Giorno: 19 marzo 2014

19 marzo 2014 0

Devastano impianto fotovoltaico per rubare rame, cinque arresti nel chietino

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

All’alba di oggi , intorno alle 05:00, dopo un lungo inseguimento , pattuglie della Polizia Stradale di Lanciano, Vasto e Chieti hanno bloccato sulla carreggiata nord della A14, nel territorio di Rocca San Giovanni (Ch), un’autovettura Chrysler ed un autocarro furgonato , traendo in arresto gli occupanti. Si tratta di cinque pluripregiudicati romeni di etnia rom – che poco prima , divelta la recinzione ed il portone di due capannoni della zona industriale di San Salvo ( CTE e GEMMIR) avevano devastato l’impianto fotovoltaico tranciando ed asportando cavi di rame per un peso di oltre 200 kg. oltreché derrate alimentari e prodotti per la pulizia . I cinque, tutti residenti tra Chieti e Pescara, ( salvo uno senza fissa dimora ), con numerosi precedenti specifici , fanno parte di una organizzazione ramificata dedita, con cadenza qua-si giornaliera, al furto in appartamenti o di cavi di rame provenienti da impianti elettrici o fotovoltaici. L’immediata perquisizione ha consentito agli agenti il recupero di tutta la refurtiva ed il se-questro della attrezzatura da scasso quali mazze ferrate, cesoie e utensili spellatici che – curiosamente – erano stati invece regolarmente acquistati ieri pomeriggio presso OBI – San Giovanni Teatino con tanto di scontrini fiscali in bella mostra. Salgono dunque a 15 gli arresti di malavitosi rumeni appartenenti ad organizzazioni dedite al furto presso capannoni industriali effettuati solo nell’ultimo mese dalla Polizia Stradale . Lo scorso 19 febbraio, infatti , pattuglie in borghese, sorprendevano nottetempo in flagranza tre romeni all’interno del deposito Honda di Atessa dove cercavano di rubare moto di in-gente valore ; il 4 marzo venivano bloccati a Fossacesia altri 3 che avevano rubato delle caldaie in Molise; mentre il 7 marzo , equipaggi anch’essi in perlustrazione sulle direttrici autostradali , arrestavano in un capannone nei pressi dell’uscita di Pescara Nord quattro romeni sorpresi ad asportare materiali di cablaggio tranciati . “Come già sottolineato in pre-cedenti operazioni – ha dichiarato il comandante provinciale Fabio Santone – l’attività di prevenzione , fortemente sollecitata dal questore di Chieti Filippo Barboso, si conferma come un mezzo incisivo di contrasto ad organizzazioni malavitose che percorrono ogni giorno le nostre strade , raggiungendo anche regioni vicine, per perpetrare furti di rame. “ L’arresto è stato convalidato dal Tribunale di Lanciano che ha rimesso gli atti a quello di Vasto, competente per territorio, applicando per tutti e 5 la custodia cautelare in carcere ( Casa Circondariale di Lanciano).

19 marzo 2014 0

Investe un ciclista e scappa, ad Atina denunciato un 78enne

Di admin

Investe un ciclista e scappa. E’ accaduto questa mattina ad Atina sulla strada che porta a San Donato. Mentre l’uomo ferito veniva trasportato in ospedale a Sora, i carabinieri hanno iniziato ad indagare fino ad individuare un 78enne la cui auto aveva evidenti segni sulla carrozzeria che la riconducevano al sinistro, Per questo l’uomo è stato denunciato per omissione di soccorso e lesioni personali oltrea ritirargli la patente di guida.

19 marzo 2014 0

“Diplomi facili” a Cassino, i carabinieri controllano una scuola

Di admin

I carabinieri di Cassino, in seguito al servizio mandato in onda nella serata di ieri da “Striscia la notizia”, relativamente al rilascio dei “diplomi facili”, a seguito di immediate indagini, hanno identificato la scuola oggetto dell’inchiesta, situata in centro. Gli investiogatori, dopo aver proceduto al controllo della scuola, che risulta essere amministrata da una nota insegnante del posto, hanno acquisito la documentazione amministrativa che è attualmente al loro vaglio.

