Giorno: 3 marzo 2014

3 marzo 2014 0

Maltrattamenti in famiglia, commerciante di Piedimonte in manette

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Maltrattamenti in famiglia”, per questo gli uomini del capitano De Luca, comandante della compagnia carabiniere di Cassino, hanno arrestato un commerciante 30enne di Piedimonet San Germano. Le indagini sono state condotte prorpio dalla stazione carabinieri di Piedimonte ed hanno accertato che l’uomo, già in precedenza, aveva pestato la moglie per motivi di gelosia, anche in presenza della figlia minore, tanto da procurarle lesioni gravi. Già in passato per analoghi fatti erano dovuti intervenire i Carabinieri a seguito di richiesta dei familiari. La donna è stata accompagnata da personale del 118 intervenuto sul posto presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di Cassino, dove è stata riscontrata affetta da “escoriazioni al collo”. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Cassino.

3 marzo 2014 0

Scuola di stelle a Lanciano, da giovedì corsi di astronomia

Di admin

A Lanciano un corso di introduzione all’Astronomia Tre brevi incontri per avvicinarsi alle meraviglie del cielo In una qualunque sera di qualsiasi stagione è quasi impossibile non gettare uno sguardo al cielo e porsi mille domande. L’astronomia, uno dei principali motori dello sviluppo scientifico umano, è ancora una scienza che bussa continuamente alle porte della nostra mente. E’ per conoscerla meglio, per avvicinarsi ad essa con maggiori conoscenze, che il Gruppo Astrofili Frentani organizza il se-condo corso di “Avvio all’Astronomia”. Tre lezioni, tenute da esperti astrofili del Gruppo e della durata di poco più di un’ora, aiuteranno i partecipanti ad avvicinarsi ai concetti di base di questa disciplina. Meraviglie del cielo, come la Lu-na, Venere e Giove, per poi addentrarsi in argomenti più complessi. Una leggera cavalcata attraver-so una scienza estremamente vicina all’animo di tutti. Ma non solo teoria: ogni lezione, se le condi-zioni meteorologiche saranno buone, verrà chiusa da una esercitazione pratica al telescopio. E’ una buona occasione per chi vuole iniziare a muoversi in questo appassionante campo, ma anche per i tanti che magari hanno comprato un telescopio, o lo hanno ricevuto in dono, e vorrebbero sa-perne di più. Il corso, completamente gratuito ed aperto a tutti, si articolerà lungo tre giovedì consecutivi a par-tire dalle ore 18 e si svolgerà a Lanciano nel Polo Museale di Via Santo Spirito. Gli interessati possono avere maggiori informazioni visitando il sito web dell’associazione: www.gaf97.it oppure scrivendo all’indirizzo direttivo@gaf97.it, o ancora telefonando a Nico Di Rocco, presidente dell’Associazione: 368 3691175, o Americo Bonanni, vicepresidente: 347 9305981.

3 marzo 2014 0

Carnevale, domani a Frosinone la festa della Radeca

Di admin

Domani, martedì 4 marzo, giornata conclusiva per il Carnevale frusinate con l’immancabile festa della Radeca e la sfilata dei carri allegorici. Tante le iniziative che si sono succedute in questi giorni con grande successo di pubblico e di critica. I festeggiamenti hanno avuto inizio giovedì scorso 27 febbraio, con l’innovativa cerimonia di apertura tenutasi in piazza Cairoli, con il sindaco Nicola Ottaviani che dal campanile della Cattedrale ha salutato la città in festa con l’immancabile simbolo del carnevale frusinate, la “radeca”. Una cerimonia molto suggestiva che ha visto la partecipazione di un folto pubblico che ha salutato con un caloroso applauso l’apertura dei festeggiamenti carnevaleschi ufficializzata dal sindaco dall’alto del campanile, mentre la banda musicale eseguiva brani dal tono gioioso ed allegro.

