Calcio a 5: Il Venafro è sconfitto in casa dall’Ares Mola

16 dicembre 2013 0 Di redazionecassino1

Il Venafro Calcio a 5 perde ancora in casa. I pugliesi dell’Ares Mola sconfiggono i bianconeri per 6 a 4 dopo una partita maschia nella quale gli ospiti hanno dimostrato di meritare i primi posti della classifica. I molisani, entrati in campo con l’entusiasmo dovuto ai nuovi acquisti, non sono riusciti a fare gioco nel primo tempo, anche a causa della grande forza fisica degli avversari, sempre primi su ogni pallone e tosti nei contrasti. Nel secondo tempo i ragazzi di mister Cuzzi sono entrati con uno spirito diverso e per gran parte della ripresa hanno obbligato i molesi a difendersi e a puntare solo sulle ripartenze. Questo, però, non è stato sufficiente e il Venafro in questa decima giornata non mette punti in cascina.

Cronaca

Cuzzi schiera in avvio di gara Di Menna, Valvona P., Nardolillo, Moreira e Palumbo.

La gara inizialmente pare molto equilibrata ma gli ospiti passano in vantaggio già al 3’ con Salatino.

La partita è molto maschia. Al 5’ Valvona salva sulla linea un pallonetto di Ferdinelli che sfrutta un lungo rilancio del portiere. Il Venafro cerca di reagire ma l’Ares Mola chiude tutti gli sazi.

Al 6’ Moreira guadagna una punizione dal limite ma il tiro è ribattuto in fallo laterale e, dopo pochi secondi, su errore dei bianconeri si sviluppa il contropiede vincente dei pugliesi con La Coppola che appoggia in porta facilmente su assist di Mazzilli. Il risultato al 7’ è di 2-0 a favore degli ospiti.

Il Venafro reagisce con un tiro a lato di Mietto all’ 8’ e al 9’ con Cimino che si fa parare il tiro dal portiere avversario.

Al 10’ fallo di Nadolillo al limite ma Di Menna è bravo a parare il tiro su punizione di Ferdinelli, migliore in campo.

Al 13’ calcio d’angolo pericoloso dei pugliesi che per poco non beffano il portiere del Venafro ma è proprio Salatino a sbagliare e a togliere togliere il pallone dalla porta avversaria.

Al 14’ i padroni di casa vanno al tiro con Nardolillo ma la palla è alta sulla traversa.

Al 16’ è Cimino, servito da Nardolillo su calcio d’angolo, che da fuori tenta di accorciare le distanze con un gran tiro ribattuto dal portiere giallonero.

Al 17’ Nardolillo si procura una punizione in attacco e Palumbo è bravo a prendere lo specchio della porta ma l’estremo difensore degli ospiti è ancora una volta insuperabile.

A pochi secondi dalla fine della prima parte di gioco gli ospiti rischiano di passare ancora in vantaggio con Garofalo che sbaglia e mette fuori da solo davanti alla porta. Lo stesso, però, si fa perdonare sull’azione seguente quando, sfruttando al meglio un contropiede, serve un pallone d’oro a La Coppola che non può sbagliare. Il primo tempo, dunque, termina 3-0 a favore dell’Ares Mola.

Il secondo tempo inizia con gli ospiti che sembrano ancora padroni del campo e dopo pochi secondi vanno al tiro da fuori con Salatino. Il Venafro è uscito dagli spogliatoi con una grinta diversa e subito reagisce con vigore e al secondo minuto si rende molto pericoloso con tre occasioni da gol di Nardolillo, Moreira e Palumbo.

Al 2’ il Venafro accorcia le distanze. Moreira conclude a rete una buona azione dei bianconeri e porta il risultato su 3-1.

I molisani mettono alle corde i pugliesi e a 3’30’’  battono una punizione dal limite che Palumbo calcia di poco a lato.

Al 7’ è ancora Palumbo vicino al gol dopo un’azione corale al limite dell’area.

