Giorno: 12 marzo 2014

12 marzo 2014 0

La Fregata Maestrale in porto a Gaeta, è possibile visitarla sabato e domenica

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La fregata Maestrale effettuerà una sosta nel porto di Gaeta e sarà aperta al pubblico nei giorni di sabato 15 e domenica 16 marzo Venerdì 14 marzo presso la banchina Cittadella del porto di Gaeta, approderà la fregata Maestrale, la capoclasse delle otto omologhe navi classe “Venti” della Marina Militare. Con questo evento, oltre a sottolineare la vocazione marinara della città, si vuole offrire la possibilità alla cittadinanza di visitare la nave e conoscerne l’equipaggio. Polivalente e versatile, la fregata Maestrale ha preso parte a tutte le principali operazioni militari e le missioni umanitarie degli ultimi 30 anni, contribuendo così alla sicurezza ed alla difesa degli interessi nazionali sul mare e nel mondo. E ancora una volta gli uomini e le donne imbarcati sul Maestrale si preparano ad affrontare una importante missione umanitaria, a salvaguardia della vita umana in mare, che li vedrà impegnati nello Stretto di Sicilia al termine della sosta a Gaeta. Nave Maestrale prenderà nuovamente parte all’Operazione Mare Nostrum, grazie alla quale, da ottobread oggi,sono stati soccorsie portati in salvo più di 11000 migranti. Venerdì pomeriggio, alle 14:45, il comandante della nave, capitano di fregata Pier Paolo Daniele, incontrerà a bordo la stampa. Sarà possibile visitare la nave che sarà aperta al pubblico nei giorni di sabato 15, dalle ore 16 alle ore 18, e domenica 16 marzo, dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18.

12 marzo 2014 0

Baby squillo a Roma, in manette un altro manager di prostitute 16enni

Di admin

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma hanno notificato una nuova ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal GIP presso il Tribunale di Roma su richiesta dei PM della Procura della Repubblica di Roma, nei confronti di M.I. (cl. 1975), principale protagonista della vicenda dello sfruttamento delle due ragazze minorenni che si prostituivano nell’appartamento di viale Parioli, già arrestato, il 28 ottobre e il 12 novembre 2013, per i reati di sfruttamento della prostituzione minorile e spaccio di cocaina e oggi ristretto agli arresti domiciliari.

Le nuove imputazioni a carico di M.I. derivano dagli esiti delle indagini informatiche effettuate sui computer e sui telefoni cellulari sequestrati all’indagato a seguito del suo arresto dell’ottobre scorso, nonché dall’acquisizione di nuove prove testimoniali che hanno fatto emergere come il predetto, nel periodo maggio 2012 – luglio 2013, sfruttava la prostituzione di ulteriori due giovani donne, entrambe all’epoca dell’età di diciannove anni, le quali si prostituivano all’interno del suo appartamento, in zona Vescovio, grazie a inserzioni su siti internet.

A I.M. sono poi contestati ulteriori episodi di spaccio di stupefacenti di tipo cocaina e hashish che forniva alle due giovani prostitute e, in alcune circostanze anche a una minorenne di anni 16, sorella di una delle due predette (non coinvolta nel giro di prostituzione).

L’identificazione delle due ulteriori ragazze sfruttate da I.M. è stata resa possibile dall’individuazione sul telefonino del predetto, di un filmato, effettuato all’insaputa dei soggetti ripresi, ritraente una delle due ragazze mentre era intenta a consumare un rapporto sessuale a pagamento con un cliente. Per tale fatto I.M. risponde anche del reato di interferenza illecita nella vita privata.

12 marzo 2014 0

Prende a sassate il vicino che litiga con il figlio e lo manda in prognosi riservata, madre in manette

Di admin

Toccatele tutto ma non il figlio. Una 40enne di Sabaudia è stata arrestata per lesioni gravi. I fatti sono scaturiti da una lite tra vicini di casa in via Enea, quando il figlio della donna ha litigato con un vicino di casa 43enne. In seguito allo scontro verbale, è intervenuta la donna che ha colpito il vicino con una pietra provocandogli un trama cranico tale da costringere i medici a ricoverare l’uomo presso l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina dove resta in prognosi riservata. La donna, quindi, è stata arrestata con l’accusa di lesioni gravi, mentre titti e tre i protagonisti della lite sono stati denunciati per rissa.