I festeggiamenti poi sono proseguiti con un doppio appuntamento nella giornata di venerdì 28 febbraio. Il convegno organizzato dagli amici del Rione Giardino, nella sala convegni della Villa comunale, dal titolo “A Radeca libera”: curiosità, storia e aneddoti del nostro Carnevale e poi la serata dialettale all’auditorium comunale per una divertentissima iniziativa a cura della compagnia tutta al femminile “Atto I” con l’opera “Du’ ova d’ fettucin”.

Sabato 1 marzo l’evento per eccellenza. Rispolverando le tradizioni di un tempo la Pro Loco, il “Rione Giardino” e il Comune di Frosinone hanno tenuto il “Gran Ballo del Generale”, una festa in maschera, alla Villa comunale con l’incasso della serata devoluto in beneficienza all’Unitalsi provinciale. Una festa in maschera molto partecipata dove tantissime persone hanno ballato sino a tarda notte.

Ieri, domenica 2 marzo la giornata dedicata ai più piccoli con la sfilata delle mascherine, per bimbi da 0 a 12 anni, sul palco del Teatro Comunale “Nestor”. Una mattinata in allegria tra coriandoli e stelle filanti.

Domani martedì 4 marzo la giornata conclusiva, a partire dalle ore 11, con la sfilata di carri allegorici in via Marittima e via Moro, e per finire l’appuntamento più atteso, come da tradizione, con la “radeca”, dalle ore 14.30, con partenza dal rione Giardino. Il corteo storico, curato come sempre nei minimi dettagli dagli amici del Giardino, sarà preceduto dalla sfilata dei carri allegorici e dai figuranti della Pro Loco, dalla gloriosa banda comunale “Romagnoli” e gli sbandieratori di Cori. Una giornata quella di domani da vivere nel segno della gioia e della spensieratezza con una comunità cittadina fortemente motivata a tenere ben vive le proprie tradizioni.

3 marzo 2014 0

Maltempo, in arrivo nuova perturbazione

Di admin

Una nuova perturbazione, di origine nord-atlantica fa ingresso sulla nostra penisola, portando un moderato abbassamento delle temperature e tempo perturbato su buona parte delle regioni, specie su quelle del versante occidentale. Si prevede anche una forte ventilazione, in particolare sulle due isole maggiori. Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it). Dal pomeriggio di oggi, lunedì 3 marzo, si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Toscana e sulla Sardegna, in estensione dalla serata al Lazio e all’ Umbria e dalla notte a Campania, Sicilia, Basilicata e Calabria. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, attività elettrica e forti raffiche di vento. Si prevedono inoltre nevicate sul Piemonte e sulla Lombardia a quote superiori a 600-900 metri, in abbassamento dalla tarda serata sino a 200-400 metri sul Piemonte meridionale ed in contestuale esaurimento sulla Lombardia, con apporti al suolo moderati o localmente abbondanti. L’avviso prevede anche venti di burrasca nord-occidentali, con raffiche di burrasca forte, sulla Sardegna, in estensione alla Sicilia; venti forti dai quadranti occidentali, con raffiche di burrasca, sui settori meridionali del Lazio, sulla Campania, la Basilicata e la Calabria, specie sui settori tirrenici. Saranno possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di oggi criticità arancione per rischio idrogeologico in Campania, Basilicata, in parte della Toscana, e sul versante tirrenico della Calabria . Criticità gialla è indicata invece per le altre Regioni interessate dal maltempo. Per la giornata di domani, martedì 4 marzo, la criticità arancione si estenderà su gran parte dell’Emilia Romagna.

È utile ricordare che le valutazioni di criticità idraulica e idrogeologica (su tre livelli: rossa, arancione e gialla) possono includere una serie di danni sul territorio, riportati sul sito del Dipartimento della Protezione Civile, insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito www.protezionecivile.gov.it. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento continuerà a seguire l’evolversi della situazione.

