Giorno: 16 marzo 2014

16 marzo 2014 0

Basket Scauri, Tardivi emerge tra i 10 migliori “1996” della Regione Lazio

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Passione, dedizione, sacrifici, talento e, poi, i 192 centimetri di altezza, si tramutano in campo in numeri di sicuro interesse sportivo. Se ne sono accorti anche a Latina dove sono stati “testati” i migliori 10 giocatori di basket della Regione Lazio nati nel 1996. Nicola Tardivi l’ala piccola del Basker Scauri non poteva non essere tra quei dieci se non fosse altro per il suo rullino di marcia che, dall’inizio della stagione lo vede protagonista assoluto arrivando a segnare anche uno stratosferico 50 punti a partita. Risultati che non si ottengono facendo la semplice partitella, ma arrivano dopo ore ed ore di lavoro in palestra, di preparazioni con specialisti, con rinunce dolorose, in particolar modo per un 17enne, al piacere di incontrarsi con gli amici. Tutto questo senza accantonare gli studi. Sacrifici che può sopportare solo chi ha un progetto, e Nicola ce l’ha. Se ne sono accorti anche a Latina. Elegante, concreto, deciso nella difesa, Tardivi ha fatto apprezzare la sua capacità di giocare da ala o da guardia ricevendo i complimenti dei selezionatori senza però perdere la sua innata modestia. Bravo Nicola. Er. Amedei foto Virginia Ciufo

16 marzo 2014 0

Cade dalla scogliera, morto il 20enne di San Felice Circeo

Di admin

E’ morto il 20enne che, oggi pomeriggio è precipitato per circa 20 metri dalla scogliera di Torre Fico a San Felice Circeo. Il giovane, Gianluca Masala, era in compagnia di alcuni amici ma le cause di ciò che sembra un incidente, sono ancora al vaglio degli inquirenti. I primi a soccorrerlo via mare sono stati gli uomini della Capitaneria di porto di Terracina. Quando il gommone lo ha recuperato sul fondo della scogliera, il 20enne era ancora vivo ma in condizioni disperate. E’ morto non appena arrivato al porto di San Felice Circeo.

16 marzo 2014 0

Controllato dalle guardie Fipsas mentre pesca, il segretario della comunità rumena ortodossa si complimenta con loro

Di admin

Sabato sera, nel corso del normale controllo alla pesca fluviale svolto dalle guardie ittiche Fipsas di Latina, sono state verificate le condizioni di pesca di decine di pescatori in larga parte stranieri. Tra questi gli agenti hanno controllato anche un signore dall’aria discreta che pescava nel totale rispetto delle regole. Non potevano sapere che Costel Mihalache è il segretario della comunità ortodossa rumena in Italia. Oggi, nella sede Fipsas di Latina è arrivato questo messaggio a firma del Reverendo Sacerdote Costel Mihalache. “Complimenti per la vostra professionalità. Abbiamo bisogno del vostro aiuto anche per proteggere l’immagine del cittadino onesto, italiano oppure straniero, che va a pesca per divertirsi, ma anche per mangiare il pesce, secondo le sue tradizioni. Noi (rumeni – ndr) siamo forse diversi, in quello che riguarda le nostre abitudini alimentari, ma lo vogliamo essere nel rispetto delle leggi. Non vogliamo diventare soggetto d’ironia e di offesa. Il 90% della popolazione mondiale mangia il pesce di acqua dolce. Le acque della Provincia di Latina sono tra le più pulite, grazie al vostro lavoro di sorveglianza ma anche di insegnamento per i pescatori meno informati. La Comunità Ortodossa Romena, rappresentata dal sottoscritto, come segretario ma anche appassionato pescatore, associazione nata nel 1996 a Roma, sarà un vostro alleato nel insegnare ai nostri collaboratori romeni il rispetto della legge e della natura. Buon lavoro” “Parole che – dichiara Emiliano Ciotti Responsabile Provinciale Fipsas – sono la conferma della serietà e della professionalità delle guardie Fipsas, il loro operato è guardato con ammirazione anche dalla comunità rumena ortodossa, comunità che avrà tutto il nostro supporto e aiuto per far conoscere e rispettare le leggi sulla pesca”. Er. amedei

16 marzo 2014 0

Cade da una scogliera a Terracina, 20enne in condizioni disperate

Di admin

Grave incidente, oggi pomeriggio durante un pic-nic tra amici a Terracina. Un 20enne, per cause ancora tutte da chiarire, è caduto dalla scogliera di Torre Fico, nei pressi del faro. Un volo di circa 20 metri che gli ha provocato gravissime ferite-. Pere recuperarlo, sono dovuti intervenire via mare gli uomini della Capitaneria di Porto di Terracina che lo hanno affidato alle cure degli operatori del 118. Le condizinon del giovane sono gravissime e si sta tentando sul posto di rianimarlo. foto repertorio

