Giorno: 17 febbraio 2014

17 febbraio 2014 0

Pilotavano appalti sui rifiuti, 100mila euro sequestrati a coniugi, consigliere e dipendente comunale di Ferentino

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un sequestro preventivo da oltre 10mila euro è stato effettuato, questa mattina dai carabinieri della Compagnia di Anagni, ad una coppia di Ferentino di cui lui, M. A. 58enne, consigliere comunale, e la moglie S. C. 50 anni, impiegata presso la stessa amministrazione comunale. Le indagini svolte nel corso dell’operazione denominata “Slakers”, dalla guardia di Finanza di Monza, accertarono reati commessi dai due, i quali sono stati indagati per corruzione, concussione e abuso di potere. Secondo gli investigatori i due, dietro un compenso iniziale di 70mila euro, avevano guidato la gara di appalto per lo smaltimento dei rifiuti, riuscendo a favorire una azienda Lombarda. Non solo, allo scadere della gara, erano riusciti a fare ostruzionismo costringendo l’amministrazione comunale a rimandare la nuova gara assegnando in via provvisoria per un altro anno, al costo di 1,5 milioni di euro, il servizio alla stessa azienda. Favori che, aggiunti ad altri, avevano fruttato loro altre 40mila euro. Oggi buona parte di quei soldi sono stati posti sotto sequestro.

17 febbraio 2014 0

Taglio ai vigili del fuoco di Cassino, Fardelli: “Si risparmi sugli sprechi, non sui servizi essenziali”

Di admin

Modello organizzativo da rifare, mezzi obsoleti, strutture sotto organico, precariato. I Vigili del Fuoco devono fare i conti con una serie di questioni irrisolte alle quali oggi si aggiunge l’allarme per il riordino dell’organico. Misure che, più che riordino, sono veri e propri tagli dato che prevedono il depotenziamento di una serie di sedi. Tra queste anche Cassino, Sora e Fiuggi. In una mozione al Consiglio regionale del Lazio e in una lettera al Prefetto di Frosinone dott.ssa Emilia Zarrilli, il consigliere regionale Marino Fardelli chiede un intervento che tuteli la sicurezza pubblica e il personale dei Vigili del Fuoco: “La proposta di riduzione degli organici – ha detto l’on.le Fardelli – rappresenta solo una logica di calcoli matematici ben lontani dalla realtà che ogni giorno vede il corpo dei Vigili del Fuoco impegnato nelle emergenze così come nella prevenzione. Auspico che il Presidente Zingaretti e il Prefetto Zarrilli si impegnino affinchè questa ipotesi venga scongiurata, così come mi appello ai rappresentanti regionali e parlamentari della provincia di Frosinone per un impegno comune”. Il consigliere regionale e capogruppo Udc Marino Fardelli, nella mozione e nella lettera ha anche descritto la situazione delle tre sedi provinciali a rischio tagli: “Fiuggi e Sora sono già ora sotto organico mentre per Cassino sono previste, se il riordino del corpo sarà applicato così com’è, solo sette unità per turno ossia una sola squadra senza altri mezzi di supporto a fronte di circa duemila interventi l’anno, quasi lo stesso numero di interventi del distaccamento di Frosinone” si legge nei due documenti. “Cassino e Sora sono tra le città più grandi della provincia e le sedi dei VVFF servono numerosi comuni e l’A1, oltre che una serie di arterie provinciali e regionali notevolmente pericolose e trafficate” ha affermato ancora il consigliere Fardelli. Proprio Cassino a quanto pare subirà i tagli maggiori a fronte dei duemila interventi annui di media che pareggiano la sede provinciale di Frosinone. “Numeri che dovrebbero far riflettere e che dovrebbero spostare le logiche dei tagli verso gli sprechi e non nei servizi essenziali per i cittadini” ha detto ancora il consigliere regionale Marino Fardelli. Quello dei Vigili del Fuoco tra l’altro, è un corpo cosiddetto ibrido perché è anomala la sua collocazione istituzionale facendo parte del ministero dell’Interno ma dipendente di una struttura dipartimentale diretta dai Prefetti, unica struttura del Viminale che non ha un comando espresso dall’interno del Corpo. “Sarebbe logica una ristrutturazione organizzativa così come un potenziamento dei mezzi” ha commentato l’on.le Fardelli di fronte a dati che parlano di un parco automezzi con sole 1500 autopompe, in media due per ogni sede e con il 20% che ha più di 40 anni mentre un altro 20% è fuori servizio per mancanza di fondi necessari per farle riparare. Stessi numeri per autoscale ed altri mezzi essenziali per le operazioni di emergenza e di soccorso. “Una situazione drammatica per la quale ci si sarebbe aspettati un intervento di risanamento e non di depotenziamento. Le calamità naturali, gli allagamenti, gli incendi e tutte le altre emergenze nelle quali i Vigili del Fuoco sono presenti ed essenziali, non diminuiranno in base al numero degli uomini e dei mezzi. E’ di questo concetto che bisogna tener conto” ha concluso il consigliere regionale Marino Fardelli capogruppo Udc.

