Giorno: 17 dicembre 2013

17 dicembre 2013 0

La crisi mette insieme maggioranza e opposizione di Gaeta. Tavoli tecnici per affrontare i problemi della gente

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Tariffe cimiteriali e crisi occupazionale: maggioranza e minoranza affronteranno insieme queste delicate questioni in tavoli appositamente istituiti. Lo hanno deciso all’unanimità i consiglieri comunali nell’ultima seduta del Consiglio Comunale, svoltasi il 16 dicembre scorso, all’insegna dello spirito collaborativo e della sinergica volontà di raggiungere un accordo, per rispondere nel modo più efficace alle istanze dei cittadini. “Di fronte alla dilagante crisi economica – dichiara il Sindaco Cosmo Mitrano – e alle difficoltà del vivere quotidiano, fortemente avvertite a Gaeta come in tutte le città italiane, in questo particolare momento storico, è, dunque, prevalsa, da parte di tutti i componenti dell’assemblea, l’esigenza di individuare risposte e soluzioni concrete ed efficaci a problemi scottanti della comunità. Il problema delle tariffe cimiteriali e la grave crisi occupazionale del nostro territorio saranno studiati al più presto all’interno di tavoli che vedranno la partecipazione attiva di consiglieri di maggioranza e minoranza. Siamo convinti che la strada comune intrapresa sarà produttiva di risultati positivi per il benessere della comunità”. La “Mozione prot. 44726 a firma di Consiglieri Comunali Antonio Raimondi e Marina Costabile relativa all’abbattimento delle tariffe cimiteriali”, al primo punto all’ordine del giorno, ha dato il via ad un aperto confronto nel corso del quale l’Amministrazione Comunale ha illustrato la sua azione di governo in relazione alle problematiche cimiteriali. Riconfermato l’impegno alla riqualificazione del cimitero cittadino, alla ricostruzione della Cappella di San Francesco, alla lotta ferma alle speculazioni. E in merito alla richiesta di una rimodulazione delle tariffe, il Sindaco Mitrano, a nome dell’intera maggioranza, ha dichiarato: “Ferma restando l’esigenza di effettuare importanti investimenti sul cimitero per eliminare situazioni di degrado e adeguarlo alle esigenze della città, siamo disponibili a valutare eventuali rimodulazioni, dopo un’attenta e complessiva disamina finanziaria ed economica della questione”. Di qui la decisione accolta da tutti i consiglieri comunali di “studiare una rimodulazione delle tariffe, alla luce dei costi e della situazione economico – finanziaria del Comune, e dei progetti di investimento comunali sul cimitero stesso”. “Il Consiglio Comunale – affermano i Consiglieri Antonio Raimondi e Marina Costabile – ha quindi raccolto all’unanimità il dramma sociale che le famiglie gaetane stanno vivendo Entrambe le parti non si sono intestardite sulle proprie posizioni, ma hanno trovato un punto di mediazione per venire incontro alle esigenze dei cittadini in questo momento di crisi. Su richiesta nostra, il Sindaco ha preso l’impegno, subito dopo le festività natalizie, di riunire maggioranza e minoranza e studiare insieme una rimodulazione delle tariffe cimiteriali particolarmente esose. Nella rimodulazione delle tariffe saranno tenuti in considerazione i costi del servizio e l’eventuale surplus sarà destinato al cimitero che ha bisogno di una riqualificazione, così come prevedeva anche il nostro programma elettorale”. Analogo accordo è stato trovato sull’esigenza di approfondire la grave problematica della crisi occupazionale del nostro territorio, altro punto all’ordine del giorno del Consiglio Comunale. “Anche Gaeta – afferma il Sindaco Mitrano – sta vivendo con affanno la triste vicenda della chiusura di importanti e storiche aziende, quali Italcraft, Panapesca, così come lo stillicidio di attività che riducono la propria produzione e mandano in cassa integrazione i dipendenti, come la Richard Ginori, e I Cantieri Navali del Golfo. In difficoltà anche la SOES. Dietro tutte queste gravi vicende, analizzate in Aula Consiliare, ci sono i lavoratori, le loro famiglie, il loro futuro purtroppo incerto. Ma la nostra città ha le potenzialità per riprendersi. Dobbiamo essere fiduciosi. Turismo, Patrimonio storico, artistico e paesaggistico sono i nostri punti forti su cui possiamo fare leva per il rilancio della nostra economia. Stiamo lavorando sodo per tagliare questo traguardo, ma la situazione generale non favorisce i nostri sforzi. L’impegno comune assunto da consiglieri di maggioranza e minoranza, su proposta del Consigliere Marina Costabile, di creare un apposito tavolo finalizzato all’individuazione di serie proposte anti crisi occupazionale, è testimonianza di maturità e forte senso civico dell’intera assise “. Dal Consigliere Costabile giungono i ringraziamenti al Sindaco Mitrano per aver accolto la sua richiesta “di istituire presso il Palazzo Comunale un tavolo di crisi al quale siederanno maggioranza, minoranza e rappresentanze sindacali, per elaborare proposte delle quali il sindaco si fará portavoce per la tutela dell’occupazione.

