Giorno: 25 aprile 2014

25 aprile 2014 0

Schianto in A1 a Valmontone, due morti e un ferito

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Autostrade per l’Italia comunica che alle ore 17:30 circa sull’autostrada A1 Milano-Napoli, nel tratto compreso tra Valmontone e la diramazione Roma sud in direzione Roma, è avvenuto un incidente in corrispondenza del km 584+600 in cui sono rimaste coinvolte due autovetture. A seguito dell’evento due persone hanno perso la vita ed una terza é rimasta ferita. Sul luogo dell’evento, oltre al personale della Direzione 5° Tronco di Fiano Romano, sono intervenuti i Vigili del Fuoco, le pattuglie della Polizia Stradale, i soccorsi meccanici e sanitari. Attualmente (ore 18.20) sul luogo dell’evento il traffico scorre sulla corsia di sorpasso e si registrano 5 km di coda in nord. Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite: i notiziari “my way” in onda sul canale 501 di SKY Meteo24; su RTL 102.5; su Isoradio 103.3 FM; attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21.

25 aprile 2014 0

Rocciatori “prigioniri” di Monte Orlando, salvati dagli uomini della Guardia Costiera

Di admin

Nel primo pomeriggio, tramite il numero telefonico per l’emergenza in mare 1530, la sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta ha ricevuto la richiesta di soccorso direttamente da parte di un rocciatore rimasto bloccato, insieme ad un amico, sulla parete rocciosa della Grotta del Turco di Monte Orlando di Gaeta.

Sul posto, quindi, è stata inviata la  motovedetta CP 2112 in servizio di Ricerca e soccorso in mare, per recuperare i due scalatori, entrambi di 23 anni, originari di Milano ed Arezzo.

I militari, giunti sotto la parete rocciosa hanno trovato i due  giovani ancora sospesi sul mare, attaccati alle cime utilizzate per la scalata, impossibilitati a risalire sulla montagna.

Sotto il coordinamento della sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta la motovedetta CP 2112, con la collaborazione di una acquascooter della Polizia di Stato presente in zona per le attività connesse con la manifestazione dello Yacht Med Festival, ha tratto in salvo i due, ormai quasi finiti in mare.

A bordo della motovedetta della Guardia Costiera i due rocciatori hanno raggiunto la banchina Caboto, in buono stato di salute sebbene ancora sotto shock per la brutta avventura vissuta.

25 aprile 2014 0

In piazza della Libertà a Frosinone per la celebrazione del 25 aprile

Di admin

In occasione della solenne ricorrenza del 25 aprile, questa mattina su iniziativa dell’amministrazione comunale di Frosinone, come ogni anno, si sono tenute le celebrazioni per l’importante ricorrenza.

La cerimonia, ha avuto inizio con il tradizionale corteo composto da autorità civili, religiose e militari che si è snodato tra piazza VI Dicembre e piazza della Libertà, con la deposizione di una corona d’alloro alla targa commemorativa del Tenente Simm in corso della Repubblica. Poi una volta giunti in piazza della Libertà si è avuta la deposizione di una corona di alloro al Monumento ai Caduti e l’esecuzione dell’Inno nazionale da parte della Banda cittadina “Romagnoli”. A seguire i saluti del Prefetto Emilia Zarrilli, del Commissario straordinario dell’Amministrazione provinciale Giuseppe Patrizi e l’intervento conclusivo del sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, a cui ha fatto seguito l’esecuzione di canti patriottici da parte della Banda cittadina “Romagnoli” e del Gruppo Polifonico “Città di Frosinone.

“La partecipazione alla celebrazione di questa storica giornata – ha dichiarato il sindaco Ottaviani – deve essere un impegno personale e sociale di tutti. Il sacrificio di coloro che hanno lottato contro ogni forma di sopruso e violenza civile sia di monito a tutte le generazioni per favorire una vera azione di progresso, nel rispetto dei principi della Democrazia, della tolleranza, della pace, della giustizia e della coesione sociale”.