17 febbraio 2014 0

Di notte rubavano nelle ville, di giorno vendevano il bottino nel loro negozio. Sgominata banda di ladri

Di admin

Si procurava direttamente la merce che vendeva nel suo negozio di compro Oro a Latina rubando, la notte, nelle ville. I carabinieri stavano indagando su una serie di furti commessi in ville nel circondario del capoluogo Pontino e, questa notte, hanno fermato e arrestato quattro persone, tutte locali, dopo il furto perpetrato ai danni i un anziano. La perquisizione dell’auto, provvista di un doppiofondo all’interno del quale i malviventi occultavano la refurtiva, ha permesso di ritrovare merce, tra monili in oro, orologi e penne da collezione, per un valore complessivo di oltre 200mila euro. I componenti della banda, quindi, composta da Joselito e Gino Fè, rispettivamente di 37 e 42enne di Latina, Queensy Glaudy, 19enne di Aprilia e un minorenne di Latina, sono stati arrestati scoprendo che, uno dei quattro ricettava il materiale vendendolo direttamente nel suo negozio “Compro Oro”.

17 febbraio 2014 0

“Via Mandrine è na carta sporca”, tra buchi e perdite d’acqua l’amara constatione di un residente

Di admin

Via Mandrine è na carta sporca “Napul è na carta sporca dice Pino Daniele nella sua canzone ma questa espressione ben si adatta anche alla situazione che vive la periferia del cassinate, dove le strade sono diventate campi da battaglia forse per ricordare lo stato in cui versavano 70 anni”. Lo scrive al nostro giornale un lettore di Cassino stanco di percorrere la strada che lo conduce a casa, ridotta ad una groviera. Due anni fa pubblicammo la stessa protesta ma da allora ancora nulla è cambiato e, per questo, il lettore ci riprova sperando, e lo speriamo anche noi, che l’amministrazione lo ascolti. La questione è quella di Via Mandrine e quella che il lettore definì abitata da cittadini di serie B Leggi qui “Ebbene sono passati 2 anni ed ecco com’è oggi la strada: (continua sotto le foto)

