Rifiuti interrati, a Nocione continua a scorrere acqua marrone e puzzolente

23 febbraio 2014 0 Di admin

Dalla Consulta dell’Ambiente del comune di Cassino riceviamo e pubblichiamo:
Oggi alle ore 15,00, FIAB Cassino e FARE VERDE, allertati da un cittadino che abita a circa 300 metri dal sito contaminato di Nocione, affermando che non può utilizzare l’acqua del proprio pozzo, per la colorazione giallastra e con dei sedimenti di metallo, hanno fatto un sopralluogo per verificare quanto dichiarato. Effettivamente l’acqua non può essere utilizzata in quanto notevolmente colorata di giallo e nauseabonda. Il pozzo fu già posto sotto sequestro dal Sindaco di Cassino nel 2005, che con una ordinanza ne vietò l’utilizzo per l’elevata presenza di Cromo e Ferro. La prossima settimana chiederemo l’intervento dell’ARPA Lazio per la campionatura dell’acqua e verificarne la pericolosità.

Edoardo Grossi
Salvatore Avella
componenti la Consulta dell’Ambiente del comune di Cassino