3 marzo 2014 0

Incidente tra Temennotte e Agapito in provincia di Isernia, un morto e quattro feriti

Di admin

L’Anas comunica che è stato istituito provvisoriamente il senso unico alternato sulla strada statale 85 “Venafrana” a causa di un incidente mortale al km 38.400, tra lo svincolo per Temennotte (km 37,9) e lo svincolo di Agapito (km 39), in provincia di Isernia. Si segnalano una persona deceduta e 4 feriti. Il personale dell’Anas è presente sul posto per ripristinare la circolazione il prima possibile. L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

3 marzo 2014 0

Strade “groviera” e nel “70° Anniversario” nei punti “strategici” mancano le bandiere

Di redazionecassino1

Torna il nostro viaggio per la città a segnalare alcune difficoltà presenti in molti punti e che potrebbero essere pericolosi per automobilisti, ciclisti e pedoni. Le buche per le strade di maggior traffico sono molte e non tralasciano nessuno dei quartieri della Città Martire. Chi percorre la strada per Sant’Angelo può imbattersi, passando sul ponte della ferrovia, prima di arrivare allo svincolo per via Ausonia vecchia in una serie innumerevole di buche, anzi di veri e propri crateri, tutti poco distanti l’una dall’altra. Insomma oltre alla pericolosità per i pedoni ed i residenti che percorrono quel tratto di strada, lo è in misura maggiore per le auto. Queste sono costrette a fare pericolosi slalom per cercare di evitarle, con il pericolo di scontrarsi con quelle che provengono in senso opposto. Ma non basta, perché le buche in questione sono talmente profonde che potrebbero causare seri danni agli pneumatici delle auto. Stessa pericolosa situazione la ritroviamo in prossimità del complesso residenziale de “Le Residenze”. In particolare sulla strada che collega quel quartiere a via Casilina sud e a San Bartolomeo, sono presenti delle buche che mettono a dura prova sia l’abilità degli automobilisti per schivarle, evitando danni alle loro auto soprattutto di notte, che i pedoni, i ciclisti e gli scooteristi che la percorrono. Su via Selvotta, poi, c’è da segnalare un corso d’acqua che costeggia la carreggiata colmo di sterpaglie che potrebbe riversare quell’acqua sulla sede stradale generando pericolosi sbandamenti alle auto soprattutto nelle prime ore del mattino ed in occasione di gelate notturne. Inutile ricordare l’urgenza di provvedere alla pulizia eliminando quelle pericolose sterpaglie… Del resto situazioni come queste sono presenti un po’ ovunque e non risparmiano alcun quartiere della città. Un’ultima annotazione ai responsabili comunali ci preme farla e riguarda l’avvicinarsi del 70° anniversario della distruzione di Cassino e in molti edifici pubblici, scuole comprese, le bandiere o sono vecchie e in pessimo stato o mancano addirittura. Un esempio per tutti è la rotatoria in via Garigliano, quella in cui campeggia la fontana all’uscita della superstrada per Formia, dove olotre a non esserci la bandiera italiana, mancano anche quelle dell’Europa e il quella che riproduce il gonfalone di Cassino. Forse sarebbe il caso, almeno in quella rotatoria che è all’ingresso della città, di provvedere al più presto! F. Pensabene Foto: A Ceccon