La partita cambia radicalmente con i pugliesi che tornano in cattedra. Dopo pochi secondi, infatti, i gialloblu si portano su 4-1 con Ferdinelli che sfrutta al meglio un sorprendente schema d’attacco.

A 7’30’’ è ancora Ferdinelli ad andare in rete indisturbato con un forte tiro dalla distanza. Il risultato è inaspettatamente di 5-1.

Al 12’ è Di Menna ad essere protagonista mettendo in angolo un tiro ravvicinato di Sardella e subito dopo è ancora Sardella ad essere pericoloso tirando di poco a lato.

A 7’40’’ il Venafro si riaffaccia in attacco e guadagna una punizione dal limite con Valvona F. Il tiro di Cimino è potente ma ribattuto in angolo. Sugli sviluppi il Venafro resta in attacco ma senza esito positivo.

A 16’ Moreira subisce un bruttissimo fallo da Ferdinelli che viene ammonito. Il Venafro guadagna un tiro libero che Cimino spreca calciando malissimo.

A 16’30’’ azione insistita in area di Mietto che salta tre avversari e tira in rete. Il pallone è ribattuto con una mano da Giannone: è rigore per il Venafro e ammonizione per il n. 5 degli ospiti. Palumbo si occupa di calciare e non sbaglia. Il Venafro accorcia le distanze e si porta sul 2-5.

Dopo un minuto è ancora Mietto a saltare velocemente due avversari e ad andare vicino al gol con un diagonale che sfiora il palo. È solo il preludio al gol che arriva immediatamente dopo quando il brasiliano si smarca in area ed insacca il 3-5 al 18’.

Cuzzi prova il tutto per tutto e sostituisce in porta Di Menna con Valvona per poter attaccare in 5 ed è proprio Valvona ad andare al tiro dopo un’ottima triangolazione con Palumbo. I pugliesi però non si fanno sorprendere.

A 30’’ dalla fine, su azione scaturente da calcio di punizione dal limite, i gialloblu chiudono il match andando in rete per la sesta volta con La Coppola che porta il risultato sul 6-3 a loro favore.

Dopo 15’’ magra consolazione per Palumbo che, al suo ritorno, sigla la doppietta personale e determina il risultato finale di 4-6.

E’ tanta la delusione tra i calciatori del Venafro e non perché si pretendeva di vincere contro una delle squadre più in forma del girone ma perché in alcuni momenti della partita è sembrato di poter recuperare lo svantaggio. Buone le prestazioni dei nuovi acquisti Mietto e Palumbo che pare già abbiano trovato il giusto feeling con i compagni. Da lunedì si torna al lavoro per preparare la difficile trasferta contro il Modugno, prima della pausa natalizia, i molisani potranno provare a rifarsi. Domani, intanto, alle ore 11.00 sempre presso il palazzetto cittadino, l’under 21 del Venafro ospiterà l’Isernia Calcio a 5 nel derby del Girone R.

Tabellino

Venafro C5: Di Menna, Di Padua, Cimino, La Bella, Moreira, Giannini, Mietto, Valvona F., Palumbo, Valvona P.,Di Vito. Allenatore: Cuzzi

Ares Mola: Schembri, Di Benedetto, La Coppola, Salatino, Di Ciolla, Giannone, Sardella, Garofalo, Mazzilli, Ferdinelli, Sabato, Borracci. Allenatore: Di Bari

Arbitri: Daidone di Trapani, Di Gregorio di Enna, Novellino di Potenza.

Marcatori:

1° tempo: 3’ Salatino, 6’ La Coppola, 19’ Ferdinelli.

2° tempo: 2′ Moreira, 7’ Ferdinelli, 7’30’’ Ferdinelli, 16’30’’ Palumbo, 18’ Mietto, 19’30’’ La Coppola, 19’50’’ Palumbo . 

Ammoniti: Nardolillo, Giannone, Moreira. 

Note: 300 spettatori circa.

Venafro Mola 01 Venafro Mola 03