12 marzo 2014 0

Sabato 15 marzo scuole e negozi aperti regolarmente

Di redazionecassino1

“Le scuole di Cassino resteranno regolarmente aperte nella giornata del 15 marzo.” A comunicarlo l’assessore all’istruzione, Danilo Grossi. “In occasione della giornata di sabato, che vedrà il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano presenziare la cerimonia per il settantesimo anniversario della distruzione della città, le lezioni si svolgeranno secondo il regolare orario scolastico. Tuttavia, vista l’importanza della cerimonia, che coinvolge l’intera comunità, in Piazza De Gasperi, luogo deputato allo svolgimento della cerimonia, saranno presenti circa mille studenti in rappresentanza di tutte le scuole di ogni ordine e grado della città.” Si comunica altresì che anche tutti gli esercizi commerciali della città effettueranno il normale orario di apertura e chiusura.

12 marzo 2014 0

Vendite promozionali possibili solo secondo certe regole. Le precisazioni dell’assessore Costa

Di redazionecassino1

“Poiché giungono frequenti lamentele da parte di alcuni commercianti in merito alle vendite promozionali praticate da alcuni, al fine di fare ulteriore chiarezza, si specifica quanto segue. Secondo la normativa vigente, le vendite promozionali possono essere liberamente fatte, in uno o più periodi, nell’intero arco dell’anno e possono riguardare tutta la merce o parte di essa presente all’interno dell’esercizio commerciale. Si fa presente, inoltre, che è vietato effettuare vendite promozionali per merci dei settori dell’abbigliamento, delle calzature, del tessile, della pelletteria, della pellicceria e della biancheria nei trenta giorni che precedono i saldi e nei periodi coincidenti con le vendite di fine stagione e di liquidazione. Si precisa infine che per poter effettuare vendite promozionali va inviata comunicazione almeno 15 giorni prima dell’inizio della vendita stessa all’ufficio Commercio del Comune.” È quanto emerge in una nota a firma dell’assessore al Commercio Mario Costa.

12 marzo 2014 0

Discarica abusiva scoperta dalle Fiamme Gialle nel parco Riviera d’Ulisse a Formia

Di admin

Nel corso dei consueti servizi di controllo del territorio coordinati dal comando provinciale di latina, lo scorso pomeriggio una pattuglia dei baschi verdi del gruppo di formia ha sorpreso, all’interno dell’area protetta del parco di gianola, un camionista intento a scaricare materiali di risulta, provenienti da un cantiere edile di formia. L’uomo, un quarantacinquenne della provincia di frosinone, dipendente di una ditta edile del cassinate, stava eseguendo il riempimento non autorizzato di un terreno (mq 600) all’interno del maneggio di gianola, abbandonando scarti di costruzioni al suolo. Le operazioni sono state immediatamente bloccate e sia il camionista che il titolare del maneggio sono stati accompagnati in caserma per fornire informazioni in merito. Sentiti anche i responsabili dell’ente parco riviera d’ulisse, gli stessi hanno confermato la totale assenza di autorizzazioni per tali operazioni. I finanzieri di formia hanno proceduto dunque a porre sotto sequestro il terreno in questione ed i rifiuti sversati su di esso unitamente all’automezzo utilizzato per lo scarico. I responsabili sono stati denunciati alla procura della repubblica di cassino per la violazione dell’art. 256 del dlgs n. 152/06 (attivita’ di gestione di rifiuti non autorizzata) e dell’art. 733 bis del c.P. (distruzione o deterioramento di habitat all’interno di un sito protetto).

12 marzo 2014 0

Si schiantano con l’auto rubata a Pontecorvo, due giovani gravemente feriti e denunciati

Di admin

Una bravata costata cara a due giovani di Pontecorvo che, dopo aver rubato una macchina, si sono schiantati con la stessa contro un albero rimanedo gravemente feriti. È accaduto ieri sera poco dopo le 23 in via Leuciana a Pontecorvo quando i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per estrarre dalle lamiere un 17enne e un 38 enne del posto. I stavano viaggiando a bordo di una fiat Punto risultata rubata il giorno prima. Nell’auto c’era una terza persona che, però, si è allontanata dopo lo schianto. Per i due, invece, è stato necessario trasferirli a Roma date le loro gravi condizioni. Rimedieranno, tra l’altro, anche una denuncia per ricettazione. Er. Am.

