Giorno: 27 gennaio 2014

27 gennaio 2014 0

Cassino a raccolta, a San Michele il primo appuntamento per la promozione del compostaggio domestico

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Torna Cassino a raccolta, gli incontri pubblici dedicati alla promozione della raccolta differenziata porta a porta. La prima tappa che approfondirà il tema del compostaggio domestico si terrà in località San Michele presso la parrocchia, e verrà organizzata in collaborazione con l’Associazione le Contrade. A seguito della pubblicazione della graduatoria (http://www.comune.cassino.fr.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1266%3Aconsales-meno-rifiuti-piu-risparmi&catid=123&Itemid=541) delle prime 1000 compostiere messe a disposizione dal Comune di Cassino, l’Assessorato all’ambiente del comune ha programmato una serie di incontri pubblici nei quartieri periferici dedicati all’uso della compostiera e alla grande utilità del compostaggio domestico. “L’alto numero di domande – ha evidenziato l’assessore all’ambiente Riccardo Consales – presentate dai cittadini per avere le compostiere, sono la migliore dimostrazione del grande successo ottenuto da questa iniziativa, messa in campo dall’Amministrazione, che si pone l’obiettivo di ridurre ulteriormente la produzione dei rifiuti. Le compostiere, come ormai è noto, sono dei contenitori in plastica aerati, studiati proprio per praticare il compostaggio anche in piccoli spazi verdi (giardini), senza generare cattivi odori e senza attirare animali indesiderati. Per la prima volta i cittadini di Cassino si vedranno riconosciuto un diritto (in termini di risparmio) per il mancato conferimento dell’organico. Visto il grande successo ottenuto dall’iniziativa, nelle prossime settimane verrà riaperto il bando per distribuire altre compostiere a tutti quei cittadini che ne faranno richiesta. Ne consegue, quindi, che lo sconto sul pagamento della TARES, lo ricordiamo sarà del 10%, verrà riconosciuto anche a quei cittadini che aderiranno al progetto del compostaggio domestico o attraverso una compostiera ricevuta dal Comune di Cassino o da una compostiera acquistata privatamente o ancora con altri sistemi di compostaggio domestico che il Comune riconoscerà attraverso un apposito regolamento, che verrà discusso la prossima settimana in commissione ambiente, denominato ‘Albo comunale dei Compostatori’. Ricordiamo, altresì, che le compostiere verranno consegnate, agli aventi diritto presenti in graduatoria, a domicilio dalla società De Vizia Transfer Spa”.

27 gennaio 2014 0

Frutta, verdura, metanfetamina e oppio. Arrestati a Sabaudia un 37enne ed un 28enne

Di admin

Oltre 6 chilogrammi di bulbi di papavero da oppio e 300 grammi di della potente droga sintetica “metanfetamina” sono stati sottoposti a sequestro. Non si arresta il contrasto ai traffici illeciti di stupefacenti dei militari della guardia di finanza del comando provinciale di latina. I finanzieri della brigata di sabaudia, impegnati nel servizio di 117 sulla s.S. 148 pontina, hanno individuato un furgone trasportante un carico di frutta e verdura, con a bordo due cittadini extracomunitari di nazionalità indiana. Durante i successivi controlli il palese stato di agitazione del conducente ha insospettito i finanzieri i quali, a seguito di una minuziosa perquisizione del furgone, hanno rinvenuto, abilmente occultate sotto una pedana in legno, tre buste di plastica contenenti bulbi di papavero da oppio. A seguito del rinvenimento venivano tempestivamente eseguite una serie di perquisizioni presso le abitazioni ed i negozi nella disponibilità dei due soggetti che portavano le fiamme gialle di sabaudia alla scoperta di ulteriori 53 sacchetti di bulbi di papavero da oppio, pari ad oltre sei chilogrammi, nonche’ di circa 300 grammi di “metanfetamina”, droga appartenente alla stessa classe della cocaina e di altre potenti droghe da strada.

