Giorno: 19 aprile 2014

19 aprile 2014 0

Una settimana di ricerche nel Liri a Sora, ma nessuna traccia del corpo di Grossi

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una settimana di ricerche e, del corpo di Mario Grossi, nessuna traccia. Il ritrovamento del 79enne preso a botte da due suoi vicini di casa, ucciso e gettato nel fiume liri a Sora, resta oggetto di ricerche da parte dei sommozzatori dei vigili del fuoco che da domenica scorsa, stanno scandagliando i fondali del fiume, dalla zona Compre, dove è avvenuto il delitto, fino al primo sbarramento del fiume oltre al quale, è ragionevole pensare, che il corpo non possa essere andato. In questi giorni le ricerche si sono spiente anche fuiori dal fiume, ipotizzando che l’uomo, seppur ferito, possa essere riuscito dal fiume per morire tra la vegetazione. Ricerche inutili come inutile è stata la prova del tronco, cioè gettare un tronco dello stesso peso e delle stesse dimensioni di Grossi, dal punto in cui l’uomo è stato gettato, per vedere dove lo spingeva la corrente. Tentativi vani, anche perché Il tronco, non aveva gli stivali di plastica che indossava invece Grossi, i quali, una volta riempiti d’ancqua, lo hanno certamente spinto sul fondo. Anche le basse temperature delle acque del Liri non aiutano le ricerche. A quelle temperature, infatti, il processo di decomposizione, quello che permette ai corpi di risalire in superfice, è notevolmente rallentato. Le ricerche, però, non cesseranno fino a che il corpo non sarà ritrovato. Dall’esame, infatti dipenderà anche l’evoluzione giudiziaria della vicenda che vede in carcere a Cassino, accusati di omicidio volontario A. P. , 48 anni e S.C. 52 anni, inchiodati inizialmente da una testimone che li ha visti uccidere l’uomo a botte per poi occultarne il cadavere, e dalla confessione fornita in seguito da uno dei due.

19 aprile 2014 0

Trasportano droga e forzano posto di controllo, due arresti nel Vastese

Di admin

Hanno forzato un posto di controllo fatto dai carabinieri di Vasto e dai colleghi di Trivento per evitare che scoprissero la droga che trasportavano ma gli è andata male e sono stati arrestati. Si tratta di due giovani di San Pietro Avellana che, inseguiti, hanno pensato di abbandonare la vettura cercando scampo nelle campagne. Tentativo dato che i militari sono riusciti a fermarli ed arrestarli scoprendoli in possesso di 25 grammi di eroina.

19 aprile 2014 0

Spaccio di droga in centro a Formia, arrestato giovane nigeriano

Di admin

La squadra volante del Commissariato di Formia ha arrestato oggi per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Uyi Austin, nato a Edo State (Nigeria), il 30.04.1983 , residente a Racalmuto (AG). L’arresto è scaturito da una segnalazione di alcuni cittadini riguardante la presenza di alcuni giovani, all’altezza del centro commerciale denominato “Orlandi” che, con un uomo di colore, di nazionalità presumibilmente straniera, erano intenti a scambiarsi qualcosa. Giunta sul posto la volante coordinata dal vice questore Paolo Di Francia, notava alcuni giovani che si allontanavano repentinamente per le adiacenti strade. Bloccato l’uomo di colore, precedentemente segnalato, emergeva ad un controllo dei terminali che lo stesso aveva pregiudizi di Polizia per rissa, resistenza, lesioni a P.U. foglio di via emesso da questo Ufficio e scaduto nel gennaio 2014. Sospettando che lo stesso potesse avere in dosso sostanze stupefacenti, è stata fatta una perquisizione personale ai sensi dell’art. 103 comma 3 del DPR nr.309/90, che risultava essere positiva, in quanto all’interno del giubbotto da lui indossato, nella tasca anteriore interna, chiusa da una cerniera lampo, sono state rinvenute due bustine di plastica trasparente di piccole dimensioni, con all’interno sostanze presumibilmente stupefacente, tipo marijuana. La perquisizione è stata estesa allo zaino che indossava, nel quale è stata rinvenuta un’altra bustina con all’interno marijuana, nascosto all’interno della fodera, è satto rinvenuto anche un pezzo di hashish. All’interno dello zainetto è stato trovato un portafoglio con banconote e un telefono cellulare marca Samsung modello Galaxy S3 del valore di circa 250,00 euro. Al termine delle formalità di rito Uyi Austin è stato arrestato e accompagnato presso il Carcere di Cassino.

19 aprile 2014 0

Dieci anni di gemellaggio tra Doganella ed Alguena

Di admin

Era il 2004 quando fu apposta la firma ufficiale del gemellaggio tra la borgata di Doganella (supportata dal comune di Sermoneta) ed il comune di Alguena, nella provincia di Alicante, in Spagna. Un rapporto che si è arricchito di una nuova interessante esperienza: nello scorso week-end, una delegazione di Doganella si è recata in Spagna, su invito della amministrazione comunale di Alguena, in occasione del decennale del gemellaggio.

