L’ex agente 007 Mary Pace chiede la protezione del Prefetto e prepara instant book su terrorismo arabo

17 gennaio 2014 0 Di admin

La scrittrice Mary Pace ha inviato una lettera al nuovo prefetto di Frosinone in cui chiede di essere ricevuta per illustrare la sua condizione e il timore di rappresaglie e perciò intende sollecitare una sorta di protezione a tutela della sua persona. Mary Pace nei mesi scorsi aveva scritto anche all’ex prefetto ma senza avere alcuna risposta alle sue richieste. La scrittrice di Sgurgola l’estate scorsa ha rischiato di morire a causa di un misterioso malore e perciò sospetta di essere stata avvelenata. Proprio per questo motivo chiede una tutela. Intanto sta lavorando ad un instant book sul terrorista arabo Bin Laden, ucciso dagli americani in Pakistan nel maggio 2011. Mary Pace, già autrice di libri di spionaggio, rivendica dagli Usa una taglia di 25 milioni di euro. perchè sostiene, con documenti alla mano, di aver indicato già nel 2003 il nascondiglio del capo di Al Qaida, in base ai dati fornitigli da Guido Giannettini, ex agente dei servizi segreti italiani, e di aver informato la Digos di Frosinone. Su questa rivendicazione è in corso al tribunale di Roma una causa contro il governo americano e la prossima udienza si terrà a giugno. Nel libro la scrittrice ripercorrerà i contatti con polizia e ministero degli interni italiani e con la Cia ricordando le coordinate utili all’identificazione della località dove si nascondeva il terrorista.