 19 dicembre 2013 dalle ore 9.30 alle 12.30 presso la sala conferenze del Consorzio dei Comuni del Cassinate. Massima attenzione sulla problematica anche nelle scuole dove le associazioni Mens Sana ed Age Cassino stanno divulgando, tra i più giovani, una campagna di comunicazione in materia di “legalità e buon uso del denaro”, incentivando quindi tra le future generazioni qualsiasi azione di contrasto e prevenzione al fenomeno. Per le richieste di aiuto si ricorda che è attivo il numero verde 800.900.767.

16 dicembre 2013 0

Rosario Cerra nuovo presidente della Confcommercio, gli auguri di Fardelli

Di admin

“Con il cambio al vertice di Confcommercio, auspichiamo oltre che una continuità del lavoro intrapreso, un nuovo slancio per il sistema di rappresentanza regionale delle imprese, delle attività professionali e dei lavoratori autonomi. Un percorso che affronti la crisi e le sfide di ripresa e crescita e che richiede un impegno sempre costante in un programma strategico che contempli sinergie e progettualità. Al neo Presidente Rosario Cerra i migliori auguri per un impegno continuo a favore del sistema commerciale e turistico delle singole aree tenendo conto delle differenze tra le varie realtà territoriali”. Lo scrive in una nota Marino Fardelli, Consigliere Regionale del Lazio, Presidente del Gruppo Consiliare Lista Civica Bongiorno -UDC

16 dicembre 2013 0

Muore a 51 anni, oggi i funerali del luogotenente dei carabinieri Santo Busà

Di admin

Questa mattina a Formia, si sono svolti i funerali del Luogotenente Santo Busà 51 anni, deceduto nella giornata di ieri a seguito di malattia. Il Luogotenente Busà nella sua carriera ha prestato servizio in provincia di Salerno e Livorno e dal 1990 presso la Compagnia Carabinieri di Anagni, dove si è distinto per le sue capacità professionali e umane, portando a termine una serie di brillanti operazioni di servizio. In questo tristissimo momento l’Arma dei Carabinieri è solidale al dolore della moglie Angela, dei figli Debora e Marco, dei genitori, della sorella e dei parenti tutti.

16 dicembre 2013 0

Econimia e territorio nel frusinate, Marino Fardelli: “Le piccole e medie imprese sono lasciate sole”

Di admin

“Le piccole e medie imprese sono state lasciate sole in una politica regionale improntata verso le grandi industrie”. Lo ha affermato il consigliere regionale Marino Fardelli che raccoglie la critica del Presidente di Federlazio Ferraguti sulle misure contenute nell’Accordo di programma per l’area di crisi complessa Frosinone-Anagni. “Decine di aziende hanno chiuso i battenti mentre la disoccupazione giovanile è al 40%. L’allarme lanciato dal Presidente Ferraguti deve essere accolto perché la Federlazio raccoglie ogni giorno le disperate richieste dei piccoli e medi imprenditori” ha detto ancora il consigliere e capogruppo Udc alla Pisana: “L’accordo di programma non aiuta le piccole e medie imprese e, come sempre affermato, è una boccata d’ossigeno per le grandi industrie in grave crisi per un’area circoscritta, mentre ci sono altre aree come il cassinate e il sorano che attendono ancora misure d’intervento”. Il consigliere regionale Marino Fardelli chiede segnali positivi dalla Giunta Zingaretti: “L’impegno verso la provincia di Frosinone deve andare al di là di questioni politiche e scontri. La realtà è una sola e la conoscono bene gli imprenditori delle pmi che costituiscono il tessuto provinciale e che attendono una inversione di tendenza attraverso una politica che assecondi le richieste e che dia risposte con segnali forti di concretezza”. Le piccole e medie imprese che in provincia di Frosinone rappresentano un importante serbatoio di posti di lavoro, risultano essere anche le prime che risentono della crisi economica e dell’eccessiva burocrazia: “Ma sono anche le prime ad avvantaggiarsi degli effetti positivi di una politica mirata che invece, nel territorio regionale ad oggi non abbiamo ancora visto” ha continuato il consigliere regionale Marino Fardelli : “Bisogna concentrare gli sforzi non solo verso la riduzione della disoccupazione ma soprattutto verso il potenziamento di quei processi che permettono crescita e sviluppo per una economia basata sulla competitività con il coordinamento delle politiche macroeconomiche” ha affermato il consigliere regionale Marino Fardelli che ha concluso: “Per le grandi imprese dell’area Frosinone-Anagni bene l’impegno della Regione ma quest’ultimo non può risultare miope ma di larga prospettiva. Lo chiede il territorio”.

