pubblicato il16 dicembre 2013 alle 14:55

Econimia e territorio nel frusinate, Marino Fardelli: “Le piccole e medie imprese sono lasciate sole”

“Le piccole e medie imprese sono state lasciate sole in una politica regionale improntata verso le grandi industrie”. Lo ha affermato il consigliere regionale Marino Fardelli che raccoglie la critica del Presidente di Federlazio Ferraguti sulle misure contenute nell’Accordo di programma per l’area di crisi complessa Frosinone-Anagni. “Decine di aziende hanno chiuso i battenti mentre la disoccupazione giovanile è al 40%. L’allarme lanciato dal Presidente Ferraguti deve essere accolto perché la Federlazio raccoglie ogni giorno le disperate richieste dei piccoli e medi imprenditori” ha detto ancora il consigliere e capogruppo Udc alla Pisana: “L’accordo di programma non aiuta le piccole e medie imprese e, come sempre affermato, è una boccata d’ossigeno per le grandi industrie in grave crisi per un’area circoscritta, mentre ci sono altre aree come il cassinate e il sorano che attendono ancora misure d’intervento”. Il consigliere regionale Marino Fardelli chiede segnali positivi dalla Giunta Zingaretti: “L’impegno verso la provincia di Frosinone deve andare al di là di questioni politiche e scontri. La realtà è una sola e la conoscono bene gli imprenditori delle pmi che costituiscono il tessuto provinciale e che attendono una inversione di tendenza attraverso una politica che assecondi le richieste e che dia risposte con segnali forti di concretezza”. Le piccole e medie imprese che in provincia di Frosinone rappresentano un importante serbatoio di posti di lavoro, risultano essere anche le prime che risentono della crisi economica e dell’eccessiva burocrazia: “Ma sono anche le prime ad avvantaggiarsi degli effetti positivi di una politica mirata che invece, nel territorio regionale ad oggi non abbiamo ancora visto” ha continuato il consigliere regionale Marino Fardelli : “Bisogna concentrare gli sforzi non solo verso la riduzione della disoccupazione ma soprattutto verso il potenziamento di quei processi che permettono crescita e sviluppo per una economia basata sulla competitività con il coordinamento delle politiche macroeconomiche” ha affermato il consigliere regionale Marino Fardelli che ha concluso: “Per le grandi imprese dell’area Frosinone-Anagni bene l’impegno della Regione ma quest’ultimo non può risultare miope ma di larga prospettiva. Lo chiede il territorio”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07