Salvato dal cellulare, 63enne di Casalvieri “prigioniero” di una quercia soccorso dai vigili del fuoco

27 febbraio 2014 0 Di admin

Una telefonata che salva la vita, ne è sicuro il 63enne di Casalvieri che, questa mattina, stava tagliando una quercia in località Togne. L’albero è caduto seguendo una direzione inaspettata, finendo, cioè, verso colui che l’aveva tagliata e appoggiandosi anche parte del peso, sul suo trattore. Ciò nonostante, però, il 63enne è rimasto con la gamba destra sotto il pesante tronco, schiacciato e prigioniero. Per sua fortuna, in tasca aveva il telefono cellulare con il quale, dall’interno del bosco in cui era, è riuscito a chiamare aiuto. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco che sono riusciti a liberarlo e a consegnarlo agli operatori del 118 i quali avevano fatto atterrare in zona anche un’eliambulanza. Poco dopo, il ferito, era in volo, trasportato con codice rosso, in ospedale a Frosinone.