17 dicembre 2013 0

Dalla Regione Lazio 2,5 milioni per Fiat e indotto, Fardelli: “Il rifinanziamento è necessario. Gli sforzi comuni hanno decretato una buona politica”

Di admin

“In sede di commissione bilancio l’Assessore allo sviluppo economico Fabiani ha illustrato l’impegno del rifinanziamento della Legge 46 del 2002 a tutela dell’indotto Fiat ma pur nella consapevolezza della difficoltà del reperimento dei fondi, ritengo che due milioni e mezzo di euro siano una sufficiente risposta per il rifinanziamento della legge stessa considerato che senza questo sforzo comune nel vecchio bilancio vi erano 50mila euro”. Ad affermarlo è Marino Fardelli, componente della Commissione regionale Bilancio. “A gennaio sono stati programmati solo 4 giorni lavorativi e la cig ordinaria è ormai agli sgoccioli. La somma destinata dalla Regione è in questo momento l’unica notizia positiva che giunge in favore dei 3900 lavoratori Fiat e dei 6000 dell’indotto” ha commentato il consigliere regionale Marino Fardelli che con una mozione presentata in data 30 ottobre in Consiglio Regionale aveva chiesto ed ottenuto l’unanimità del Consiglio regionale che impegnava il Governo Zingaretti a rifinanziare la Legge 46 e ad intraprendere una serie di iniziative a favore del sito industriale più grande del Lazio: “La mozione ha impegnato la Regione a condividere la carta d’intenti dei sindaci dei comuni del Lazio meridionale oltre che a una mediazione presso il Governo che in questo momento risulterebbe fondamentale dato che nei prossimi giorni sarà convocato ufficialmente il tavolo ministeriale che si occupa del settore industriale automobilistico e nel quale potrebbe essere inserito l’odg sulla tutela del sito industriale di Piedimonte San Germano” ha detto ancora il consigliere regionale Marino Fardelli che auspica un impegno del Governo Zingaretti “il più celere e decisivo possibile dato che l’approvazione della mozione risale già al 30 ottobre. Il rifinanziamento della LR 46 è una ottima occasione per l’economia del territorio ma i due milioni e mezzo destinati seppur non sembrino sufficienti alla fattibilità di tutto ciò di cui necessita l’indotto, e’ un primo passo di attenzione verso il territorio del cassinate. Il lavoro di attenzione e di condivisione ha dato i primi frutti sperati” ha concluso il consigliere regionale Marino Fardelli.

17 dicembre 2013 0

Sequestrati 7,8 chili di marijuana ad Aprilia, arrestate madre e figlia

Di admin

Maxi sequestro di droga ad Aprlia. A detenere in casa circa 7,8 chili di marijuana erano madre e figlia di 48 e 28 anni. La donna separata, viveva con la ragazza e, i carabinieri, nel corso della perquisizione domiciliare, hanno trovato anche 16,9 grammi di hashish e 6 semi di marijuana oltre a un bilancino e materiale per il taglio e confezionamento. Le due donne, quindi, sono state arrestate e portate nel carcere Rebibbia di Roma.