Ogni tanto c’è una nuova perdita e l’acqua dei cittadini che l’ACEA gestisce e che i cittadini pagano a caro prezzo scorre liberamente fra le strade. Via Mandrine è una piccola stradina che si trova vicino ai Panaccioni, è vero è piccola, ma importante perché è una delle arterie che consentono l’accesso al cimitero di Sant’Angelo, quindi percorsa anche da persone anziane, e al campo sportivo. La strada è stata sventrata dal tunnel dell’alta velocità ed è rimasta chiusa al traffico per circa nove anni. Che fine hanno fatto le opere compensative? Questo lo sappiamo benissimo, viviamo nel paese degli opportunisti, e in molti hanno saputo attingere a quei fondi o forse vogliamo utilizzare un verbo più nostrano come ‘azzuppare’, ma i cittadini di Via Mandrine adesso i fondi ce li rimettono di tasca propria per i danni che quelle buche causano alle loro autovetture. E cosi oltre al salasso delle tasse dirette, anche le spese causate dalla mancata manutenzione da parte dell’amministrazione comunale delle strade gravano sulle tasche dei cittadini. Ma non è solo una questione economica, la situazione di quella strada mette anche in serio pericolo i bambini che vi transitano tutti i giorni con lo scuolabus. E il Metano? Forse i cittadini della periferia non ne hanno diritto perchè pagano tasse in misura ridotta? Non ci sono i soldi? E’ facile nascondersi dietro a scuse del genere non servono tanti soldi per gestire bene i beni statali, o forse l’attenzione dei politici è rivolta ad altro? La funivia? Fra un po’ la funivia ce la dovrete fare per raggiungere Sant’Apollinare. Gli italiani sono diventati spettatori silenziosi di una scena politica della quale ne hanno piene le tasche, dei vecchi e dei nuovi, da destra a sinistra senza distinzioni, ma al momento opportuno sapranno giudicare”.

17 febbraio 2014 0

Fuga di gas nella rete fognaria, comune di Cassino a rischio esplosione. Evacuati 30 dipendenti

Di admin

Fogne sature di gas, comune di cassino a rischio esplosione. Evacuati 30 dipendenti Cercava un guasto elettrico, ha trovato le fogne sature di gas. Per questo, questa mattina poco dopo le 10, una intera ala del palazzo Comunale di Cassino è stata evacuata. Un elettricista comunale alla ricerca di un guasto elettrico, ha scoperto che le fognature erano completamente sature di gas metano. Il rischio esplosione è stato confermato dai vigili del fuoco intervenuti. Circa 30 dipendenti che lavoravano sul ramo della struttura comunale di via Tommaso Piano sono stati evacuati. Al momento i vigili del fuoco e i dipendenti del gestore della rete metanifera sono alla ricerca della perdita e si sta provvedendo ad arieggiare le fognature.