In un primo momento uno dei fermati ha provato a giustificare il possesso dei bulbi di papavero essiccati parlando di utilizzo per fini alimentari, come da presunte tradizioni culturali del luogo di origine.

Da quei bulbi, però, si estrae un succo che provoca effetti sedativi tipici della morfina o dell’eroina. Ogni fiore essiccato e’ di fatto il ‘contenitore’ di una piccola dose di sostanza stupefacente. Una volta svuotato del suo liquido, mantiene delle tracce di oppio e puo’ essere masticato, fumato o utilizzato per preparare ‘infusi’.

I due soggetti, s. T., classe 1977, e s. G., classe 1986, entrambi residenti a pontinia (lt), sono stati tratti in arresto ed associati alla casa circondariale di latina, a disposizione dell’autorità giudiziaria, per concorso, ex art. 110 c.P. In violazione all’art. 73 comma 1° bis del d.P.R. 309/1990.

27 gennaio 2014 0

Da stasera allerta neve a quote di pianura sulle regioni nordorientali

Di admin

Una vasta perturbazione proveniente dall’Europa centro-occidentale determinerà un peggioramento delle condizioni meteorologiche anche sul nostro paese. La fase di maltempo sarà caratterizzata da forti venti e da precipitazioni sparse, che assumeranno carattere nevoso, con quota neve in graduale abbassamento, sulle regioni centro-settentrionali. Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso, pertanto, un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche, che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it). L’avviso prevede dalla serata di oggi, lunedì 27 gennaio, nevicate su Veneto, Emilia Romagna e Marche, con quota neve in abbassamento fino a livello di pianura e apporti al suolo generalmente moderati, localmente abbondanti sui settori montuosi. Si prevedono nevicate anche su Abruzzo e Molise, con quota neve in abbassamento fino a 300-500 metri e apporti al suolo generalmente deboli o localmente moderati.

Inoltre, sempre dalla tarda serata di oggi si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio di forte intensità o temporale con raffiche di vento, su Marche, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Sempre dalla tarda serata si prevedono venti forti o di burrasca di origine occidentale sulla Sardegna, in estensione a Sicilia e Calabria, di origine meridionale sulla Puglia centro-meridionale, con mareggiate su tutte le coste esposte. Infine, dalla prime ore di domani, martedì 28 gennaio, si prevedono venti forti o di burrasca da nord su Marche, Puglia settentrionale e settori costieri di Abruzzo e Molise, con possibili mareggiate sulle coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la restante parte della giornata di oggi una criticità arancione per rischio idrogeologico su gran parte delle Marche, mentre criticità gialla è indicata sull’Appennino Marchigiano meridionale, su buona parte dell’Emilia Romagna, di Campania, Basilicata e Sicilia.

Per la giornata di domani, invece, è prevista criticità arancione per rischio idrogeologico ancora sulle Marche, mentre criticità gialla è prevista sull’Emilia Romagna, sull’Appennino marchigiano meridionale, sulla Puglia centro-meridionale, sulla Basilicata, sulla Calabria e sulla Sicilia tirrenica e occidentale.

È utile ricordare che le valutazioni di criticità idrogeologica (su tre livelli: rossa, arancione e gialla) possono includere una serie di danni sul territorio, in particolare.

– Criticità arancione: frane superficiali e colate rapide detritiche o di fango; possibili attivazione o riattivazione di fenomeni di instabilità dei versanti, anche profonde, in contesti geologici particolarmente critici; possibile caduta massi. Diffusi danni e allagamenti a singoli edifici o piccoli centri abitati, cantieri e infrastrutture, interessati da frane o da colate rapide o situati in aree inondabili. Diffuse interruzioni della viabilità in prossimità di impluvi o in zone depresse vicine a corsi d’acqua. Pericolo per la pubblica incolumità.