17 dicembre 2013 0

Maria Iannone, vice presidente del consiglio comunale: “Una nomina che mi onora”

Di redazionecassino1

“Mi corre l’obbligo esprimere un sentito ringraziamento al Sindaco e a tutti i Consiglieri dell’assise per il ruolo di vicepresidente del Consiglio Comunale che hanno voluto conferirmi. Colgo l’occasione per ringraziare anche il mio predecessore Dott. Danilo Salvucci, per l’attività istituzionale svolta fino alle sue dimissioni sempre con grande professionalità e competenza. Certa che il confronto politico sia sempre e comunque finalizzato al bene comune dei cittadini di Cassino, voglio qui sottolineare l’importanza che riveste il Consiglio Comunale nell’ordinamento vigente con il suo fondamentale ruolo di indirizzo politico-amministrativo e quindi il delicato compito assegnato ai suoi consiglieri. Personalmente sento sempre viva e forte la responsabilità del ruolo di consigliere comunale che sono stata chiamata a svolgere nella convinzione che solo tutti insieme, uniti in percorso comune, saremo capaci con la nostra azione politica, come più volte abbiamo già dimostrato, di fornire risposte concrete alle esigenze della collettività ed in particolare alle fasce più deboli che in questo grave periodo di crisi sono in maggiore difficoltà.” È quanto emerge in una nota a firma del neo vicepresidente del Consiglio Comunale di Cassino Maria Iannone.

 

17 dicembre 2013 0

Il mercato settimanale torna in centro

Di redazionecassino1

Era nelle intenzioni dell’amministrazione Petrarcone quella di riportare il mercato settimanale nel centro cittadino. Il consiglio comunale ha, infatti, deliberato lo spostamento del mercato in alcune zone centrali della città. In particolare il mercato delle scarpe e dei prodotti affini sarà posizionato in Piazza Labriola e Via Toti mentre i prodotti a “chilometro zero” saranno ricollocati nell’area dell’ex “Arcobaleno”; contestualmente il mercato dell’ortofrutta, riordinato secondo criteri di sicurezza, verrà esteso a piazza Cavalieri di Vittorio Veneto. Questa riorganizzazione dovrebbe caratterizzare il mercato per settori merceologici, i quali essendo collegandoli tra loro nell’arco di massimo 500 metri, rendendoli facilmente raggiungibili a piedi aumentando pertanto l’appetibilità del mercato stesso. Per quanto attiene al mercato dell’abbigliamento, al momento resterà in campo Miranda per problemi di sicurezza e viabilità. Secondo l’Amministrazione il mercato andava rivitalizzato perché rappresenta la storia della nostra città e riportarlo nel centro di Cassino dovrebbe rappresentava la soluzione migliore per sfruttare le enormi potenzialità di questo polo attrattivo che può contribuire fattivamente a ripopolare le strade cittadine. La scelta su piazza Labriola – sostengono dal Comune –  è ricaduta oltre che per motivi di sicurezza, anche e soprattutto perché piazza Labriola dovrebbe diventare, ancor più di oggi, il centro nevralgico della nostra città; valorizzando l’aspetto architettonico, vera ricchezza della piazza, determinato anche dalle tante persone in più che ne usufruiranno. Un esempio del genere è rappresentato da Campo de’ Fiori a Roma, una piazza gremita di gente che la mattina girovaga tra i banchi ortofrutticoli e di notte apre i battenti a ristorazione e divertimento. La riorganizzazione del mercato cittadino, nelle intenzioni dell’Amministrazione, rappresenterebbe un’azione concreta in grado di dare nuovo slancio all’economia di una città come Cassino che ha un bacino d’utenza considerevole; soprattutto il sabato mattina quando tante sono le persone che dai comuni limitrofi si recano a fare spesa nel nostro mercato cittadino. Aver spostato il mercato al centro dovrebbe assicurare maggiore vivibilità per le vie di Cassino, come lo erano un tempo; rilanciando l’economia della città e combattere la crisi, evitando la chiusura delle attività commerciali. 