16 marzo 2014 0

Omicidio a Segni, il marito reo confesso si opponeva alla separazione

Di admin

Con un grosso e pesante martello da muratore, Eraldo Marchetti ha messo definitivamente la parola fine non solo al matrimonio ma anche alla vita della moglie Maria Manciocco. I due erano in fase di separazione e già da tempo l’uomo viveva dalla madre. Questa notte, però, avrebbe dormito su un divano nella casa coniugale e questa mattina, alle 8.15 circa, sarebbe nata una nuova discussione con la moglie. Lui si opponeva alla separazione. La tragedia si è consumata prima delle 8.30, quando l’uomo ha preso il martello dalla rimessa degli attrezzi e ha infierito contro la donna. Più colpi sferrati con violenza, non le hanno lasciato scampo. Lui è poi uscito andandosi a consegnare in commissariato a Colleferro, mentre i figli, due gemelli di nove anni, hanno ritrovato il corpo straziato della donna e le loro urla hanno attirato il vicinato poco prima che arrivassero gli agenti che cercavano elementi per verificare quel terribile racconto fatto loro dall’uxoricida.

16 marzo 2014 0

Cinque incidenti stradali in tre ore a Latina, 7 feriti, due automobilisti rischiano di affogare

Di admin

Cinque incidenti stradali, questa notte tra Terracina e Latina, hanno provocato il ferimento di sette giovani. Due di loro, in altrettanti casi diversi, hanno rischiato addirittura la morte per affogamento finendo fuori strada, nei canali. La lunga scia di sinistri è iniziata alle due sulla Pontina a Latina dove due giovani a bordo di un Doblò sono finiti fuori strada rimando feriti in maniera seria. Alle tre, l’allarme ai vigili del fuoco di Latina è arrivato da via Migliara 58 a Terracina dove un ragazzo a bordo di una Punto, è uscito di strada finendo nel canale che costeggia la strada. I pompieri sono riusciti ad liberarlo dalla macchian prima che l’abitacolo si riempisse d’acqua. Alle quattro ancora un “fuoristrada” in via Valvisciola a Latina dove un ragazzoa alla guida di una Lancia è rimasto ferito. Mezzora dopo ancora un incidente e ancora un tuffo in un canale. In questa circostanza, a rischiare di affogare nei pressi di via Strade Congiunte a Latina è stato un giovane alla guida di una Smart. Anche per lui, provvidenziale è stato l’intervento dei vigili del fuoco. La dove è iniziata la serie di incidenti, sulla strada Pontina, là è anche terminata alle poco prima dell’alba quando, alle 5, due giovani che viaggiavano su una Ford, sono usciti di strada riportando gravi ferite.

16 marzo 2014 0

Uxoricidio a Segni, uccide la moglie a martellate davanti ai figli di nove anni

Di admin

Stavano chiudendo il rapporto matrimoniale con il divorzio, poi lui, ha deciso di chiuderlo definitivamente con le martellate davanti agli occhi atterritio dei loro due figli di nove anni. E’ accaduto questa mattina a Segni, in provincia di Roma, al confine con la provincia di Frosinone. La tragedia si è consumata tra le mura domestiche quando, stando alla prima ricostruzione dell’accaduto, dopo il litigio tra una 47enne e il mato 53 in fase di separazione, l’uomo avrebbe colpito la moglie alla testa con un martello. A lanciare l’allarme sono stati i figli dei due, una coppia di gemelli di 9 anni che, pare abbiano assistito all’omicidio. Trasportata in ospedale, la loro mamma è morta. Il padre si è consegnato dopo qualche ore al commissariato di polizia di Colleferro dove è stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario. Davanti alla casa, un fascio di fior con una dedica, “Riposa in pace e proteggi i tuoi due angeli”. Ermanno Amedei foto Antonio Nardelli

16 marzo 2014 0

Niente partita per i tifosi del Cassino, domina la squadra a Sonnino senza supporter

Di admin

Niente trasferta a Sonnino per i tifosi del Cassino. Lo ha deciso il Prefetto di Latina in vista dell’incontro di calcio valevole per il girone D di Promozione Laziale, previsto per domani mattina alle 11 in casa della squadra Pontina. Un provvedimento che vieta l’acquisto dei biglietti ai tifosi provenienti dalla provincia di Frosinone e che è conseguenza delle criticità create dai tifosi cassinati in occasione dell’incontro di calcio Cassino Sezze che si è disputato domenica scorsa nello stadio comunale della Città Martire.