Tutti gli ospiti per l’occasione sono stati accolti nelle famiglie con amicizia e spirito di fratellanza; ciò ha permesso di cementare nuove amicizie, cogliendo in pieno quello che è uno dei principali obbiettivi dei gemellaggi, il rapporto tra diverse culture.

Alla riuscita della manifestazione hanno contribuito il comune di Sermoneta ed il comune di Cisterna di Latina; il Comitato di Borgo di Doganella, che ha organizzato l’evento, e la borgata di Doganella esprimono quindi i più sentiti ringraziamenti alle due Amministrazioni Comunali per la collaborazione.

L’ospitalità di Alguena sarà contraccambiata dal 2 al 5 di Maggio, quando la manifestazione del decennale tra i due popoli si terrà proprio a Doganella di Ninfa.

19 aprile 2014 0

Uomo trovato morto in casa a Broccostella, sospetta overdose

Di admin

Morte misteriosa ieri a Broccostella. Il corpo di un 41enne è stato ritrovato senza vita nella sua abitazione. A fare la tragica scoperta sono stati i genitori che hanno lanciato l’ìallarme ma, all’arrivo degli operatori del 118, per D.D.C. non c’era nulla da fare. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Sora coordinata dalla procura di Cassino, che ha sequestrato la salma disponendo l’autopsia pèrevista per questa mattina. All’esito dell’esame autoptico si sapra se è fondata l’ipotesi secondo la quale, ad uccidere l’uomo, sia stata una dose letale di una sostanza stupefacente. Er. Am.

19 aprile 2014 0

Fuoriuscita di petrolio dall’impianto estrattivo di Ripi, il sindaco: “No emergenza ma situazione da monitorare”.

Di admin

Una equipe composta da personale di vigili del fuoco, Forestale, Arpa Lazio, Carabinieri e vigili urbani ha lavorato tutta la notte in località San Giovanni a Ripi, dove ieri si è verificato uno sversamento di petrolio e un incendio, dalla conduttura che porta il greggio, dal punto in cui viene estratto, fino alla cisterna. Un percorso di circa 500 metri , a metà del quale, per cause ancora tutte da scoprire, c’è stata la rottura e la fuoriuscita del combustibile. “Non una situazione da disastro ambientale – dichiara il sindaco di Ripi Giovanni Celli – Va però mantenuta monitorata così come sta avvenendo in queste ore. Non sappiamo quanto petrolio sia uscito in quanto, si è incanalato in un fossi nel quale scorre un piccolo torrente e si è diluito nell’acqua. Neanche possiamo dire da quanto c’è la rottura. Sicuramente però, nella condotta non scorre una enorme quantità di greggio. Le pompe vengono azionate una sola volta a settimana a rotazione”. Per due ore un incendio di natura ancora da accertare, ieri, ha bruciato la vegetazione fino ad arrivare al petrolio. In due ore, il rogo è stato spento dai pompieri. Restava, però, il petrolio nel canale. “Certamente i tecnici fino ad adesso ne hanno recuperato una gran quantità e mandato in una discarica per raffinerie in Campania”. La cappa di fumo nero, denso e nauseabondo, ieri, ha consigliato la chiusura di via Petroglie, che da accesso alla zona interessata dall’incidente. La scia nera, nel fossato, è visibile per circa 600 metri e la cappa che si è creata rende l’aria irrespirabile. “Entro oggi – ha concluso Celli – speriamo che la situazione possa tornare alla normalità”.

19 aprile 2014 0

Controlli sugli alimenti, sequestri del Nas anche nel frusinate

Di admin

“In prossimità della Pasqua, come ogni anno, i Nas hanno intensificato le attività di controllo nella sicurezza alimentare. Nelle ultime due settimane, sono state ispezionate attività di produzione, commercializzazione, consumazione dei prodotti tipici delle mense e dei menù pasquali: dolci, pesce, frutta, verdura, salumi, formaggi, carne”. Il NAS di Latina, durante i controlli, ha: Individuato e posto sotto sequestro un deposito di alimenti nel frusinate per problematiche inerenti la parte amministrativa/burocratica (carenza di autorizzazioni); Sequestrato diverse confezioni di integratori alimentari e prodotti cosmetici con etichettatura irregolare (frusinate); Sequestrate circa 50 colombe pasquali di produzione artigianale prive di etichettatura (Latina e provincia).