 

 

17 dicembre 2013 0

Da gennaio il ticket per la mensa scolastica si pagherà on line

Di redazionecassino1

“Giovedì faremo gli auguri ai bambini con un vero e proprio giro per gli edifici scolastici della città che ci permetterà di estende gli auguri di Natale anche al corpo docente, al personale ed ai genitori.” A dichiararlo è stato il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, che ha annunciato gli appuntamenti di giovedì che vedranno l’amministrazione comunale, in vista delle festività natalizie,  a partire dalle ore 14.30, i bambini dei tre circoli comprensivi della città. “Sarà l’occasione – ha continuato il sindaco – per incontrare anche i genitori dei bambini e presentare loro le nuove modalità di pagamento per quanto concerne il servizio mensa che, a partire da gennaio, avverrà tramite portale e ricevitorie che aderiranno all’iniziativa. Una vera e propria innovazione ed un grande risultato raggiunto su quel percorso di miglioramento dei servizi avviato da questa Amministrazione. Da gennaio, quindi, niente più code allo sportello preposto attivo in Comune, ma un accesso rapido e comodo, anche in termini di tempo, per un servizio importantissimo per i tanti bambini che usufruiscono della mensa.” L’assessore all’istruzione, Danilo Grossi, è entrato nel merito di questa vera e propria rivoluzione che riguarderà il servizio mensa all’interno dei 14 edifici scolastici comunali della città. “Siamo riusciti – ha evidenziato Grossi – ad ottenere un risultato importantissimo al termine di un percorso avviato da tempo e che mira al costante miglioramento dei servizi da fornire al cittadino. Lo scorso mese di agosto, infatti, è stato emanato un bando per l’assegnazione del servizio di refezione scolastica all’interno del quale è stato inserito un nuovo sistema di pagamento, interamente digitalizzato, dei ticket. La totale digitalizzazione del servizio partirà da gennaio grazie alla realizzazione di un portale nel quale ogni genitore avrà uno spazio riservato per il pagamento on line o tramite le ricevitorie che aderiranno. Ogni bambino, quindi, avrà una tessera di riferimento con relativo servizio di sms attraverso il quale sarà possibile avvisare le famiglie circa i pagamenti, i menù e i servizi disponibili. Un’interfaccia web che rispetta le più stringenti norme sull’accessibilità e che consentirà ai genitori di risparmiare moltissimo tempo visto che finora il pagamento avveniva solo tramite apposito sportello comunale ed in orari (dalle 9 alle 12) a dir poco sconvenienti. Giovedì, quindi, oltre agli auguri di Natale avremo modo di informare i genitori di questo innovativo sistema che siamo certi troverà tanti riscontri positivi tra le famiglie.”

 

Gli appuntamenti di giovedì 19 dicembre avverranno secondo il seguente calendario:

Ore 14.30 1 Circolo. Scuole centrali atrio

Ore 15.30 3 Circolo. Palestra scuola D’Annunzio

Ore 16.30 2 Circolo. Scuola Via Herold. Primo piano

 

17 dicembre 2013 0

Danilo Picano: “Il mercato in centro è realtà”