– Criticità gialla: danni localizzati a infrastrutture ed edifici interessati da frane o dallo scorrimento superficiale delle acque; localizzati allagamenti di locali interrati e al piano terreno; localizzate e temporanee interruzioni della viabilità in prossimità di piccoli impluvi, canali, sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali; possibili danni alle coperture a causa di forti raffiche di vento o possibili trombe d’aria; rottura di rami, caduta di alberi e abbattimento di pali, segnaletica e impalcature. È utile ricordare − a quanti si trovassero in viaggio nelle zone interessate dal maltempo − di informarsi preventivamente sulle condizioni della viabilità per il percorso che si intende seguire, prevedendo la necessità di dotarsi di catene o pneumatici da neve dove obbligatori o comunque se comprende tratti stradali dove si prevedono nevicate. In caso di neve o ghiaccio è inoltre consigliabile moderare la velocità, aumentare le distanze di sicurezza e fare particolare attenzione alle improvvise deviazioni di traiettoria.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it) insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento continuerà a seguire l’evolversi della situazione.

27 gennaio 2014 0

Vincono tutte le ‘prime’, ma Cerreto si ferma contro Tecnocasa

Di redazionecassino1

Prosegue la fuga in vetta alla classifica del girone ‘A’ di Tecnostore Roccasecca che in un agguerrito e carico di reti, ben nove, riesce a conquistare i tre punti battendo 5 a 4 Calcio Castro. Non molla la Longobarda, ora a soli sei punti dalla capolista, che vince 2 1 nel match contro Monticelli. Trasferta positiva per Isotopi Pontecorvo sul terreno di Arce, dove i padroni di casa devono arrendersi agli ospiti per 1 a 2. Vittoria esterna anche per Nuova Lenola Amatoriale su amatori Colfelice, mentre Corsari e Sporting Pontecorvo devono recuperare l’incontro della 16a di campionato, non disputato. Si impone in trasferta anche l’atletico Pontecorvo che va a conquistare i tre punti sul terreno di Pico per 1 a 3. Nel girone ‘B’ tutte le squadre in lotta per il primato in classifica vincono in trasferta. La capolista Professional Service, a quota 41 punti guida sempre la classifica con cinque lunghezze di vantaggio su Zentrum, si impone sul campo di Grimaldi Immobiliare per 1 a 4, Zentrum conquista i tre punti con un secco 2 a 5 nello scontro con il fanalino Niemoslive e Angolo di Vino supera 1 a 2 Scauri. Battuta d’arresto della capolista Cerreto, nel girone ‘C’ che esce sconfitta, 2 a 0, nello scontro diretto con la damigella d’onore Tecnocasa Cassino. nonostante la sconfitta resta saldamente al comando della classifica con 42 punti. Non va oltre il pareggio, 1 a 1, Broccostella impegnata sul campo di The Food’s Brothers e vede avvicinarsi minacciosamente Acquafondata 2008 che si impone con un semplice 0 a 1 sul fanalino Guaranà Cafè. Torna alla vittoria esterna Aquino che esce vittorioso, 1 a 3, dal confronto con La Bottega del Vino. Non deve faticare molto Galluccio nel match contro Casale vinto per 6 a 1. Conserva il primato in classifica Amatori Rocca D’Evandro che batte con secco 4 a 0 Atletik Mignano, mentre la sua diretta inseguitrice, Iuvenalis deve accontentarsi di un pareggio a reti inviolate nello scontro casalingo con lo Sporting Pignataro. Da recuperare, però, l’incontro fra Yammo.it e Bet Europa che potrebbe consentire a Yammo di agguantare la seconda posizione in classifica a pari punteggio proprio con Iuvenalis ora a quota 34. Torna alla vittoria Cassino Doc che si impone 3 a 1 contro Pietramelara. Il prossimo turno sarà particolarmente impegnativo per la formazione di Losani che dovrà vedersela proprio con la capolista e non sarà certo facile resistere alla voglia di allungare il passo da parte della formazione campana. F. Pensabene

