“Il Comune fa lavorare i forestieri”, singolare protesta di un Pignatarese

13 marzo 2014 0 Di redazione

Perché il Comune affida ad altri lavori che possono essere fatti da residenti? È per questo che, ieri mattina, Nicola Nardone ha letteralmente indossato i motivi della sua protesta e, da uomo sandwich, ha presidiato l’ingresso del comune di Pignataro. “Siamo buoni solo a pagare le tasse” ci ha detto sostenendo che il Comune non agevola l’imprenditoria locale affidando servizi ad altri. protesta pignataro1L’oggetto della polemica è la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani che dovrebbe iniziare a breve nel comune pignatarese. Ebbene Nardone è proprietario di un sito di rifiuti non pericolosi all’interno del perimetro comunale e che aveva proposto all’amministrazione di gestire i rifiuti differenziati, esclusa la porzione umida, a costi zero per l’amministrazione. Una trattativa che non è mai stata intavolata dato che l’ammnistrazione avrebbe preferito affidare il servizio al Consorzio Cinque Città preparandosi ad affrontare una spesa di circa 300mila euro l’anno. protesta pignataro2Il manifestante sostiene che se l’amministrazione Comunale si fosse organizzata in proprio per questo servizio, avrebbe certamente risparmiato molti soldi, permettendo, inoltre, ad un imprenditore Pignatarese di poter lavorare. Per questo motivo, con un cartellone che gli scendeva sul torso e uno sulle spalle, ha incuriosito coloro che si sono trovati a passare davanti o ad entrare al palazzo comunale.
Er. Am.
Foto Alberto Ceccon