16 dicembre 2013 0

Omicidio di San Felice, l’assassino raccoglieva ferro vecchio e notizie sulle vittime. Il 36enne ha confessato piangendo

Di admin

Avrebbe fornito una confessione piena mentre piangeva a dirotto, Daniele Cestra, 36 anni di Sabaudia, indagato per l’omicidio di Anna Vastola, la donna di 81 anni uccisa lunedì sera a casa sua a San Felice Circeo in località Borgo Montenero, durante una rapina finita male. Gli uomini del colonnello De Chiara hanno stetto un cerchio intorno a lui portandolo alla confessione e alla ricostruzione dell’efferato omicidio. L’uomo avrebbe raccolto informazioni sulla sua vittima svolgendo l’attività di raccoglitore di ferro vecchio, aveva notato che la donna viveva sola e aveva sperato di trovarle a casa i soldi della pensione. Entrato nella sua bitazione forzando la porta finestra della cucina, Anna Vastola avrebbe iniziato ad urlare e a correre per tentare di chiedere aiuto. Il 36enne l’ha raggiunta nel corridoio e colpita con una specie di pala, la stessa usata per forzare la porta. Due colpi che l’hanno uccisa. Poi l’uomo avrebbe rovistato la casa alla ricerca di cose di valore impossessandosi di 100 euro, una vecchia pistola non denunciata di prorpietà del marito della donna morto anni fa, e una fisarmonica. L’assassino è andato via, ma prima, forse spinto da un senso di pietà, ha coperto il corpo con un lenzuolo. Le indagini sul campo svolte dai carabinieri e alcune tracce lasciate dal 36enne, hanno permesso ai militari di arrivare a lui nel giorno del funerale e metterlo sotto torchio fino a quando, vinto anche dalla coscienza, ha confessato tutto.

16 dicembre 2013 0

Undicesima giornata all’insegna delle capoliste e dei derby

Di redazionecassino1

Undicesima giornata all’insegna, nel girone ‘A’ dei derby. In particolare in quello di Pontecorvo, fra Longobarda e Isotopi la capolista non va oltre il pareggio per 1 a 1 rimanendo in testa alla classifica del girone. Si avvicina intanto Tecnostore Roccasecca dopo la brillante vittoria, 5 a 1, ottenuta su Amatori Arce, ora solo quattro lunghezze la separano dal vertice della classifica. Nel prossimo turno potrebbe incrementare il suo punteggio perché impegnata contro Nuova Lenola, mentre la capolista Longobarda dovrà vedersela con l’altro derby non facile con lo Sporting Pontecorvo. Nel secondo derby della 11a giornata, quello fra Corsari Colfelice e Amatori Colfelice,  i padroni di casa amatori, devono piegarsi ad  un 1 a 3 che non lascia dubbi sulla reale forza degli ospiti. Non deve faticare molto lo Sporting Pontecorvo per avere ragione, 2 a 3, del fanalino Monticelli. Nel girone ‘B’ resta in testa alla classifica Angolo di Vino nonostante non sia riuscito ad andare oltre il pareggio casalingo, 2 a 2, nello scontro diretto contro la sua inseguitrice Professional Service. Proprio a quest’ultima formazione si avvicina, ora ad una sola lunghezza a quota 25, Beghelli Point Cassino, forte della vittoria, se pur di misura 1 a 0, ottenuta contro Belmonte. Da rilevare il punteggio tennistico 1 a 6 ottenuto da Zentrum sul San Giorgio. Resta, invece, saldamente in testa al girone ‘C’ il Cerreto dopo la vittoria esterna, 1 a 2, ottenuta sul terreno di Acquafondata 2008. La formazione capolista mantiene un distacco di otto lunghezze su Tecnocasa Cassino vittoriosa contro Real Acquafondata per 2 a 0.vincono anche Virtus Broccostella, 2 a 4, sul terreno del Celtic Casale e Galluccio, 2 a 1, su Aquino. Restano in testa al girone ‘D’ Yammo.it e Amatori Rocca D’Evandro entrambe conquistano i tre punti in trasferta rispettivamente contro lo Sporting Pignataro, 0 a 2 per Amatori Rocca D’Evandro, e contro Cervaro 2012, 1 a 2, per Yammo.it. non va oltre il pareggio casalingo Cassino Doc, ormai solo al quarto posto in classifica. Prossimo turno particolarmente impegnativo per il vertice classifica, amatori Rocca D’Evandro, sarà impegnata nel derby contro Real Rocca D’Evandro, mentre Yammo.it dovrà vedersela con Iuvenalis fermo a quota 23 punti e con un incontro da recuperare.

