Pietro Ingrao, telegramma al sindaco: “Formia città a me molto cara”

31 marzo 2014 0 Di admin

Avrebbe voluto esserci di persona ma l’età non consente grandi spostamenti. La decisione del Consiglio Comunale di concedergli la cittadinanza onoraria di Formia in occasione dei festeggiamenti per il suo 99esimo compleanno lo ha però riempito di gioia. Il presidente Pietro Ingrao ha affidato la sua riconoscenza ad un sentito telegramma recapitato al primo cittadino Sandro Bartolomeo.

“Ringrazio commosso il Sindaco – recita il testo del telegramma -, il Consiglio Comunale e tutti i cittadini e le cittadine di Formia per avermi accolto tra i loro concittadini. Formia è una città a me molto cara e gli anni giovanili che vi ho trascorso sono stati fondamentali nella mia vita. Grazie ancora di cuore e auguri di buon lavoro”.

L’intenso calendario di manifestazioni organizzate per festeggiare il compleanno di Ingrao e celebrarne la figura coinvolge anche Formia con una serie di interessanti eventi culturali. Il calendario di eventi, patrocinato da Camera dei Deputati, Regione Lazio, Comune di Lenola, Centro Studi e iniziative per la Riforma dello Stato e Confcommercio, vede la partecipazione anche dei Comuni di Fondi, Gaeta e Roccagorga e la collaborazione di Sistema Bibliotecario Sud Pontino e Associazione Giuseppe De Santis.

Il primo appuntamento è per sabato 12 aprile alle ore 10 presso la sala Ribaud con la conferenza di Nilo Cardillo, ex preside del liceo classico “Vitruvio Pollione” che sarà incentrato su “gli anni formiani del giovane Ingrao”.

Domenica 13 aprile alle ore 18 presso l’Auditorium “Vittorio Foa” sarà invece proiettato il “Non mi avete convinto” – Pietro Ingrao, un eretico”, film del 2012, di Filippo Vendemmiati, presentato alla 69esima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Venezia.

Giovedì 8 maggio alle ore 17, presso la sala Ribaud del Comune, sarà presentato il libro “Lezioni per Pietro Ingrao”, di Pietro Barcellona, Andrea Camilleri, Alberto Olivetti, Edoardo Sanguineti e Mario Tronti, Edizioni Ediesse (2013). Con Alberto Olivetti, Walter Tocci, Ida Dominijanni.

Il programma si chiude mercoledì 9 e 16 aprile alle ore 18 presso la sala Ribaud con la rassegna cinematografica “Cinema Primo Amore”, a cura dell’Associazione Giuseppe De Santis.