Pronto a commettere qualche reato, alla vista degli agenti 27enne getta una pistola

12 febbraio 2014 0 Di admin

Sono quasi le due di questa notte quando una Volante della Polizia di Stato nota un giovane che si aggira con fare sospetto tra due noti bar del capoluogo aperti tutta la notte.

Si avvicinano e lo riconoscono : è un ventisettenne del posto, con piccoli precedenti, che, alla loro vista, si infila una mano nella cinta dei pantaloni e lancia qualcosa.

Uno degli agenti si avvicina per accertare di cosa si è disfatto così rapidamente e trova una pistola metallica simile in tutto e per tutto a quella in dotazione alle Forze di Polizia, priva di tappo rosso.

L’uomo reagisce violentemente : spinge il poliziotto a lui più vicino e, con mossa repentina, cerca di dileguarsi nelle traverse limitrofe confidando nella complicità dell’oscurità.

Scatta il coordinamento: la sala operativa fa convergere in zona tutte le Volanti e, dopo pochi minuti, l’uomo è in manette.

Non è stato facile contenere l’ira del ventisettenne che più volte con violenza si è scagliato contro i poliziotti, due dei quali hanno riportato lesioni personali e successivamente ha danneggiato alcune suppellettili delle camere di sicurezza.

L’uomo è stato arrestato per resistenza aggravata e danneggiamento aggravato e l’arma giocattolo apparentemente identica ad una Beretta cal. 9 è stata sequestrata.