25 aprile 2014 0

Picchia la convivente e la figlia della donna intervenuta a difesa della madre, 49enne arrestato a Formia

Di admin

Questa notte a Formia , i Carabinieri del NORM della locale Compagnia hanno arrestato F.A., 49enne, a seguito  di denuncia sporta dalla convivente. La donna ha raccontato, poco prima, unitamente alla figlia (di lei) minore, di un’aggressione con calci e pugni, da parte dell’uomo. Nell’occasione entrambe le vittime sono state trasportate presso l’Ospedale Civile di Formia dove le sono state riscontrate rispettivamente “trauma cranico facciale – gg. 10 di prognosi” e “trauma addominale – gg. 7 di prognosi”. Il 49enne, a seguito di immediate ricerche è stato rintracciato per le vie del centro di Formia ed arrestato.

 

25 aprile 2014 0

I bambini della elementare Maiuri di Frosinone fanno visita al comando provinciale dei carabinieri

Di admin

Ieri mattina, circa 25 scolari della quinta classe delle scuola elementare “Amedeo Maiuri” di Frosinone  hanno visitato il locale Comando Provinciale dei Carabinieri. La visita è iniziata con la solenne cerimonia dell’alza bandiera alla presenza del Comandante Provinciale Col. Antonio Menga, del Comandante della Compagnia Cap. Luca Ciabocco e di alcuni militari della sede. I ragazzi entusiasti dell’iniziativa hanno cantato, unitamente ai Carabinieri, l’inno d’Italia. Quella di ieri è una delle tante iniziative che i Carabinieri della provincia, con il patrocinio del Comando Legione Carabinieri Lazio,  hanno organizzato nel territorio ciociaro. Moltissimi sono stati infatti gli incontri effettuati sia nelle scuole elementari che presso gli Istituti  superiori. Durante gli incontri, dopo una preliminare introduzione dell’Arma dei Carabinieri  delle Istituzioni nazionali del comparto giustizia, difesa ed sicurezza, sono stati trattati argomenti di interesse attuale quali il bullismo, la dispersione scolastica, la lotta al fenomeno degli stupefacenti e l’uso dell’alcol tra i giovani. In particolare la visita di ieri ha mostrato ai bambini il lavoro dei carabinieri in ogni sua sfaccettatura, dal pronto intervento garantito dalle veloci auto dell’Aliquota Radiomobile con i loro sofisticati equipaggiamenti (coordinate dalla ipertecnologica Centrale Operativa dove 24h al giorno esperti operatori rispondono al 112, ormai numero d’emergenza unico europeo), al sistema di foto segnalamento delle persone tratte in arresto dove vengono prese anche le impronte digitali con cui viene alimentata la banca dati nazionale. L’entusiasmo dei bambini è rimasto costante per tutto il periodo  della visita, terminata con un piccola merenda consumata all’interno della mensa.

25 aprile 2014 0

“Storie di cavalli e cavalieri” al centro ippico di Atina. Ospiti Vittorio Feltri e Roberto Diso

Di admin

“Raccontare è il nostro mestiere. E questa volta il Festival delle Storie di storie ne ha trovate tante, perché cavalli e cavalieri sono segno di avventura, di amicizia, di fiducia, di sintonia, di sorprese, di corse, ostacoli e dell’arte di imparare a muoversi con lo stesso passo”. Il primo maggio il Festival delle Storie si ferma nel centro ippico di Atina, via case di Melfa II, per partecipare, raccontando, il campionato centro meridionale di salto ostacoli. Lo fa con uno dei format classici della “valle delle storie”: Radiostory. Edoardo Inglese e Vittorio Macioce si ritroveranno con due uomini che considerano il cavallo il loro animale simbolo. Vittorio Feltri ha sempre ammesso di trovarsi più a suoi agio con i cavalli piuttosto che con politici e giornalisti. Roberto Diso, un maestro del fumetto e disegnatore di Tex e Mister No, con la sua matita non ha mai rinunciato a dare vita al cavallo perfetto, all’idea del cavallo. Saranno loro i due ospiti di Radiostory. Un lungo viaggio di parole, storie, musica, immagini nel mondo dell’equitazione, di cavalli che hanno fatto la storia, che ci hanno fatto piangere, innamorare, gioire, vincere e qualche volta perdere. C’è la storia di Neville Bardos, sopravvissuto a un terribile incendio delle scuderie, per poi tornare in gara ai massimi livelli sotto la sella del cavaliere americano Boyd Martin. Leggende come Nearco, Seabiscuit, Ribot, Secretariat, Varenne. Cavalli di personaggi famosi come Bucefalo (Alessandro Magno) , Marengo (Napoleone), Asturcone (Giulio Cesare), Bavieca (El Cid), Brigham (Buffalo Bill), Marsala (Garibaldi), Palomo (Bolivar), Magnolia e Blueskin (Washington). Cavalli che hanno galoppato nel cinema, nella letteratura, nel fumetto come Ronzinante (Don Chisciotte), Aquilante (Brancaleone), Jolly Jumper (Lucky Luke), Dinamite (Tex Willer), Trottalemme (Cocco Bill), Sputafuoco (Pecos Bill), Balio e Xanto (Achille), Tornado (Zorro), Codarda (Arya Stark), Ombromanto (Gandalf), Joey (War Horse) e naturalmente Furia, cavallo del West. E’ anche l’occasione per ricordare Gerard Tempest, artista originario di San Donato, allievo di Giorgio De Chirico, che ha messo i cavalli al centro del suo immaginario