F. Pensabene

16 dicembre 2013 0

Virtus Cassino vince facile ed è pronta per lo sprint finale del girone di andata. Stratosferico Pignalosa , autore di ben 40 punti

Di redazionecassino1

La chiave del match : l’impatto devastante sul match degli uomini di Vettese sin dalle prime battute.

Cassino vince la sua decima partita sulle undici fin qui disputate , tra le mura amiche del Palasport del Soriano . E mette il sigillo su un anno magico per i colori rossoblù nel Palasport del Soriano con la conquista della vetta della classifica del girone E del campionato DNC .  Vettese aveva preparato la sua truppa con grande meticolosità durante la settimana ed i frutti si sono subito visti . La Virtus Cassino parte a razzo ed in pochi minuti mette subito in chiaro che stasera non ci sono possibilità di un risultato diverso , la Virtus doveva vincere e la Virtus Cassino ha vinto.

Il coach rossoblù parte con un quintetto diverso dal solito , Speranza in cabina di regia , Bertoldo , Raskovic , Pignalosa e Tronfo. Risponde Massidda con Sarritzu, Puggioni, Morresi, Fontana e Carrucciu. Ma dopo solo alcune battute iniziali in bilico , Pignalosa decide di dare il via alle danza di un autentico show. Immarcabile , devastante , la guardia cassinate da sfoggio di un repertorio autentico di giocate capolavoro  , concludera il suo match con 40 punti realizzati , 48 di valutazione finale , 50% da 3 punti e ben il 71% da 2 . E Pignalosa scava subito il solco tra le due formazioni ben coadiuvato sotto le plance dal duo Trionfo – Raskovic . Purtroppo Puggioni si da fare come può ma non può cantare e portare la croce da solo anche se Morresi coadiuva bene il lungo sardo ma ben poco c’è da fare se poi sotto le plance il dominio dei padroni di casa è totale ( 14 rimbalzi per la Virtus , 4 per i sardi , e solo nella prima frazione) . Sì perché la Virtus e Calasetta paradossalmente tirano dal campo con la stessa percentuale , 66.7% e praticamente con la stessa percentuale da 3 , 1 su 7 per i sardi , e 2 su 7 da tre punti . La frazione si chiude sul 31 a 15 per i rossoblù.

La seconda frazione è più equilibrata , terminerà 20 a 15 . Ma la Virtus Cassino è in pieno controllo del match. Non mostra sbandamenti di sorta , conduce  in porto la frazione e si va al riposo lungo sul 51 a 31 . Vettese è senz’altro soddisfatto e nell’intervallo catechizza i suoi affinchè non mollino dal punto di vista mentale. Il coach ha ragione , il gruppo accetta di buon grado il sacrificio ed al ritorno in campo si lancia all’arrembaggio del piroscafo sardo.

Massidda non ha più frecce  nella faretra, Calasetta viene travolta in tutto. Cassino segna con percentuali impensabili dal campo per i sardi 63 % vs 25 % . Ed allora il dominio è totale , per il cronista c’è poco da raccontare . Ormai si scivola inesorabilmente verso un finale scontato. Il lupo rossoblù domina il quarto , 28 a 11. Pignalosa è immarcabile , comincia a seminare terrore anche in versione play maker e sciorina una serie di giocate che mettono in ritmo i tiratori. Ausiello e Raskovic ringraziano e convertono spesso e volentieri a canestro deliziosi assist che il fromboliere cassinate dispensa a go-go.

Il quarto tempo di gioco è ormai una formalità. La BPC Virtus Cassino vola verso la vittoria, supera anche la soglia dei 100 punti e si prepara per una settimana di passione. Infatti ora il team rossoblù è atteso da due sfida da far tremare i polsi. In rapida sequenza Olimpia Cagliari e LUISS Roma. Olimpia Cagliari in Sardegna e poi finale di girone con il botto tra le mura amiche con gli universitari. Due big match per i verdetti e per decretare i campioni d’inverno.

Vettese a fine gara è stato molto soddisfatto della prova dei suoi , ne ha elogiato la caparbietà e la voglia di rimanere concentrati. “Tutte qualità che adesso dovranno emergere in terra sarda, perché affronteremo una corazzata che ha steso la LUISS tra le mura amiche. Sono convinto che il lavoro di questa settimana sarà importante al fine di preparare al meglio la sfida di domenica prossima, per me però sarà più facile, i ragazzi sanno che è un passaggio fondamentale del nostro campionato”.

Dunque Virtus Cassino a Cagliari , domenica prossima al Pala Rockefeller ore 15.00 .