Di redazionecassino1

“Il consiglio comunale ha deliberato di riportare il mercato nel centro cittadino. Questo era un punto essenziale della nostra azione amministrativa e ieri, a conclusione di un percorso inclusivo, è stato portato a termine, raggiungendo un altro obiettivo del nostro programma. In particolare il mercato delle scarpe e dei prodotti affini sarà posizionato in Piazza Labriola e Via Toti mentre i prodotti a km zero saranno ricollocati nell’area dell’ex “Arcobaleno”; contestualmente il mercato dell’ortofrutta, riordinato secondo criteri di sicurezza, verrà esteso a Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto. Questa riorganizzazione ha il pregio di caratterizzare il mercato per settori merceologici, i quali essendo collegati tra loro nell’arco di massimo 500 metri, saranno facilmente raggiungibili a piedi aumentando pertanto l’appetibilità del mercato stesso. Sarà nostra premura inoltre studiare una soluzione alternativa al mercato attuale dell’abbigliamento che al momento non è stato possibile riorganizzare per problemi di sicurezza e viabilità. Per questa Amministrazione il mercato andava rivitalizzato perché rappresenta la storia della nostra città e riportarlo nel centro di Cassino a nostro avviso rappresentava la soluzione migliore per sfruttare le enormi potenzialità di questo polo attrattivo che può contribuire fattivamente a ripopolare le strade cittadine. La scelta su Piazza Labriola è ricaduta oltre che per motivi di sicurezza, anche e soprattutto perché siamo convinti che Piazza Labriola debba diventare, ancor più di oggi, il centro nevralgico della nostra città; oltre all’aspetto architettonico, infatti, a nostro avviso la vera ricchezza della piazza potrà essere determinato anche dalle tante persone in più che la frequenteranno. Un esempio del genere è rappresentato da Campo de’ Fiori a Roma, una piazza gremita di gente che la mattina girovaga tra i banchi ortofrutticoli e di notte apre i battenti a ristorazione e divertimento. La riorganizzazione del mercato cittadino è un’azione concreta in grado di dare nuovo slancio all’economia di una città come Cassino che ha un bacino d’utenza considerevole; soprattutto il sabato mattina quando tante sono le persone che dai comuni limitrofi si recano a fare spesa nel nostro mercato cittadino. Anche per questo aver spostato il mercato al centro significa vedere nuovamente le vie di Cassino vive come lo erano un tempo; un aspetto, quest’ultimo, che può rappresentare, e a nostro avviso rappresenta, la strada da seguire per rilanciare l’economia della città e combattere la crisi, evitando in tal modo la chiusura delle attività commerciali.” È quanto emerge in una nota a firma del capogruppo de ‘I Democratici’ Danilo Picano.

17 dicembre 2013 0

Ladro d’auto, fermato e arrestato sull’A1 a Frosinone

Di admin

Questa notte, tramite centro operativo autostradale, è stata diramata la nota di ricerca di un’autovettura Fiat Cinquecento appena rubata a Roma, sulla quale era applicato un sistema di antifurto satellitare che segnalava il veicolo in transito lungo l’autostrada precisamente all’altezza di San Cesareo in direzione sud. Il veicolo è stato avvistato al km. 618 sud dalla unità operativa appartenente alla sottosezione polizia stradale di Frosinone i cui agenti hanno intimato l’alt e dopo un breve inseguimento dovuto al vano tentativo di sfuggire all’arresto da parte del conducente, l’autovettura è stata bloccata alla chilometrica 622 direzione sud nel territorio del comune di Frosinone. Alla guida vi era P.M. 32 anni della provincia di Napoli, già conosciuto alle forze dell’ordine per reati analoghi. Il veicolo presentava la forzatura del blocco d’accensione e la sostituzione della centralina elettronica d’avviamento. L’uomo alla guida è stato arrestato per il reato di furto aggravato e condotto presso il carcere di Frosinone a disposizione dell’autorità giudiziaria. La vettura invece è stata restituita al legittimo proprietario.

17 dicembre 2013 0

Camion adibito alla raccolta delle pigne rubato a Torvaianica e ritrovato ad Aprilia

Di admin

Gli appostamenti del personale addetto agli accertamenti di polizia giudiziaria del distaccamento di Aprilia (Lt), proseguendo nelle indagini disposte dal comando Provinciale della polizia stradale di Latina a seguito di una serie ininterrotta di furti di veicoli pesanti e agricoli consumati nella zona sud della capitale, e collegate alle verificate circostanze essere ormai diffuso il riciclaggio di veicoli nella zona di Aprilia ad opera di pregiudicati locali dediti a tale illecita lucrosa attivita’, hanno permesso di rintraccaiare e sottoporre a sequestro un altro veicolo pesante adibito ad uso speciale per la raccolta delle pigne del valore di circa 40 mila euro. Il veicolo era stato rubato a Torvaianica (Rm) in data 12 dicembre. Gli investigatori sono sulle tracce del titolare di un’area recintata sulla quale era stata posta l’attenzione degli investigatori e all’interno della quale e’ stato scoperto il veicolo rubato.