12 marzo 2014 0

Sequestrati a Cassino capi di abbigliamento, calzature e accessori contraffatti

Di admin

La Compagnia della Guardia di Finanza di Cassino, al termine di una serie di controlli presso il mercato cittadino e lungo le principali arterie viarie che conducono alla città martire, ha sequestrato oltre 150 prodotti con marchio contraffatto tra articoli di abbigliamento, calzature ed accessori. Diverse pattuglie di finanzieri della città martire hanno passato al setaccio negozi e bancarelle con finalità di contrasto al mercato del falso: nel corso di due distinti controlli , le Fiamme Gialle hanno notato, nel centro cittadino, due venditori ambulanti che vendevano articoli ed accessori di abbigliamento con griffe falsificata di note case di moda. I venditori del falso – uno dei quali di provenienza africana -, alla vista delle Fiamme Gialle si sono dati alla fuga, abbandonando sulla strada, complessivamente, oltre 150 prodotti contraffatti.

12 marzo 2014 0

Treno guasto sulla linea ferroviaria Roma Napoli, disagi e rallentamenti

Di admin

Disagi e rallentamenti questa mattina sulla linea ferroviaria Roma Napoli. I passeggeri che viaggiavano sul treno partito alle ore 06.14 da Frosinone, siano stati fatti scendere alla stazione di Zagarolo a causa di un guasto al convoglio. Il treno poi, stando al racconto di un pendolare, sarebbe ripartito vuoto. Di conseguenza tutta la linea ha subito rallentamenti. Ad esempio il treno proveniente da Cassino e partito in orario da Frosinone alle 6.44, è arrivato a Roma Termini alle 9.10 con un’ora e venti minuti di ritardo. Durante il viaggio è rimasto fermo per oltre 40 minuti sui binari prima della stazione di Zagarolo, dove già stracolmo di persone ha dovuto far salire anche i viaggiatori che erano sul treno precedente che si è guastato. Numerose le proteste dei pendolari. Va dato atto però che mentre il treno è rimasto fermo a Zagarolo con i finestrini chiusi e senza avvisare le persone a bordo a causa degli altoparlanti guasti, il capotreno ha percorso tutto il treno (pieno di gente) per informare i viaggiatori e aprire a mano i finestrini rimasti chiusi.

12 marzo 2014 0

Roma, società occulta al fisco 65 milioni di euro

Di admin

Due appartamenti, due terreni, due autovetture, sette società e 34 conti correnti per un totale di circa 9 milioni di euro, sono stati sequestrati dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma all’amministratore di una società di Ostia operante nelle costruzioni e nella vendita di immobili. L’uomo – che era stato denunciato all’Autorità Giudiziaria di Roma per omessa presentazione della dichiarazione annuale e presentazione di dichiarazione infedele, a seguito di una verifica fiscale – aveva “dimenticato” di presentare la dichiarazione ai fini dell’IVA, delle imposte sui redditi e dell’I.R.A.P. e di versare le relative imposte consentendo in questo modo alla società amministrata di occultare all’Erario circa 65,5 milioni di euro di imponibile, oltre ad evadere l’IVA per circa 4 milioni di euro. Di grande ausilio per la ricostruzione del giro d’affari dell’impresa, in mancanza di scritture contabili obbligatorie, sono stati gli atti di compravendita relativi a 365 abitazioni, rilevati dalla banca dati dell’Anagrafe Tributaria. Gli elementi raccolti dai militari hanno consentito alla Procura della Repubblica di Roma di richiedere al Giudice delle Indagini Preliminari il sequestro preventivo dei beni immobili della disponibilità degli indagati, volto alla confisca “per equivalente”, in relazione alle imposte, pene pecuniarie ed interessi maturati. Il provvedimento è stato eseguito in questi giorni dalle Fiamme Gialle del II Gruppo Roma.