19 marzo 2014 0

Cinquanta studenti ITIS di Cassino all’opera presso i laboratori della Facoltà di Ingegneria

Di admin

In seno alla sempre fertile e proficua collaborazione tra l’ITIS “E. Majorana” di Cassino e la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale, anche quest’anno, con un doppio appuntamento, sono state organizzate delle visite per le scolaresche di II, IV e V anno della specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica presso il Laboratorio di Elettronica Industriale “Giovanni D’Angelo” della Facoltà di Ingegneria, di cui è responsabile il Prof. Roberto Di Stefano. Organizzatori e responsabili dell’iniziativa sono stati i Proff. Bruno Preite, Sabina Perito e Lucio Moretti per l’ITIS “E. Maiorana” e i Proff. Carmine Abbate e Francesco Iannuzzo per la Facoltà di Ingegneria. L’evento si è snodato su due giorni, martedì 11 e martedì 18 Marzo, e ha visto coinvolti cinquanta studenti del “Majorana”, diventati protagonisti di varie attività sperimentali, in assonanza con i loro programmi scolastici e inserite negli attuali temi di ricerca condotti presso il Laboratorio di Elettronica Industriale. “Un’esperienza senza dubbio foriera di grande entusiasmo e spirito di curiosità e di collaborazione” dichiara il Prof. Francesco Iannuzzo, “che ha sempre riscosso grande attenzione ed interesse da parte degli studenti dell’ITIS. Teniamo molto, come università, a questo rapporto, perché consente ai due enti educativi, corresponsabili della formazione dei nostri ragazzi, dei nostri tecnici di oggi e ingegneri di domani, di lavorare in perfetto spirito di coordinamento e sincronia. Colgo l’occasione per ringraziare l’insostituibile aiuto del collega Prof. Carmine Abbate e dell’ingegnere Davide Tedesco, entrambi afferenti al Laboratorio di Elettronica Industriale, senza i quali non sarebbe stato possibile concretizzare l’iniziativa.” L’esperienza si è rivelata ancora una volta molto entusiasmante da parte dei ragazzi, che hanno subito padroneggiato i mezzi di sviluppo all’avanguardia messi a disposizione dal laboratorio, dimostrando immediatamente intraprendenza e spirito speculativo e riuscendo, nell’arco di poche ore, a portare a compimento semplici ma completi progetti nel settore dell’Elettronica Digitale. “L’interesse per questa collaborazione”, aggiunge il Prof. Carmine Abbate, “è sempre più vivo e le parti interessate sono, come non mai, convinte della necessità di continuare in questa direzione”. Una buona prassi, insomma, positiva non solo perché contribuisce a incoraggiare e motivare i sempre numerosi talenti presenti tra le nuove generazioni – le eccellenze di domani – ma, soprattutto, perché contribuisce a tenere vivo quel network sinergico di agenzie educative che operano proattivamente sul territorio cassinate. In conclusione non possiamo non citare il dirigente scolastico dell’ITIS “E. Majorana”, l’ing. Mario Venturino, che ha sempre fortemente voluto che si attuassero queste iniziative di didattica comune tra ITIS e Facoltà di Ingegneria, e il prof. Giovanni Busatto, ordinario di Elettronica, che ha fornito la piena disponibilità sua e dei suoi collaboratori per la riuscita dell’iniziativa.

19 marzo 2014 0

Sandro Bernardini neo Segretario Generale della Uil Fpl di Roma e Lazio

Di admin

Oggi, mercoledi 19 Marzo 2014, presso la sala congressi della Fondazione Santa Lucia, si è riunito il direttivo della Uil Fpl di Roma e quello del Lazio per procedere alla unificazione delle segreterie. All’unanimità Sandro Bernardini è stato proclamato Segretario Generale della neonata Uil Fpl di Roma e Lazio. Presenti anche il Segretario Generale della Uil Fpl Giovanni Torluccio, il Segretario Confederale della Uil di Roma e Lazio Pierpaolo Bombardieri. “Sono onorato – commenta Bernardini – di guidare una categoria come quella della Uil Fpl che rappresentata migliaia di lavoratori; vorrei ringraziare tutti i dirigenti provinciali e regionali che oggi mi hanno nominato, mostrando di aver fiducia in me e nel programma che oggi ho esposto. Tutti insieme dovremmo affrontare con fermezza, a tutela dei lavoratori, le tante problematiche che stanno investendo la sanità pubblica, privata e il terzo settore nel Lazio.

