pubblicato il24 gennaio 2014 alle 20:27

Sanità a Frosinone, Fardelli: “Panorama nero tra denunce, tagli, carenze, ricorsi al tar. E’ necessaria una politica seria”

Mentre la nomina della dottoressa Isabella Mastrobuono, tra le proteste, ottiene il via libera della commissione salute, il direttore generale uscente Mauro Vicano, fa una fotografia drammatica della sanità provinciale proprio nel giorno della visita del Ministro della salute Beatrice Lorenzin. “Sono numeri che ci raccontano di una sanità al collasso” commenta il consigliere regionale Marino Fardelli “600 posti vacanti tra medici ed infermieri, 382 unità perse negli ultimi tre anni e 570 posti letti in meno sono un’enormità. E se si pensa che ci sono 85 posti letto autorizzati che non possono essere attivati per mancanza di personale medico e infermieristico, allora bisogna riportare il tema sanità sulla necessità di nuove assunzioni. La visita del Ministro Lorenzin spero avrà non solo una ripercussione mediatica che pure aiuta a tenere alto il livello di attenzione sulla sanità provinciale, ma auspico che non resti fine a se stessa”. Giorni di fuoco per il settore sanità in provincia che vede, tra le ultime notizie, il 29 gennaio il giorno della sentenza del Tar sulla chiusura dell’ospedale di Anagni presentata dal comitato nato a salvaguardia del nosocomio e il reparto di urologia dell’ospedale di Cassino aperto ad orari, tipo ambulatorio medico: “Il 29 gennaio è una data importante che potrebbe sancire un salvataggio. Attendiamo la data per eventuali nuove iniziative – ha affermato il consigliere regionale Marino Fardelli – Intanto, in provincia sono attualmente funzionanti due reparti per l’urologia, quello di Frosinone e quello di Sora che opera nel reparto di chirurgia generale e che ogni anno serve 5000 pazienti esterni con 300 interventi chirurgici. Cassino invece al momento non risponde alle richieste del territorio e necessita al più presto di una riorganizzazione interna alla asl per poter tornare a funzionare come reparto e non come ambulatorio” ha affermato il consigliere regionale Marino Fardelli. Intanto in tutto questo, la buona notizia arriva per la Casa della Salute di Pontecorvo per la quale sono stati stanziati 650mila euro per il potenziamento e il miglioramento della struttura: “Una buona notizia in un panorama nero della sanità provinciale. Il momento di confusione generale dettato da nomine, denunce, tagli, carenze, può essere superato con una politica seria che parta dal Ministro Lorenzin, passando per il Governatore Zingaretti, fino al nuovo direttore generale Mastrobuono che a questo punto auspico inizi a lavorare al più presto e bene per la provincia di Frosinone” ha concluso il consigliere regionale Marino Fardelli.

faccedivita.it
© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07