BPC Virtus Cassino – Calasetta Basket 105 – 59

CASSINO: Trionfo 15, Bertoldo 5, Scarpelli, Roffi Isabelli, Fontana 3, De Monaco 4, Raskovic 21, Ausiello 13, Speranza 4, Pignalosa 40.   All. Vettese  , Ass. coach : Mastrangelo

CALASETTA: Massidda S. 4, Sanna ne, Peretti, Sarritzu 3, Mannu ne, Puggioni 18, Grosso ne, Morresi 21, Fontana 4, Carrucciu 5.   All. Massidda P.

PARZIALI: 31-15, 51-30 ( 20 – 15 ) , 79-41 ( 28 -11 ) , ( 26 – 19 ) .

Arbitri : Puzio e Pelliccia di Afragola (NA)

MVP : Pignalosa

16 dicembre 2013 0

Expert Lucarelli Sora non si ferma più, superato anche il Grottaferrata 60-96

Di redazionecassino1

E sono 11. Undici consecutive: sono le vittorie della Expert Lucarelli NB Sora2000 in questa stagione di serie C regionale. L’ultimo referto rosa è arrivato sabato sera al Palazzetto dello Sport di Grottaferrata con una prova maiuscola di Papadakis e di tutto il collettivo contro Grottaferrata BK. Sul tabellone al 40’ c’è scritto 60-96 per una gara mai in discussione, neanche nei primi minuti di gioco. Si comincia 0-8, con il piede pigiato sull’acceleratore da parte dei ragazzi di coach Polidori. Bisogna aspettare la metà  di tempo, nel vedere i padroni di casa, con Ortenzi e  Rossetti far segnalare sul tabellone elettronico dei locali il 4 a 9.   Parziale di 13-18  concluso da un gioco veloce con ottime soluzioni anche a difesa schierata, con Mariani e Dragojevic che riescono a ricevere con continuità e la palla che circola bene. Nel secondo quarto i ragazzi di coach Polidori, registrate le percentuali al tiro, guidati ad un ispirato Papadakis, incominciavano a allungare il distacco dai castellani esprimendo un basket molto intelligente capace di sfruttare a proprio vantaggio gli errori tattici dei padroni di casa, che iniziavano a tirare con percentuali più basse. Con il Grottaferrata scivolata a -18 (23-41 al 16′), per la formazione sorana la gara andava in discesa, chiudendo il secondo parziale,  sul 28 – 49. Al ritorno dagli spogliatoi la musica non cambia, i biancocelesti, con la partita ormai in pugno, controllano il timido tentativo di riavvicinamento dei padroni di casa. L’asse composto da Papadakis – Rambaldi continua a funzionare alla perfezione, la difesa lavora intensamente per non concedere nulla agli avversari e Mariani & Co. riescono a chiudere la terza frazione sul +30 (45-75). Grottaferrata non riesce in nessun modo ad opporre resistenza, rimanendo a galla solo ed esclusivamente grazie alla prestazione di Rossetti. La guardia castellana sembra predicare nel deserto e la sconfitta è solo una semplice conseguenza. L’ultimo quarto di gioco serve solo ad incrementare il vantaggio acquisito dagli ospiti e a far ruotare  tutti i componenti della panchina: alla sirena il tabellone recita 60 a 96. I valori individuali alla lunga sono usciti fuori dal sacco e alcuni canestri pesanti messi a referto dai giocatori più rappresentativi hanno fatto il resto. Polidori a fine gara: “ Non tenendo conto dell’eclatante risultato finale sono veramente soddisfatto perché questa sera ho visto una squadra umile, determinata, a tratti devastante in attacco e soprattutto quasi perfetta in difesa. Veder i propri giocatori esaltarsi ed incitarsi per una giocata difensiva significa aver fatto maturare qualcosa di molto importante nelle loro teste. Complimenti a tutti anche e soprattutto a quei giocatori che negli ultimi tempi erano sempre sotto esame perché non ero contento del loro rendimento. Ora ricarichiamo le batterie riposo fino a mercoledì poi inizieremo a pensare a Borgo don Bosco”. La Expert Lucarelli NB Sora 2000 nel prossimo turno tornerà al PalaPanico, domenica 22 dicembre ore 18.00, in vista dell’incontro casalingo contro il Borgo Don Bosco.

 

GROTTAFERRATA BK: Ortenzi 6, Molinari 5, Rossetti 11, Martucci 8, Grossi 9, Pellegrini 7, Pignattelli 0, Bistarelli 9, Di Bisceglie 5, Vagnoni n.e.; Coach: Cardarelli, Ass.Coach: Semprini

EXPERT LUCARELLI N.B. SORA 2000: Delle Cave 10, Rambaldi 19, Mariani 15, Dragojevic 9, Polsinelli 0, Papadakis 22, Motta, Margio 13, Fassiotti 2, Iannarilli 6; Coach: Polidori, Ass.Coach: Bifera