17 dicembre 2013 0

Festeggiamo il Natale…ciascuno col proprio fare! Mostra mercato di antichi mestieri

Di redazionecassino1

Che Natale sarebbe senza mercatini… e per non deludere le aspettative dei tanti appassionati l’associazione culturale “A.Legaccio” invita tutti a prendere parte al grande evento “Festeggiamo il Natale ciascuno col proprio fare” in programma domenica 22 dicembre 2013 presso la Villa Comunale di Sant’Elia Fiumerapido (Fr)dove si darà spazio alla creatività e alla tradizione. Taglio del nastro alle ore 9.00 presso la mostra-mercato di prodotti artistico-artigianali, l’iniziativa è patrocinata dal GAL (Gruppo di Azione Locale) Versante Laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm) e dal Comune di Sant’Elia Fiumerapido. Alle ore 9.30 sarà inaugurata la Prima Mostra di presepi artistici nella chiesa di San Sebastiano, curati dal Maestro Bruno Di Placido. La “Natività” realizzata dall’associazione culturale “A.Legaccio” e dalla professoressa Palma La Marra sarà donata per raccogliere fondi in attuazione degli scopi associativi. Alle ore 11.00 sarà celebrata la Santa Messa e presentato il presepe parrocchiale, realizzato dai ragazzi diversamente abili con il sostegno dei volontari della Croce Rossa Italiana (Gruppo Sant’Elia Fiumerapido) e dall’associazione A.Legaccio. Alle 12.30 arriverà Babbo Natale per distribuire i dolci ai più piccoli, in collaborazione con l’associazione “Cavalieri del Rapido”, “La Fornarina”, “Mennoia e Mennoia” e “Azienda Pacitti”. Nel pomeriggio appuntamento importante alle 15,30 con il convegno sul tema “I Mestieri: Tradizioni ed Innovazioni” e la presentazione del libro “I Vecchi Mestieri” del professore Federico Galterio. Interverranno il presidente del Gal versante Laziale del Pnalm prof.arch. Loreto Policella, e il dottore di ricerca in Scienze dell’OrientamentoLucia Saulle, collaboratrice dell’Osservatorio Permanente per la Famiglia LA.P.A.SS. presso l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Ma il ricco programma di eventi continua, dalle 15,30 alle 17,30 prenderà il via il Laboratorio Creativo per bambini e ragazzi con i volontari della Croce Rossa Italiana. Ore 18.00 appuntamento dedicato a tutti con il “Natale in Musica” che prevede l’esibizione del coro “G.Bozzelli” nella chiesa di San Sebastiano. La Mostra-Mercato si concluderà alle ore 19.00 con l’estrazione dei doni dell’Albero dei Desideri, saranno sorteggiate le creazioni artigianali donate dall’associazione culturale “A.Legaccio”, dagli artigiani e dalle associazioni presenti, tra queste anche “La Casa del Maestro”, “Associazione Culturale del Basso Lazio”, “La Tana” e i volontari di Protezione Civile “Ec” di Sant’Elia. Si ringrazia tra le aziende sponsor anche “I Formaggi di Casa Lawrence” e la NSD Factory.

Un’altra occasione per ricordare a tutti quanto sia fondamentale valorizzare gli antichi mestieri  e quindi la tradizione attraverso un sapiente gioco tra innovazione, riuso e design, la vera missione intrapresa dall’associazione culturale A.Legaccio.

Per contattare l’associazione scrivere a: a.legaccio@libero.it