19 marzo 2014 0

Corsa campestre, il Cus si candida anche per i campionati italiani del 2015

Di admin

Una delegazione del Cus Cassino, unitamente al rettore Attaianese e a Loredana Vittiglio, ha partecipato nei giorni scorsi ai campionati italiani master di corsa campestre che si sono svolti a Mercato San Severino. Il Magnifico e il presidente del Cus Carmine Calce, unitamente ad Agostino Terranova e al dirigente sportivo Cus Sergio Calce – che hanno anche preso parte alla gara – hanno avuto modo di testare l’organizzazione dell’evento. «L’idea – spiega il professor Calce – è quella di portare tale competizione nella città di Cassino il prossimo anno in vista dell’appuntamento con i campionati mondiali del 2016». Proprio nella città martire, lo ricordiamo, si terranno difatti tra due anni i campionati mondiali di corsa campestre. L’ufficialità, com’è ormai noto, è giunta alla fine del 2013 durante il vertice della Fisu a Bruxelles in eurovisione su Eurosport. «È un progetto – spiega il rettore dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale – che abbiamo concepito in occasione dei Cnu e che portiamo avanti. Un lavoro di sinergia tra mondo accademico, sportivo e istituzionale che proietta l’Università sulla città e la città su di noi. La nostra vittoria è il riconoscimento del lavoro che viene da lontano, dai Cnu. Sono state premiate le nostre capacità organizzative. Sarà un’altra grande occasione per la città. Se con i Cnu – riferisce ancora Attaianese – abbiamo realizzato la pista di atletica ora possiamo ampliare l’offerta degli impianti sportivi con la creazione di un sistema di piste ciclabile e pedonale che vanno da uno all’altro punto di sviluppo della città: il nuovo ospedale e la Folcara». Della ricaduta infrastrutturale che potrà esserci sulla città parla anche il presidente del Cus Carmine Calce: «Con i Cnu abbiamo migliorato l’offerta degli impianti sportivi, questa è un’altra grande opportunità per la città. Con i campionati mondiali di corsa campestre del 2016, oltre ad avere i migliori atleti universitari del mondo a Cassino, siamo certi di lasciare un segno tangibile della nostra attività sul territorio. Proprio per tale motivo ci candidiamo ad ospitare anche i campionati italiani nel 2015: un evento propedeutico in modo da farci trovare preparati per i mondiali 2016». Il verdetto sarà noto entro la fine del 2014.

19 marzo 2014 0

Il Gladiatore torna a Roma, Russell Crowe in piazza San Pietro tra i figuranti del Corteo Storico

Di admin

Russell Crowe, l’attore interprete del protagonista de “Il Gladiatore” torna a Roma ma senza le vesti di Massimo Decimo Meridio. A notarlo, in piazza S. Pietro durante l’udienza generale di Papa Francesco sono stati alcuni figuranti del Corteo Storico di Cassino. Le guardie del corpo hanno chiesto loro discrezione per evitare la calca intorno all’attore distraendolo dal suo momento di fede. Anche Il Gladiatore, quindi, ha subito il fascino di Papa Francesco. Er. Am.

19 marzo 2014 0

Il sindaco Petrarcone: “La benedizione di papa Francesco alla fiaccola in una giornata indimenticabile”

Di admin

“Un’emozione enorme e quella di oggi è sicuramente una giornata che nessuno di noi potrà mai dimenticare.” Queste le parole con cui il sindaco, Giuseppe Golini Petrarcone, ha tradotto la grande soddisfazione della nutrita delegazione di amministratori e cittadini di Cassino che si è recata oggi in Piazza San Pietro a Roma in udienza da Papa Francesco. “Un’udienza del mercoledì – ha continuato il sindaco – si ordinaria, ma per tutti noi e per Cassino speciale visto che il Papa ha benedetto la Fiaccola Benedettina che, partita da Norcia, continua il suo viaggio che la vedrà nella giornata di venerdì 21 marzo tornare a Montecassino in occasione delle celebrazioni del nostro Santo Patrono. Devo dire che sono stati particolarmente emozionanti i momenti successivi alle parole di Papa Francesco che, subito dopo aver fatto gli auguri a tutti i papà del mondo, si è avvicinato alla nostra delegazione, ha benedetto la Fiaccola ed ha scambiato con noi alcune parole. Una bellissima giornata durante la quale, nonostante l’emozione, ho avuto modo di invitare Papa Francesco a recarsi in visita a Cassino e Montecassino per quello che sarebbe di certo un evento unico per la città e l’intera comunità cassinate.”