27 gennaio 2014 0

Giornata della memoria, il sindaco Petrarcone: “Uno strumento fondamentale per ricordare”

Di admin

“Quando vennero per gli ebrei e i neri, distolsi gli occhi. Quando vennero per gli scrittori e i pensatori e i radicali e i dimostranti, distolsi gli occhi. Quando vennero per gli omosessuali, per le minoranze, gli utopisti, i ballerini, distolsi gli occhi. E poi quando vennero per me mi voltai e mi guardai intorno, non era rimasto più nessuno.” Con la citazione di Martin Niemoller il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, ha concluso il suo intervento davanti agli studenti delle scuole cittadine che hanno riempito il Teatro Manzoni in occasione della giornata della memoria. “Sono passati esattamente settanta anni dai tragici eventi che più di qualcuno ha indicato come il punto più buio della storia dell’uomo. Serbare memoria e trarre insegnamento da questi eventi così distanti dalla nostra vita non è solo possibile, ma è un dovere morale che ciascuno di noi deve avere per la propria dignità di uomo libero. È per questo che, rivolgendomi soprattutto ai giovani che vedo oggi numerosi e attenti, vi dico di non sottovalutare mai la vostra libertà e di non darla per scontata. La nostra società è sì più aperta di un tempo, ma il rischio della prevaricazione di un popolo su un altro è sempre presente. Prova ne sono, senza voler dare ulteriore pubblicità a quanto accaduto, i vili gesti, di questi ultimi giorni, contro la comunità israelitica romana. Azioni che una volta di più ci mostrano quanto alto sia il rischio di veder nascere e svilupparsi nuovi, ma sempre vecchi, focolai dell’odio razziale. Proprio per questo bisogna mantenere sempre alta l’attenzione e giornate come quella di oggi svolgono un ruolo fondamentale in questo senso, perché contribuiscono a far crescere la consapevolezza della necessità di muoverci tutti insieme, a partire dai piccoli gesti, verso un bene comune.”

27 gennaio 2014 1

Sequestra una 25enne per nove giorni e tenta di spingerla alla prostituzione, 33enne in manette

Di redazione

Segregata in casa per 9 giorni in attesa che si convincesse ad incamminarsi sulla strada della prostituzione. Protagonista della vicenda é una ragazza di 25anni, rumena, arrivata in Italia su invito di un “amico” di facebook, un 33enne albanese che vive a Formia. le aspettative di un lavoro si sono subito infrante sulla triste realtá Prospettata dall’uomo che l’ha mantenuta chiusa a chiave in casa togliendole anche i documenti. Il tentativo era di vincere la sua resistenza a fare sesso e poi a prostituirsi sul mercato pugliese. Nel frattempo la sorella che vive al nord ne aveva denunciato la scomparsa. La svolta della vicenda c’é stata quando la 25enne é riuscita a divincolarsi dal suo aguzzino, scappando dalla sua prigione e riuscendo a raggiungere la caserma dei carabinieri dove ha denunciato l’accaduto, permettendo l’arresto dell’albanese.

27 gennaio 2014 0

Minaccia di far saltare la palazzina con il gas, 45enne fermato da irruzione carabinieri

Di redazione

Si é barricato in casa e minacciava di far saltare l’intero condominio. Questa notte a Pontecorvo si sono vissuti attimi di terrore quando S.M.S.B., 45 anni, egiziano, già agli arresti domiciliari, sosteneva l’intenzione di saturare di gas gli ambienti del suo appartamento per poi innescare la detonazione. In pochi minuti i carabinieri di Pontecorvo e quelli del reparto operativo del comando provinciale hanno messo in sicurezza l’area allontanando i residente e bloccando l’erogazione del gas, tutto questo mentre l’uomo, in escandescenza, buttava in strada ogni genere di oggetto, dagli arredi alle ante degli armadi e delle finestre. Falliti i tentativi fatti dai militari per ridurre alla ragione il 45enne, si é decisa l’irruzione. In pochi minuti i carabinieri hanno forzato il portone e, una volta all’interno hanno immobilizzato il 45enne disarmandolo del grosso coltello da macellaio arrestandolo per resistenza e minacce a P.U., lesioni personali e danneggiamento.