3 marzo 2014 0

Accesa a Norcia, la fiaccola Benedettina comincia il suo cammino verso Cassino

Di admin

Domenica 2 marzo le tre città benedettine, Cassino, Norcia e Subiaco, si sono ritrovate unite nel nome di San Benedetto per dare inizio ufficialmente alle celebrazioni in suo onore. A Norcia, dunque, città natale del Santo Patrono d’Europa, sono confluite le delegazioni di Cassino e Subiaco, con i loro sindaci e i loro atleti tedofori. Per Cassino presente anche una folta rappresentanza del Corteo Storico “Terra Sancti Benedicti” che, unitamente al Corteo “Città di Norcia”, ha sfilato, nonostante le previsioni meteorologiche prevedessero abbondante pioggia, per le vie della cittadina umbra entrando da Porta Romana e confluendo verso la Basilica di San Benedetto. Qui, una solenne Celebrazione eucaristica è stata presieduta da Dom Mauro Meacci, Abate Ordinario di Subiaco, concelebrata dall’Arciprete di Norcia Don Luciano Avenati, dal Priore del monastero P. Cassian Folsom, da Dom Ignazio, Superiore del monastero del Sacro Speco di Subiaco, da Dom Antonio Potenza e Dom Luigi Maria Di Bussolo dell’abbazia di Montecassino, da P. Luigi del monastero di S. Eutizio della Valnerina. Erano presenti i Sindaci di Norcia, Gian Paolo Stefanelli, di Subiaco, Francesco Pelliccia, e di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone accompagnato dal Presidente del Comitato “70 anni e oltre”. Presente anche l’ambasciatore della Croazia presso la Santa Sede. Presenti e schierati i gruppi sportivi delle tre città: per Cassino il CUS (Centro Universitario Sportivo) in tuta azzurra, per Subiaco i Marciatori dei Simbruini in verde e per Norcia il gruppo “Pro Pace et Europa Una”, in rosso. Nell’omelia l’Abate Meacci ha ringraziato l’arcivescovo di Spoleto-Norcia Mons. Renato Boccardo, di avergli “concesso l’onore di presiedere questa celebrazione all’inizio del cammino della nostra Fiaccola”, ha ringraziato tutte le autorità presenti e, rivolgendosi all’ambasciatore della Croazia, “la Nazione che ci ospiterà nei prossimi giorni”, gli ha porto il saluto di “benvenuto alla nostra manifestazione” ed ha aggiunto “nel nome di san Benedetto, benvenuta alla vostra Nazione nel contesto delle nazioni europee”. Ricordando poi la figura di San Benedetto ed i suoi grandi insegnamenti, grazie ai quali le tre città benedettine sono “gemellate”, ha voluto sottolineare il forte valore simbolico della Fiaccola Benedettina, portatrice di Pace e Fratellanza che quest’anno sarà a Zagabria, “alle soglie di quell’oriente attraversato proprio in queste ore da inquietanti venti di discordia e forse financo di guerra”. Emozionante, come sempre, il momento dell’accensione della Fiaccola Benedettina, che comincia così il suo “viaggio” per potare a tutti il valore, il senso e la responsabilità della parola PAX.

3 marzo 2014 0

Due operazioni, due arresti e sequestrati 12 chili, di marijuana a Frascati

Di admin

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati, in due distinte operazioni hanno arrestato due cittadini albanesi, di 25 e 27 anni, nullafacenti, entrambi già noti alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il primo è stato fermato, nel tardo pomeriggio di ieri, dai militari dell’Arma, sulla via Casilina, mentre si trovava alla guida di un’autovettura. A seguito del controllo e della perquisizione veicolare, i militari, all’interno del bagagliaio, hanno rivenuto una busta contenente 3,3 chili di marijuana. Nella tarda serata, sempre i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati, hanno fatto irruzione in un appartamento di un altro cittadino albanese, nel quartiere di Tor Bella Monaca. A seguito della perquisizione domiciliare, all’interno dell’armadio della camera da letto, i militari hanno rinvenuto ben occultati 8 chili e mezzo di marijuana. La droga sequestrata dai militari, già pronta per essere immessa nel mercato della droga della Capitale, avrebbe fruttato agli arrestati più di 100mila euro. Dopo l’arresto i due stranieri sono stati tradotti presso il carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Foto repertorio

3 marzo 2014 0

Ruba il telefono ad un carabinierie fuoriservizio, 40enne in manette

Di admin

Non se lo aspettava che il cellulare che stava per rubare fosse di un Carabiniere libero dal servizio, che a bordo dell’autobus stava per raggiungere la propria sede di servizio. Così un cittadino romeno di 40 anni, senza fissa dimora, è stato arrestato con l’accusa di furto aggravato dai Carabinieri del Comando di Roma Piazza Venezia. Il furto è avvenuto ieri pomeriggio a bordo del mezzo pubblico, linea 40, all’altezza della fermata dell’Ara Coeli. Lo straniero è riuscito ad afferrare il cellulare dalla tasca del giubbotto ma è stato subito scoperto e bloccato dal militare. Con l’ausilio di una pattuglia, inviata dalla Centrale Operativa 112 il 40enne è stato condotto presso il Comando Carabinieri di piazza Venezia e trattenuto in caserma a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere giudicato presso le aule di piazzale Clodio.