Approvato il nuovo progetto per l’oratorio di San Basilio a Caira

26 marzo 2014 0 Di redazionecassino1

“Approvato un progetto che riguarda la casa canonica di pertinenza della chiesa San Basilio nel centro urbano di Caira.” A dichiararlo l’assessore all’urbanistica del Comune di Cassino Mario Costa all’indomani della seduta di Consiglio Comunale che ha visto approvare all’unanimità il progetto. “A seguito della richiesta – ha continuato Costa – pervenuta dalla diocesi di Montecassino a firma di Dom Augusto Ricci e don Claudio Monti, parroco della chiesa di San Basilio, gli uffici si sono subito attivati per portare avanti il progetto che prevede la demolizione e la ricostruzione di un vecchio fabbricato esistente, di pertinenza diretta della Parrocchia, attualmente in condizioni statiche, di sicurezza ed igienico – sanitarie pessime a causa del suo totale stato di abbandono. L’immobile è destinato a casa canonica, attività per la catechesi ed oratorio. L’intervento determinerà la ricostruzione dell’immobile con criteri antisismici e nel rispetto delle norma igienico – sanitarie e di sicurezza. La nuova costruzione ovviamente sarà ubicata sulla stessa area di sedime senza alcuna variazione dei parametri urbanistico – edilizi (sagoma, numero piani, destinazione d’uso, distanze, altezze, superficie coperta). La deroga del nuovo progetto riguarda esclusivamente la realizzazione di un piano seminterrato con un aumento di cubatura di circa 670 metri cubi. Una possibilità prevista dalla legge N. 380/2001 che per edifici ed impianti pubblici o di interesse pubblico prevede la deroga per l’aumento della cubatura. Il Consiglio Comunale ha quindi approvato il nuovo progetto, tuttavia il rilascio del permesso di costruire è comunque subordinato all’ottenimento di tutti gli atti di assenso da parte della Asl, del Genio Civile e delle autorità competenti in ordine alle norme igienico – sanitarie e di sicurezza.Con la realizzazione di tale progetto verrà realizzata una struttura che svolgerà sicuramente un ruolo sociale ed aggregativo importante soprattutto per i più piccoli.”