27 gennaio 2014 0

Una Virtus TSB Cassino che non si ferma, anche i Pirati di Cagliari vittime dei rossoblu

Di redazionecassino1

Ci si raccomandava agli uomini di Vettese di non mollare o abbassare la guardia. E questi uomini d’oro non hanno disatteso le attese rendendosi protagonisti dell’ennesimo show , su un campo difficilissimo , al cospetto di un avversario tosto , pieno di ardore agonistico e desideroso di marchiare a fuoco il proprio campionato con uno scalpo di quelli eccellenti. Lo scalpo della capolista . Ebbene mai come questa volta la forza di Trionfo e compagni è stata devastante . Un autentica prova di forza . Non belli , ma pratici e soprattutto cinici. Ecco il cinismo è la caratteristica di questo team indomito. Vettese alla vigilia aveva messo in preventivo una sorta di partita del genere , una partita che non ha assolutamente rapito l’occhio dell’appassionato . Scordarsi paragoni con la gara di sette giorni prima in casa dei viterbesi. Altro spirito quello dei padroni di casa allora , altra interpretazione tattica stavolta quella dei bianchi padroni di casa . Vettese lo sapeva bene e come al solito aveva le sue ragioni per fidarsi molto poco . “Abbiamo intrapreso una china pericolosa” aveva chiosato e ripete il coach cassinate “anche questa settimana purtroppo abbiamo dovuto registrare una settimana pazzesca. Avevamo l’infermeria piena e ho conosciuto la composizione della squadra su cui poter contare soltanto oggi; soltanto stamane al momento di salire sull’aereo che ci ha condotto a Cagliari. Il nostro team medico si è dato molto da fare ed in modo straordinario, come al solito , per recuperare tutto il roster , e praticamente ci è riuscito” (unico assente ancora Vincenzo Roffi Isabelli , febbricitante, ndr) . “Siamo venuti qui a Sestu comunque con l’orgoglio di essere la capolista e di dover far fronte a tutto. Come abbiamo dimostrato a Viterbo” ha continuato Vettese al termine del match ” non ci siamo tirati indietro di un solo millimetro ed i miei guerrieri non mi hanno deluso , ancora una volta!. Abbiamo fatto nostra la partita con grande caparbietà ” Avversario degno di tal nome l’Accademia Sestu. Sassaro aveva preparato bene il match , ma soprattutto ha instillato nei suoi un idea precisa di basket. I suoi uomini la perseguono e non la modificano nonostante le defezioni che hanno costellato in modo significativo questa annata. Questo crea indubbi vantaggi . L’Accademia è una squadra che non si adatta all’avversario , ma cerca di imporre una trama al clichè agonistico , di volta in volta. Segno di un lavoro certosino e certamente ben fatto . I padroni di casa poi giocano di fronte ad un pubblico davvero molto competente , in un clima di grande sportività e fair play ( da segnalare la standing ovation per la Virtus vittoriosa tributata da tutto il folto pubblico accorso al Palamellano) La capolista Virtus TSB Cassino dunque non ne ha voluto sapere di fermarsi e si è imposta anche sul temuto parquet di Sestu, superando con personalità ed autorità uno degli scogli sulla carta più duri da affrontare calendario alla mano, a parte ovviamente l’ultima sfida in casa della Luiss. Una partita assolutamente non facile come da previsione, anche perché i cassinati come detto sopra avevano passato un’altra settimana deficitaria sul piano degli allenamenti . Il recupero di Bertoldo è avvenuto unicamente giovedì scorso , ma non solo quello era stato il leit motiv della settimana , perché molti acciacchi dei suoi avevano costretto coach Vettese ad annullare praticamente tutto il programma di lavoro settimanale . Oltre al valore dei sardi, sicuramente , tra le squadre più in forma del campionato nonostante la recente partenza di Villani e il nuovo infortuno occorso a Spampinato, la Virtus nella gara odierna fa il bello ed il cattivo tempo nella prima frazione di gioco. Partenza equilibrata 9 a 9 dopo 4 minuti . A questo punto inesorabile lo strappo della capolista con MVP , Pignalosa. Immarcabile per i sardi , 80% da tre punti , 70 % da 2 punti , 5 recuperi