pubblicato il13 dicembre 2013 alle 15:20

Iannone: “Documento di previsione, spesa ridotta anche grazie a progetti che non figurano in bilancio”

“Ieri è stato approvato l’importante documento di previsione 2013, attraverso il quale viene pianificata tutta la gestione economica e finanziaria dell’Ente, con l’indicazione delle voci di entrata e di spesa esposte nel bilancio di previsione nel rispetto scrupoloso della normativa vigente. C’è da dire, tuttavia, che vista la scadenza fissata dal Governo Centrale più che un previsionale possiamo sostenere che è stato approvato quasi un consuntivo, cosa che ha limitato, e non poco, le scelte, dal momento che si è stati costretti a ragionare e ad operare in dodicesimi. È ovvio che tutto questo clima di incertezza in cui gli Enti Locali sono chiamati a svolgere la propria attività amministrativa poco giova alle scelte che, ripeto, i Comuni fanno in un contesto fortemente contraddittorio che vede l’attuale Governo delle larghe intese cambiare idea continuamente; come dimostra, tanto per dirne una, l’incertezza che fa essere ancora in bilico le sorti relative all’addizionale IMU sulla prima casa. Proprio per questo mi preme sottolineare, senza entrare nel dettaglio dei numeri illustrati perfettamente nella seduta consiliare di ieri dall’assessore Salera, come questa Amministrazione abbia operato scelte accorte ed avvedute nella gestione del denaro pubblico, praticando cospicui tagli alle spese improduttive, ma soprattutto evitando un’ulteriore pressione fiscale sui cittadini; cosa, tra l’altro, che non ha impedito il miglioramento, e non di poco conto, dei servizi richiesti a domanda individuale. Detto questo, in conclusione, voglio focalizzare l’attenzione su tutte quelle iniziative che non sarà mai possibile trovare, tradotte in cifre e numeri, all’interno di un bilancio comunale perché realizzate senza alcuna spesa per l’Ente. Mi riferisco ai tanti progetti a costo zero che, grazie ad un serio ed assoluto impegno dell’Amministrazione, sono serviti a dare risposte concrete alle richieste dei cittadini. Non è mia intenzione fare un elenco, ma voglio ricordare il Progetto Genitori per l’asilo nido, il Progetto Nonni su Internet – che ha permesso a 100 cittadini senor di seguire gratuitamente un corso di alfabetizzazione digitale –,  l’istituzione del centro antiviolenza ed il corrispondente numero verde h24 senza alcuna spesa, la realizzazione di un’isola ecologica a costo zero, fino ad arrivare all’impiego di una grossa risorsa rappresentata dai tirocinanti sia universitari che delle scuole medie superiori che forniscono, sempre gratuitamente ovviamente, un valido supporto agli uffici anche attraverso la messa in pratica di progetti dai quali è scaturito un risparmio per l’Ente. Aspetti questi ultimi che non entrano tra le voci del bilancio, ma che ne contengono notevolmente la spesa.” È quanto emerge in una nota a firma del consigliere Maria Iannone.

 

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07