19 marzo 2014 0

Start up di Cassino tra le 20 italiane selezionate per lo Smau di Roma

Di admin

La “Yes i code” di Cassino è stata selezionata a livello nazionale per partecipare allo Smau di Roma 2014 tra le venti start up più interessanti. L’evento fieristico dedicato all’informatica e alle nuove tecnologie che si sta svolgendo presso la Nuova Fiera di Roma rappresenta un appuntamento con le tecnologie e l’innovazione . Un appuntamento al quale quattro giovani cassinati partecipano con il loro progetto inserito nel settore Smart City, ovvero le tecnologie innovative che aiutano a migliorare la vivibilità delle città e che domani verrà presentato ai sindaci italiani dell’Anci. Allo Smau, per una gradita sorpresa alla Yes i Code, il consigliere regionale Marino Fardelli: “Quattro giovani cassinati sono protagonisti di un appuntamento tanto importante e altamente selezionato. E’ un orgoglio per la città di Cassino, perché il loro progetto avrà risonanza nazionale e l’utilità dell’app che hanno ideato, sarà certamente apprezzata dall’Anci. Incentivare le nuove sfide imprenditoriali significa dare credito a tutte quelle start up che si occupano di tecnologie digitali e alla nuova generazione di imprenditori che con genialità si sta confrontando e lanciando in nuovi percorsi”. In sostanza, il progetto denominato Communicacity, è un sistema che permette ai comuni e alle pubbliche amministrazioni di comunicare in maniera facile e veloce con i cittadini, tramite un’app per smartphone. E’ utilissima ad esempio in caso di allerta meteo, manutenzione ordinaria e straordinaria, interruzioni di servizio, chiusura delle scuole o degli uffici, ambiente e in altre circostanze.“Poter essere presenti a questo evento di caratura nazionale ci gratifica tantissimo – ha affermato Benedetto Pacitto della Yes i Code – E’ un riconoscimento importante dopo mesi e mesi investiti a progettare e a realizzare quella che sembrava inizialmente soltanto un’idea ma che poi è diventata la nostra sfida. Stiamo raccogliendo grandi consensi”. A Benedetto Pacitto, Gianluca Paronitti, Alex Wawra e Matteo Battista il consigliere regionale Marino Fardelli ha formulato i suoi migliori auguri definendo geniale la loro idea: “Innovativa e di grande utilità. Un’app che permetterà una comunicazione immediata tra la pubblica amministrazione e i cittadini e che risulta una trovata eccezionale. Sono certo che allo Smau seguirà un grandissimo e meritato successo. Attendiamo ora che al coraggio di questi giovani innovatori seguano reali interessi delle comunità territoriali per dare loro fiducia e sviluppo” ha concluso il consigliere regionale Marino Fardelli, capogruppo Udc alla Regione Lazio.

19 marzo 2014 0

La fiaccola Benedettina e il Corteo Storico di Cassino in Piazza San Pietro a Roma per benedizione papale

Di admin

La Fiaccola Benedettina per la Pace, oggi, insieme al Corteo Storico “Terra Sancti Benedicti” e alle delegazioni del Comune di Cassino, di Norcia e di Subiaco, si è recato a Roma, in piazza S. Pietro per partecipare all’udienza generale di Papa Francesco e per ricevere la sua benedizione. Ben centocinquanta figuranti del Corteo Storico, tra militi, nobili e popolani, e molti atleti del Cus Cassino in qualità di tedofori hanno potuto finalmente partecipare all’udienza dal sagrato della basilica, offrendo uno splendido ed inconsueto colpo d’occhio. Il nutrito gruppo, solo del Corteo quattro pullman, è stato nominato tra i partecipanti all’udienza, e il Santo Padre ha benedetto l’iniziativa di Pace ringraziando le tre città benedettine. Entusiasmo alle stelle, applausi e acclamazioni a Papa Francesco, dal quale i figuranti desideravano forse un saluto speciale più ravvicinato, ma il giro fatto tra i suoi “preferiti”, i numerosi malati e gli sposi novelli, aveva esaurito il pur lungo tempo messo a disposizione. Il saluto finale, però, mentre si allontanava con la papamobile, è stato alquanto ravvicinato e soddisfacente. Quindi, dopo le 13,00, il Corteo Storico ha lasciato la piazza sfilando per via della Conciliazione e suscitando curiosità, interesse e ammirazione unanime e stimolando infiniti click fotografici ma anche, va detto, qualche coro di protesta a suon di clacson da parte di automobilisti frettolosi.