e 26 punti nella faretra. Diabolico , in senso buono ovviamente , in molte sue giocate, semina il terrore nell’area avversaria con personalità ed autorità. Sassaro deve inventarsene molte , ma la coperta è corta e si va , parziale di 16 a 0 , per i rossoblù , sul 25 a 9 a meno di due minuti dalla prima frazione di gioco. A questo punto avviene quello che non ti aspetti. Vettese inizia le rotazioni , viste le imperfette condizioni fisiche di Fontana e manda sul campo il giovane under Speranza al suo posto. Quest’ultimo è in giornata no ed inanella una serie di palle perse, 3 per la precisione , che consentono rapidi ribaltamenti a Graviano e soci. 12 a 0 per i sardi , controbreak micidiale , ed il tempo si chiude sul 25 a 22 . Ovviamente per i rossoblù della Terra di San Benedetto. Ma il divario è limitato ad un solo possesso La seconda frazione è sulla falsariga di un equilibrio strisciante tra i due contendenti . Si va alla sirena del riposo lungo su un equilibrio spezzato sul finire del tempo dal duo Trionfo – Raskovic. Quest’ultimo febbricitante , ma in grado di sciorinare comunque il suo basket permette alla Virtus di allungare fino al + 10 (45 a 35 ) con il quale si va negli spogliatoi. La truppa di Vettese è comunque molto concentrata , è riuscita a rifilare 45 punti agli avversari pirateschi nei primi 20’ di gioco. Il fatto insolito è decisamente insolito per l’Accademia Basket che soffre particolarmente sotto le plance (out anche Locci) dove Raskovic, Pignalosa e anche Trionfo fanno la voce grossa e il divario si allunga fino alla doppia cifra negli ultimi 5’ del primo tempo. Nella ripresa però i padroni di casa alzano l’intensità difensiva e risalgono la china, trascinati da Graviano, Elia e da un sorprendente Biggio. La truppa di Sassaro rientra pienamente in partita a cavallo dell’ultimo intervallo tornando più di una volta fino al -4, 65 a 61 . Quarta frazione , caratterizzata da grande equilibrio , punto a punto impressionante e non per teneri di cuore . Allorquando sta per materializzarsi nelle menti dei numerosi tifosi , chiassosi , giunti in terra dei quattro mori , al seguito della Virtus , il fantasma di un replay del match della terra di Tuscia di sette giorni orsono , Graviano fallisce la tripla del -1 a 7’30” dalla fine. Fontana però sul rovesciamento di fronte si procura un fallo ma non converte i due liberi del + 6 . Ma sul rimbalzo , Graviano ed Elia si ostacolano e regalano inopinatamente la palla nuovamente alla Virtus . Gli ospiti ritrovano la bussola con Raskovic , due canestri di fila e riallungano in un amen dando l’accelerata decisiva al match. Da qui in poi i Pirates troveranno la via del canestro solo in 3 occasioni , mentre la Virtus TSB piazza il suo proverbiale allungo in quarta frazione . 17 a 6 e partita in ghiaccio . Circolazioni splendide e spaziature meravigliose. In un solo attimo la Virtus si ritrova e macina l’avversario che fino a quel momento era stato un valido antagonista. Paradossalmente sono proprio i sardi che finiscono le energie e Cassino conquista senza patemi nel finale la sua quindicesima vittoria in campionato. Per finire una considerazione statistica. Nella ultime cinque partite la Virtus TSB Cassino , targata BPC , ha incontrato in rapida sequenza , Olimpia Cagliari , LUISS Roma , Tiber Roma , Stella Azzurra Viterbo e per finire con oggi , l’Accademia Basket Sestu. Ora questa terribile serie di partite è stato superato in modo eccellente , tutte vittorie , dalla capolista Cassino . Adesso si torna tra le mura amiche ( domenica prossima, 2 febbraio p.v. , Atina ore 16,30) ed il prossimo avversario sarà quella Sassari che finora è stata l’unica formazione a regalare il dispiacere di una sconfitta a Cassino . Infatti alla fine della scorso ottobre , Bertoldo e soci furono sconfitti sul parquet del PalaSerradimigni per 83 a 78 . E quella fino ad oggi è la macchia, unica, di un campionato splendido degli uomini della Presidente Donatella Formisano. DNC : Accademia Basket Pirates – BPC Virtus Cassino 67 – 82

