Approvato il piano per le indagini sulla discarica di Panaccioni

21 febbraio 2014 0 Di redazionecassino1

APPROVATO IL PIANO PER LE INDAGINI SULLA DISCARICA PANACCIONI

“Approvato il piano per le indagini relativo alla discarica Panaccioni.” Ad annunciarlo l’assessore all’ambiente del Comune di Cassino, Riccardo Consales, a margine della conferenza dei servizi che si è tenuta questa mattina presso la sala Giunta del Municipio cui hanno preso parte anche i rappresentanti della Regione Lazio, della Provincia di Frosinone, della Saf e del proprietario della discarica Panaccioni. “La seduta di oggi – ha continuato Consales – segue la conferenza dei servizi dello scorso mese di novembre nel corso della quale era stato richiesto l’aggiornamento di alcuni dati del piano di caratterizzazione del sito Panaccioni; dati che sono stati completati ed ai quali si è aggiunto, nella giornata di oggi, il parere positivo dell’Arpa Lazio. Un parere che ha trovato il riscontro positivo anche della Regione Lazio e della Provincia di Frosinone chiudendo l’iter autorizzativo e aprendo di fatto la fase successiva che consisterà nelle indagini da effettuare sul sito per la verifica delle eventuali contaminazioni di falde e terreno circostanti all’area. Da questo momento in poi gli uffici comunali si dedicheranno esclusivamente all’affidamento dei lavori necessari per l’esecuzione del piano delle indagini approvato nella giornata di oggi. Un passaggio necessario per fare piena luce sulla discarica Panaccioni attraverso sondaggi geognostici, con prelievo di campioni del suolo e delle acque e con successiva analisi di laboratorio. La conferenza dei servizi di oggi è stata l’occasione per affrontare anche la questione relativa al sito nocione e alle altre problematiche ambientali presenti sul territorio comunale (palazzina di via Zamosc, via Varlese deposito vernici ecc.). Sono stati illustrati i dati contenuti nel fascicolo che la Procura della Repubblica di Cassino ha consegnato al comune e sia la Regione Lazio che la Provincia di Frosinone hanno mostrano piena disponibilità nel supportare l’ente comunale in ogni azione volta alla risoluzione del problema. A seguito di questa importante riunione, quindi, si è chiusa anche la fase di raccolta dati per affrontare in maniera completa il problema di rifiuti interrati. Fatto questo nei prossimi giorni verrà stilata una relazione dettagliata sulla questione per affrontare la problematica in sede di Consiglio Comunale.” Alla conferenza dei servizi hanno preso parte anche i consiglieri Igor Fonte ed Antonio Giannandrea. “L’incontro – ha sottolineato Fonte – è stato molto positivo perché è servito ad affrontare una serie di questioni importanti per la salute dei cittadini con un’analisi dettagliata sulla possibile connessione tra rifiuti interrati nel territorio comunale e la crescente percentuale, purtroppo, di persone che si ammalano di tumore di cui si occuperà, attraverso uno studio epidemiologico, la Regione Lazio. Per quanto concerne la questione relativa al sito Nocione, terminata la raccolta dei documenti, gli uffici comunali provvederanno alla stesura di una relazione dettagliata discutere nel corso di un Consiglio Comunale ad hoc di cui farò immediatamente richiesta come stabilito di concerto con l’assessore competente Riccardo Consales ed i funzionari della Regione Lazio e della Provincia di Frosinone. Dato che si sta parlando della salute dei cittadini, è importante, visti anche i risultati delle indagini effettuate dalle Forze dell’Ordine, procedere con fermezza e celerità nel far chiarezza in modo definitivo sul Nocione.” Infine grande soddisfazione espressa dal consigliere Antonio Giannadrea che ha aggiunto: oggi si è giunti alla fase finale di un percorso che ci consentirà di raggiungere un obiettivo importante con la messa in sicurezza della discarica Panaccioni. Questo è stato possibile grazie al lavoro portato avanti da questa Amministrazione ed in particolare dagli uffici del settore ambiente guidati dall’assessore Riccardo Consales. Una risposta che tanti cittadini attendevano da tempo e che dimostra l’attenzione che l’amministrazione Petrarcone ha su temi che riguardano la salute pubblica.”