pubblicato il21 febbraio 2014 alle 11:18

Evasione da 33milioni in Ciociaria, denunciati quattro responsabili di due società

Dati fiscali non coerenti con l’attività hanno innescato una indagine condotta dalla guardia di Finanza di Ceprano con cui è stata svelata una maxi evasione fiscale da 35 milioni di euro nel settore dei videogiochi. Sono in tutto quattro le persone denunciate dai finanzieri responsabili di due società. Quella che gestiva i videogiochi, negli ultimi tre anni non ha presentato le dichiarazioni dei redditi pur avendo effettuato operazioni tassabili di rilevante importo. Durante le indagini patrimoniali i finanzieri hanno accertato che detta società operava con procedure identiche anche una seconda società, anch’essa di Frosinone, operante nel commercio all’ingrosso di prodotti alimentari: anche in questo caso le Fiamme Gialle hanno rilevato che la società aveva omesso di presentare le dichiarazioni fiscali per gli anni 2010, 2011 e 2012. Alla fine dei conti i finanzieri hanno calcolato che le due aziende avevano sottratto alla tassazione 33 milioni di euro e avevano evaso iva per due milioni di euro. Dei quattro denunciati, tre sono ciociari e uno è romano.
Er. amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07