Accademia Basket Pirates: Graviano Mauro 16, Elia Nicola 15, Cuccu Camillo 6, Passa Gabriele 4, Nanni Federico 7, Biggio Giovanni Andrea 19, Melis Edoardo ne, Casula Alessandro 0, Passaretti Mauro 0, Spampinato Andrea ne. Allenatore: Marco Alessandro Sassaro.

BPC Virtus Cassino: Bertoldo Filippo 0, Fontana Emanuele 6, De Monaco Furio 5, Raskovic Marko 23, Pignalosa Gabriele 26, Trionfo Romeo 14, Scarpelli Manuel ne, Ausiello Giovanni 8, Speranza Alessandro 0, Manzari Alberto ne. Allenatore: Luca Vettese

Parziali: 22-25; 13-20; 20-16; 12-21

3^ giornata di ritorno, Girone E Campionato Nazionale ADECCO DNC 2013-14 MVP : Pignalosa La chiave del match : il solito quarto finale da urlo della BPC Virtus Cassino, solo un caso oppure strategia dichiarata ?

27 gennaio 2014 0

Basket C/2: A.B. Serapo Gaeta sottotono; al Formia Bkball il derby

Di redazionecassino1

Nella seconda giornata del girone di ritorno del campionato di serie C Regionale, la A.B. Serapo Gaeta esce sconfitta con il punteggio di 78-67 dal Formia Bkball dopo una gara in cui la squadra gaetana è stata costretta a rincorrere sin dall’inizio a cospetto di una squadra, quella formiana, che ci ha creduto di più. Onestamente non una grande partita dove le numerose assenze da una parte e dall’altra si son fatte sentire: in particolare, in casa biancoverde, Coach Miele dopo aver dovuto fare a meno di Siniscalco e Ferraiuolo, perde durante la gara anche Macaro, per un fastidio muscolare alla coscia sinistra.

Per quanto concerne la gara, il Formia Bkball, con un positivo primo quarto scappa a +7 ( 20-13) per merito di un ispiratissimo Rodriguez e ringraziando per qualche errore di troppo della squadra biancoverde. Nel secondo quarto, nel quale Rodriguez continua a far male dalla media e lunga distanza, la A.B. Serapo Gaeta è più in partita ma non da mai l’impressione di ritornarci del tutto. Alla ripresa delle ostilità, pronti via, la squadra locale sale sopra la doppia cifra; la A.B. Serapo Gaeta si scuote, e grazie a Marrocco ed Addessi si riavvicina alla squadra formiana che però trova in Niccolai la sua arma vincente quanto si inceppa la mira di Rodriguez; si va così agli ultimi dieci minuti con il Formia Bkball avanti di nove lunghezze ( 57-48). Nell’ultimo quarto la gara sembra riaprirsi quando Marrocco con una tripla, porta il divario a -6, ma a quel punto alcune decisioni tutt’altro che azzeccate dalla coppia arbitrale ( non convincente il loro arbitraggio nell’arco dell’intera gara) avvantaggiano la squadra locale e manda su tutte le furie la compagine biancoverde: alla fine si contano 3 espulsioni ( Siniscalco, Violo e Coach Miele) e così il Formia Bkball può amministrare ed anzi allungare fino al +11 finale.