19 aprile 2014 0

La Fiab denuncia: “Alluminio, ferro, manganese e mercurio nei pozzi di Nocione”

Di admin

Dalla Fiab riceviamo e pubblichiamo: L’ARPA Lazio ha reso noto con una comunicazione ai sensi dell’art, 244 comma 1 del DLgs 152/06 e SS..n ti., il risultato delle analisi richieste dalla FIAB Cassino, il 23 febbraio 2014, da un pozzo ubicato a 530 metri dal sito oggetto di interramento di rifiuti tossici in località Nocione. La richiesta di intervento dell’ARPA Lazio, si era resa necessaria in quanto dal pozzo, dei coniugi Trotta Silvano è Torrice Antonietta, fuoriusciva acqua di colore giallastro e per la presenza di sedimenti metallici. Le analisi hanno evidenziato la presenza di valori superiori alle concentrazioni soglia di contaminazione di ALLUMINIO, FERRO, MANGANESE E MERCURIO. Le analisi hanno evidenziato anche la presenza di Cromo Totale e Cromo VI anche se in concentrazioni inferiori. Questa inquietante notizia, appena arrivata dall’ARPA Lazio, conferma che tutta la falda, da trent’anni è contaminata da questi metalli pericolosissimi per la salute umana. La popolazione di Cassino continua ad essere in pericolo, mentre la politica, da 16 anni, parla di consigli comunali straordinari, interpellanze parlamentari, bonifica, caratterizzazione. Tutte parole e nessun fatto concreto. Anche l’indagine della magistratura è morta per prescrizione e i rifiuti sepolti a Nocione continuano ad avvelenare la cittadinanza.

19 aprile 2014 0

Festività pasquali, i consigli della polizia stradale di Frosinone per mettersi in viaggio

Di admin

In vista dell’approssimarsi delle prossime festività pasquali, del 25 aprile e del 1° maggio – nonché della contestuale celebrazione, il 27 aprile a Roma, della canonizzazione dei Beati Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II – che comporteranno un significativo incremento dei flussi di traffico, la Polizia Stradale di Frosinone sarà impegnata a seguire le evoluzioni di eventuali criticità, monitorando la viabilità di interesse provinciale ed invitando l’utenza alla prudenza con alcuni consigli. Si richiama pertanto l’attenzione di quanti si metteranno in viaggio nei prossimi giorni affinché vengano adottati comportamenti di guida estremamente prudenti e quindi,

prima di partire,:

– controllare l’efficienza del veicolo; – sistemare bene i bagagli, non sovraccaricando l’autovettura; – individuare una corretta posizione per il trasporto degli animali; – evitare pasti abbondanti e alcool; – essere sufficientemente riposati; – informarsi sulla situazione del traffico,

durante il viaggio,:

– tenere allacciate le cinture di sicurezza. – utilizzare per i bambini gli appositi “seggiolini”. – non distrarsi durante la guida (con la radio, il telefonino, la sigaretta, ecc.). – fare soste frequenti. – moderare la velocità; – mantenere la distanza di sicurezza; – usare prudenza nei sorpassi; – non impegnare mai la corsia di emergenza; – sulle autostrade a tre corsie, viaggiare comunque sulla destra.

Il servizio Polizia Stradale ha pianificato a livello nazionale un incremento delle pattuglie, anche motomontate, nelle giornate maggiormente “a rischio”, nonché il potenziamento dell’attività di vigilanza delle più importanti autostrade e strade extraurbane principali. Per una efficace azione di contrasto della guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, saranno sistematicamente utilizzati etilometri e precursori per valutare le condizioni psicofisiche degli automobilisti; analoga attività di prevenzione sarà svolta con particolare riguardo al rispetto dei limiti di velocità specie in prossimità delle aree di cantiere. Saranno intensificati anche i controlli ai veicoli commerciali ed agli autobus, in funzione di tutela della sicurezza stradale. Allo scopo di rendere più sicuro lo spostamento e la sosta dei viaggiatori, particolare riguardo sarà posto al contrasto della microcriminalità nelle aree di servizio e di parcheggio autostradali. ANAS e le Società Concessionarie autostradali potenzieranno i servizi di presidio della circolazione e di assistenza ai viaggiatori per garantire la massima fluidità e sicurezza del traffico e per un rapido intervento di ripristino delle condizioni di viabilità in caso di sinistri o di altre eventuali situazioni di congestione. Il monitoraggio del traffico e la comunicazione all’utenza sarà assicurata con l’impiego della rete di oltre 5.300 telecamere e di 2.600 Pannelli a Messaggio Variabile. Sarà garantita la piena operatività delle 500 stazioni di pedaggio, con circa 1.700 porte automatiche e 2.300 impianti Telepass. Si raccomanda a tutti i conducenti in viaggio di usare la massima prudenza e di mantenersi costantemente informati sulla situazione della percorribilità di strade ed autostrade, non potendosi escludere locali disagi e provvedimenti di regolazione del traffico. Notizie sempre aggiornate sono disponibili tramite il C.C.I.S.S. (numero gratuito 1518, sito web www.cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione iCCISS per iPHONE), le trasmissioni di Isoradio ed i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai; l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http:// www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI Anas Plus”, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 “Pronto Anas” per informazioni sull’intera rete Anas.