Giro d’Italia, la tappa di Cassino sarà presentata alla Bit di Milano

12 febbraio 2014 0 Di admin

“Venerdì l’arrivo di tappa del Giro d’Italia a Cassino sarà protagonista alla Bit di Milano nel corso di una conferenza stampa in cui la città martire si ritaglierà il suo spazio in una delle manifestazioni fieristiche internazionali più importanti che esistano.” A dichiararlo l’assessore al turismo di Cassino, Danilo Grossi, che venerdì sarà in rappresentanza del Comune alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano. “Per Cassino è un onore ed un privilegio – ha continuato Grossi – essere ospitati alla Bit di Milano per promuovere il nostro territorio con particolare riferimento alla giornata del 15 maggio prossimo che vedrà la città tingersi di rosa per l’arrivo di tappa del Giro d’Italia. Un evento che, insieme all’unico altro progetto della provincia di Frosinone ‘Ciociaria in Festival’, sarà presentato all’interno dello spazio che la Bit di Milano ha messo a disposizione della Regione Lazio e della camera di commercio di Frosinone. Cassino in Rosa questo il nome che abbiamo voluto dare all’intera manifestazione che giunge a conclusione di un percorso iniziato oltre un anno fa ed a cui l’amministrazione ha lavorato quotidianamente con l’obiettivo, centrato, di avere in città, per la prima volta in oltre cento anni di Giro d’Italia, l’arrivo della più importante, insieme al Tour de France, competizione ciclistica del mondo. Un evento, unico nel suo genere, che ricade proprio nell’anno del settantesimo anniversario della distruzione di Cassino e Montecassino e che rappresenta un’opportunità enorme per la città sia sotto il profilo culturale che turistico. Soprattutto, un’occasione importantissima anche sotto il profilo economico per il nostro territorio che siamo riusciti a far diventare realtà ed avere l’opportunità di promuovere nella giornata di venerdì la nostra città ed il nostro territorio alla Bit di Milano è un altro grande passo sotto il profilo turistico. Basti considerare alcuni numeri e dati per capire quanto importante sia l’appuntamento internazionale sul turismo di Milano: oltre 100 paesi rappresentati da circa 2.200 aziende; 2.000 giornalisti accreditati; oltre 700 buyers internazionali; circa 55.000 visitatori professionali e tanto, tanto pubblico che avrà modo di conoscere Cassino e l’enorme patrimonio turistico della nostra città.” Il presidente del Comitato ‘Cassino in Rosa’ Antoine Tortolano ha aggiunto: “Lo sport è uno dei grandi strumenti di marketing territoriale ed è proprio pensando a questo che abbiamo voluto fortemente il Giro d’Italia nella nostra città. La ricchezza del nostro territorio è senza ombra di dubbio il turismo, basti pensare all’abbazia alla zona archeologica, alla villa comunale per rendersi conto che Cassino rappresenta un polo attrattivo su cui si deve lavorare quotidianamente. La presentazione del Giro d’Italia alla Bit di Milano in tal senso è un ulteriore segnale dell’ottimo lavoro svolto per ottenere l’arrivo di tappa a Cassino. Questo tipo di eventi, infatti, sono un’occasione di promozione unica del nostro territorio. Il Giro d’Italia ha un bacino di utenza enorme con 174 nazioni collegate e quasi seicento milioni di telespettatori da tutto il mondo che guardano la corsa con ricadute senza precedenti in termini di promozione turistica per la città non solo per i giorni che precedono la tappa e la tappa stessa, ma anche per il futuro. Lo sport può fare tanto per il turismo ed è proprio pensando a questo che abbiamo voluto centrare questo obiettivo che rappresenta una risorsa fondamentale per la crescita di un territorio sia dal punto di vista sociale, economico che turistico. Si parla spesso di turismo senza poi dare seguito alle parole. Noi fin da subito abbiamo voluto invertire questa tendenza con fatti concreti e proponendo iniziative importanti che mirano proprio alla promozione ed alla valorizzazione del territorio e del suo patrimonio. Sono convinto che anche in questo caso l’obiettivo sia stato centrato e siamo tutti pronti a vivere, il prossimo 15 maggio, un evento storico per la città e per i cittadini.”