Con quella di stasera, è la terza sconfitta consecutiva per l’ A.B. Serapo Gaeta che vede così la sua classifica farsi pericolante, in funzione play off, visto il grande gruppo che si sta formando alle spalle di Scauri, San Paolo Ostiense e Fabiani Formia. Adesso bisogna ritrovare lo spirito giusto e lavorare sodo, auspicando una pronta guarigione da parte degli infortunati, per ritrovare quel furore agonistico che questa sera non si è visto.

Formia Bkball – A.B. Serapo Gaeta 78-67 (20-13; 34-26; 57-48)

Formia Bkball: Sorrentino 7, Zangrillo 2, Niccolai 28, Rodriguez 27, Moses 8, Trimmer 1, Rivetti 3, Della Valle, Massaro 2, Polidori. Coach: Di Rocco.

A.B. Serapo Gaeta: Macaro 4, Marrocco 16, Addessi 17, Violo 20, Palmieri 4, Vagnati 3, Macera 1, Nardella 2, Coscione n.e. , Siniscalco n.e. Coach: Miele.

27 gennaio 2014 0

Volley: Secondo successo consecutivo per la BPER Lanciano

Di redazionecassino1

La BPER alla seconda vittoria consecutiva e con una delle prime della classe, la Soul Moda Teatina che all’andata aveva prevalso a Chieti e che questa volta si inchina alle ragazze di Litterio in decisa crescita da tre gare a questa parte. La gara è ben più difficile di quanto non dica il 3 a 0 finale, tant’è che dura poco meno di due ore, con tre set tiratissimi, soprattutto i due finali che le frentane si aggiudicano ai vantaggi rischiando tanto e annullando piu di un setball alle avversarie, ma riuscendo a prevalere. Cosa ha funzionato nella BPER di questa sera? La ricezione ed il servizio, ma soprattutto la gestione dell’errore nelle fasi cruciali, e un pizzico in più di sangue freddo nei finali di set; le due formazioni rischiano e sono fallose entrambe, ma la determinazione e la gestione delle fasi calde ha premiato le padrone di casa, ancora a fare i conti con le assenze, con Corzo e Di Paolo in ruoli non completamente loro e differenti da quelli con i quali sono partite ad ottobre, ma la squadra riesce ad avere spirito di adattamento e a trasformare (quando le cose vanno per il verso giusto!) le difficoltà in opportunità. I risultati della giornata hanno contribuito (squadre più in basso di classifica hanno prevalso su quelle più in alto) ad accorciare le distanze ed a rendere il girone più equilibrato ed incerto.

BPER VB LANCIANO -SOUL MODA TEATINA 3-0 25-22 (28′) 27-25(29′) 28-26 (36′) BPER VB LANCIANO Milano 2, Corzo L,Di Mattia B 13, Di Paolo 10 Della Valle 15, Gaeta 5, Di Menno ne Pietrolungo ne Di Mattia M 4

1All Litterio 2All Di Biase

SOUL MODA TEATINA Sambenedetto Amoroso Bonaccorso Buzzelli D’Amico Fachechi De Leonardis Perna Petraccia Postiglione Febo Cianciotta Masciulli

1All Mancini 2All Di Nardo

Arbitri: Finucci di Pescara e Romagnoli di Villa Romagnoli