17 febbraio 2014 0

Basket: La Virtus Cassino vince il derby con Sora

Di redazionecassino1

La sesta giornata del girone di ritorno vedrà la capolista Virtus TSB Cassino affrontare, tra le mura amiche, la Pallacanestro Sora che attualmente occupa il quattordicesimo posto in classifica con 10 punti in coabitazione con Aprilia, Vis Nova , Petriana e Calasetta . Si torna sul legno amico in casa Virtus TSB Cassino , il legno amico del Palasport del Soriano di Atina, sabato 15 febbraio ore 18.00 . Dopo la trasferta romana , in casa della Vis Nova Roma , larga e convincente vittoria dei lupi rossoblù , i ragazzi di Vettese sono chiamati ad un altro impegno niente male , Pallacanestro Sora , che proprio nello scorso week end ha strapazzato la Tiber Roma dimostrando un ottimo stato di forma , soprattutto nei suoi uomini chiave , Laudoni e Riva. Il successo dei bianconeri di coach Maglio ha anche risvegliato sopiti entusiasmi tra i sostenitori del sodalizio sorano ed appelli alla tifoseria che si sono levati da più parti al fine di sostenere la squadra in casa della prima in classifica, al motto di “non abbiamo nulla da perdere? Nulla è impossibile per il Sora!” I precedenti comunque tra le due squadre sono in numero di uno , campionato DNC 2013 -14 . Andata del campionato in corso, ed in quell’occasione la Virtus TSB Cassino sconfisse con un largo 58 a 94 i padroni di casa . Un urugano , la Virtus fu un urugano che si abbattè sul Palabasket Di Poce a Sora , fece suo il derby e consolidò all’epoca la seconda posizione in classifica alle spalle del duo LUISS – Olimpia Cagliari . La Virtus al termine di una splendida serata di basket collettivo espugnò dunque il parquet volsco regalandosi meritatamente la vittoria, in un match per nulla semplice. Gli uomini di Vettese interpretarono da par loro , con concentrazione massima e soprattutto da squadra vera la partita . Una squadra degna di un orchestra perfetta con tutti i musicisti che suonarono all’unisono , di tanto in tanto lasciandosi andare ad assoli perfetti . Da allora molta acqua è passata sotto i ponti del campionato . Vettese ha intensificato la marcia ed è stato un capolavoro fino ad ora il ruolino della Virtus. I cassinati infatti , da allora hanno scalato la vetta della classifica consolidandosi al primo posto , mettendo alle spalle tutte le altre pretendenti alla vittoria finale . Stavolta però il compito è particolarmente difficile , infatti Sora sta cercando di risalire la china in classifica, ha un parco giocatori espertissimo, di grande spessore tecnico, ed è reduce dalla vittoria casalinga con la Tiber , come detto sopra per 83 a 60 , confronto largamente dominato con buone percentuali sia da due (47%) che da tre ( 41 %), confermando la notevole pericolosità offensiva. Guidata da coach Maglio, schiera in play il grintoso De Santis , play cassinate tra l’altro ; nel ruolo di guardia Velocci. Ala piccola è Laudoni ,autore di una prestazione monstre contro Tiber (39 punti, e 5/9 da tre, 6 rimbalzi e 39 di valutazione) miglior realizzatore della DNC con 23,6 punti media partita, affiancato da Ivan Riva capace di giocare sia ad 3 che da 4, domenica scorsa autore di una buona gara con 20 di valutazione finale . Nel ruolo di centro si muove Porta che completa un quintetto di tutto rispetto. Si giocherà ad Atina dunque , contro la Pallacanestro Sora , alle ore 18,00 di sabato 15 febbraio . Il match sarà arbitrato da De Filippo e Paccariè , coppia arbitrale romana. Il primo arbitro ha già fischiato la Virtus Cassino diverse volte in DNC quest’anno. Tra i sorani si stanno confermando in termini realizzativi sia dunque Laudoni che Ivan Riva , ma è tutto il team bianconero che sta mostrando chiari e sensibili segni di crescita. Verrà ad Atina per cercare il colpaccio e coach Maglio conscio di ciò , ha richiesto assoluta concentrazione , anche lui, per questa partita. L’aria che si respira in casa Pallacanestro Sora infatti, è che finalmente il campionato della squadra volsca abbia avuto inizio con la vittoria sulla Tiber . Questo successo ha avuto l’effetto di una fondamentale iniezione di fiducia negli atleti volsci che troveranno anche un aiuto dal caloroso pubblico al seguito . Dunque sarà un match tutto da vivere il prossimo in casa Virtus , da vivere e da sudare per continuare a correre in classifica . Obiettivo per la compagine casalinga sarà consolidare il primato in classifica, dando così sempre maggiori soddisfazioni ai sempre più numerosi tifosi, che la stanno seguendo. Perché gli avversari non sono mai “facili” ed ogni partita, ogni incontro, ha delle variabili che possono determinare un esito ed un risultato considerevolmente diverso dal pronostico. Per la capolista conquistare i due punti non sarà facile: “Siamo in un buon momento di forma – tuttavia sottolinea Luca Vettese , coach dei lupi rossoblù – Giocare contro il Sora o contro un altro avversario per noi non fa differenza. Giochiamo tutte le partite con la stessa tenacia e voglia di vincere, perciò anche contro la Pallacanestro Sora daremo il massimo. Non partiamo favoriti, ce la giocheremo dal primo all’ultimo secondo”. La vittoria di sabato scorso galvanizza il roster rossoblù , nel quale tutti gli attori di questa splendida cavalcata stanno crescendo di partita in partita. “Questo è bel gruppo” continua Vettese “un bel mix di giocatori molto esperti ma anche molto giovani che hanno il compito di dare il meglio di se stessi per raggiungere i nostri obiettivi ”.

