Calcio a 5: Venafro, un punto d’oro contro la quarta in classifica

23 marzo 2014 0 Di redazionecassino1

Venafro C5, un punto d’oro contro la quarta in classifica
Il Venafro C5 pareggia in casa contro la Partenope Monte di Procida. I bianconeri hanno dominato per gran parte della gara annientando sul campo la differenza in classifica con gli avversari, quarti nel girone e proiettati verso i play off. Nella fase centrale del secondo tempo, però, i padroni di casa si sono rilassati e gli ospiti sono passati addirittura in vantaggio grazie anche ad un arbitraggio surreale: inesistente l’espulsione di Moreira e incredibile il rigore netto non concesso al Venafro. Alla luce di questo, dunque, più che di due punti persi si tratta di un punto guadagnato che consente a Palumbo e compagni di raggiungere il Modugno, sconfitto dal Giovinazzo, e lasciare ancora aperta la porta per la salvezza.
Cronaca
Già dai primi istanti il Venafro è compatto e cerca di fare la partita mentre gli avversari aspettano nella propria metà campo e provano a ripartire. Al 3’30’’ De Melo prova la rovesciata dopo la respinta del portiere sul tiro di Nardolillo ma la palla è di poco a lato. All’8’ Di Paolo riesce a respingere gli attacchi degli ospiti. All’11’ azione solitaria di Nardolillo ma il portiere campano devia in angolo e sugli sviluppi ancora Nardolillo prova la girata ma la palla sfiora ancora il palo. Al 12’ è nuovamente Di Paolo protagonista con un buon intervento su Della Ragione. Al 13’ si scatena Mietto che viene atterrato al limite dell’area. Sulla palla De Melo chiama uno schema perfetto che spacca in due la difesa avversaria ma Mietto spreca clamorosamente a portiere battuto. Al 15’ il Venafro subisce un contropiede avversario e Di Paolo salva ancora una volta la porta. Al 17’50’’ Nardolillo porta in vantaggio il Venafro con un tiro dalla distanza sul quale l’estremo difensore ospite si addormenta. Il primo tempo finisce con il risultato di 1-0 per i molisani.
Il secondo tempo inizia con il Venafro ancora all’attacco e nel giro di 30’’ trova ben due goal. Al 2’ è Palumbo ad andare in rete con un’azione caparbia e poco dopo è il bravo Moreira a portare il risultato sul 3-0 per i padroni di casa. Gli

avversari provano a reagire ma Di Paolo è sempre attento. Al 5’ arriva il primo gol della Partenope con un tiro dalla distanza di Bellico. All’11’ inizia un’altra partita. Il Venafro si distrae e gli ospiti prima pareggiano e poi passano addirittura in vantaggio. All’11’30’’ il gol è di Sarracino che batte il numero uno bianconero con un gran tiro da fuori. Al 12’ è Sarracino che porta il risultato sul 3-3 con un altro gran tiro dalla distanza. Trascorsi 30’’ Moreira viene stranamente espulso tra le potreste di pubblico e giocatori. Gli ospiti approfittano della superiorità numerica e al 13’ passano in vantaggio con Sarracino che va a segno da fuori area. Al 15’ invece è Imparato che con un’azione fortunosa porta il risultato sul 5-3 a favore dei campani. Al 17’ i bianconeri, con portiere mobile, accorciano le distanze con Nardolillo e a 28’’ dalla fine Mietto va in gol per il definitivo pareggio. La partita finisce 5-5.
I ragazzi allenati da Pascal Mietto hanno tenuto testa ad una delle formazioni più forti del girone e forte è la rabbia per l’ennesima opportunità non sfruttata per migliorare bene la classifica. La prossima settimana i venafrani affronteranno, in trasferta, l’Ares Mola che attualmente occupa la terza posizione. Sarà una gara difficile ma se i molisani resteranno concentrati fino alla fine tutto potrà accadere.
Tabellini
Venafro: Di Paolo, Valvona F., Valvona P., Cimino, Laudadio, Mietto, De Melo, Moreira, Nardolillo, Palumbo, La Bella. Allenatore: Pascal Mietto.
Partenope Monte di Procida: Falcone, Imparato, Bellico, De Simone, Della Ragione, Iazzetta, Starace, Madonna, Solombrino, Sarracino, Di Diorio. Allenatore: Augusto Di Iorio.
Arbitri: Masi di Brindisi, Nisi di taranto, Di Giovanni di Isernia.
Ammoniti: Valvona P, Valvona F, Palumbo per il Venafro; 10, 9 per il Traiconet Monte di Procida. Espulsi: Moreira del Venafro