pubblicato il20 gennaio 2014 alle 19:11

Mago della clonazione di bancomat arrestato a Sermoneta, aveva svuotato i conti ad 11 persone

Un professionista della clonazione di bancomat è stato arrestato dai carabinieri a Sermoneta. Le indagini sono arrivate a N.M. 33enne, partendo da una serie di prelievi fraudolenti effettuati a luglio presso l’ufficio postale di Sermoneta per circa 7mila euro denunciati da 11 titolari di carte bancomat di Roma. Questa mattina, eseguendo l’ordinanza di arresto emessa dal tribunale di Roma, i carabinieri del reparto territoriale di Aprilia e i loro colleghi della stazione di Roma Tor Vergata, hanno sequestrato nel corso delle perquisizione domiciliare del 33enne, sequestrato la somma di 16 mila euro in banconote da euro 20 e 50 euro ritenuta provento di attività illecita, nonché uno stimme (strumento per leggere i dati delle barre magnetiche delle carte), due microcamere e sei micro batterie per alimentarle, undici cellulari, tre simulacri sportelli atm, un pc, due notebook, otto sim card, una post pay, quattro pendrive, un ricevitore satellitare, una smerigliatrice ed un calco in gesso per realizzare lettori da applicare presso atm, (sportelli bancomat).
L’arrestato, che dovrà rispondere di frode informatica, è stato accompagnato presso il carcere di Roma Regina Coeli.

faccedivita.it
© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07