17 febbraio 2014 0

Camorra, gli imprenditori del clan Jovine investivano in terreni a Fiuggi e Formia, sequestrati 17 appezzamenti

Di admin

Investivano anche nel Lazio i due imprenditori Campani i fratelli Pasquale e Giuseppe Mastrominico, arrestati nel 2011 dai carabinieri nel corso di una operazione anticamorra che svelò importanti retroscena tra accordi tra clan e ambienti politici campani. La “colla” erano i voti, quindi elezioni a cariche pubbliche, in cambio di aggiudicazioni di lavori pubblici. Soldi che i due imprenditori, attraverso prestanomi reinvestivano anche oltre i confini regionali, in Abruzzo, Toscana e Lazio. Nel sequestro cautelare ordinato questa mattina dalla procura di Santa Maria Capuavetere, sono stati i sigilli a beni per 40 milioni di euro e, trra questi, anche alcuni nella provincia di Latina e in quella di Frosinone. A Formia, infatti, sono 17 gli appezzamenti di terreno posti sotto sequestro in aree non propriamente urbane. In provincia di Frosinone, invece, gli investimenti dei due imprenditori vicini al clan dei Casalesi, avevano fatto acquisti a Fiuggi dove erano proprietari di altri quattro terreni. I terreni erano quasi tutti agricoli ma l’ipotesi è che l’investimento fosse lungimirante e che i due attendessero che quella destinazione, divenisse invece edificabile e, quindi speculabile dal punto di vista dell’edilizia. Nelle quattro regioni, invece, sono stati complessivamente 102 gli appezzamenti sequestrati insieme a 86 appartamenti, imprese edili, autorimesse, veicoli e conto correnti.

17 febbraio 2014 0

Camorra, sequestri di beni per 40 milioni di euro anche tra Latina e Frosinone

Di admin

E’ in corso, nelle provincie di Caserta, Napoli, Latina, Frosinone, l’Aquila e Pisa, un operazione dei Carabinieri del Reparto Operativo di Caserta relativaall’esecuzione di un decreto di sequestro preventivo di beni, per un valore complessivodi 40milioni di Eurocirca, emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere,nei confronti di2 indagati, affiliati al “clan dei casalesi – fazione Iovine”. I destinatari dei provvedimenti, nella loro qualità di imprenditori partecipavano all’aggiudicazione di appalti pubblici nel settore edile, accordandosi con esponenti apicali del clan IOVINE dai quali ricevevano appoggio per garantirsi l’assegnazione.L’indagine patrimoniale,condotta dal citato reparto è frutto di mirati accertamenti nei confronti di soggetti contigui alla compagine criminale che, nel 2011, hanno già portato all’arresto di12 personeper i reati di concorso inassociazione di tipo mafioso, illecita concorrenza con minaccia o violenza,turbativa d’asta,estorsionee condizionamento consultazioni elettorali,con l’aggravante del metodo mafioso.

17 febbraio 2014 0

Scossa di terremoto all’alba, Cassino trema con una scossa di magnitudo 3.5

Di admin

Scossa di terremoto, all’alba di oggi, nel Cassinate. I sensori dell’Ingv hanni registrato alle 5.37 il fenomeno sismico che ha avuto una magnitudo di 3.5. Decine sono state le chiamate ai vigili del fuoco ma in un solo caso è stata necessaria una verifica sul posto. Nessun danno, quindi, a cose o persone. Le Mainarde. Il terremoto è stato registrato ad un profondità di 9,6 chilometri tra la Valle di Comino e la provincia aquilana confinante. L’epicentro è stato individuato nel distretto sismico dei Monti della Meta – Le Mainarde tra i comuni di Gallinaro (Fr), Picinisco (Fr), San Donato Val Di Comino (Fr), Settefrati (Fr), Civitella Alfedena (Aq), Opi (Aq), Pescasseroli (Aq), Villetta Barrea (Aq). Non si hanno notizie di danni a cose o persone. Er. Am.