Dove: Centro ippico di Atina, via case di Melfa II

Quando. 1 maggio 2014-04-10

Orario – 21,00

25 aprile 2014 0

Inaugurato a Gaeta lo Yacht Med Festival, la Kermesse Internazionale dell’Economia del Mare

Di admin

Con il taglio del nastro avvenuto ieri mattina a Largo Caserta, nello storico quartiere di Gaeta Medievale, ha preso il via la settima edizione dello YMF, Fiera Internazionale dell’ Economia del Mare.

Il sole caldo ed il mare azzurro del Golfo di Gaeta hanno accolto Autorità civili, religiose e militari intervenute numerose, insieme ad un folto pubblico, per l’importante appuntamento fieristico che proietta il nome della nostra città nel mondo.

Presenti il sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, il presidente della Camera di Commercio e di UnionCamere Lazio Vincenzo Zottola, il prefetto di Latina Antonio D’Acunto, l’arcivescovo di Gaeta, Monsignor Bernardo D’Onofrio, l’assessore della Regione Lazio alle Politiche del Territorio, Michele Civita, e rappresentanti delle massime istituzioni del comprensorio, omaggiati dal picchetto d’onore della Capitaneria di Porto. Significativa la partecipazione del sottosegretario del Ministero della Difesa On.le Domenico Rossi, del sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento e alle Riforme On.le Mariateresa Amici, e del comandante generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Ammiraglio Felice Angrisano.

Dalle Istituzioni il pieno riconoscimento dell’obiettivo raggiunto dallo YMF: aver creato una casa in cui si parla del mare e della sua economia e si progetta il suo sviluppo.

Per il Sindaco di Gaeta, Cosmo Mitrano“Lo Yacht Med Festival è un grande laboratorio di idee e di possibilità, di confronto commerciale e culturale, volano per investire su un comparto fondamentale per la rinascita del sistema Paese.L’inaugurazione della Settima Edizione dello YMF è la testimonianza del rafforzamento di una sinergia vincente tra Comune, Camera di Commercio ed Imprese. Sfidando la crisi, i protagonisti dello YMF puntano sul mare per il rilancio del tessuto economico – produttivo. Siamo fermamente convinti che questa sia la strada giusta. Dall’Economia del Mare può e deve ripartire lo sviluppo della nostra città, dell’intero Golfo, della nostra Regione, rendendo ancora più solida quell’ampia governance territoriale che lo Yacht Med Festival ha saputo in questi anni creare coinvolgendo importanti attori istituzionali ed economici. Ringrazio il Presidente della Camera di Commercio di Latina Enzo Zottola, per l’impegno, assiduo e costante, sempre manifestato a favore delle realtà economiche locali. Un ringraziamento particolare a tutte le Autorità civili, militari e religiose presenti. Sentiamo forte la vicinanza dello Stato e del Governo Centrale a questo appuntamento. Ciò ci conforta e ci spinge a continuare il percorso intrapreso per far crescere, con le modalità e gli strumenti più appropriati, il nostro territorio, e tutto il Golfo di Gaeta, nel panorama economico nazionale ed internazionale”.

Aperto fino al 1°maggio lo spazio espositivo dello YMF nel cuore di Gaeta medioevale, con 260 stand che rappresentano tutti i settori legati alla filiera del mare: nautica, portualità turistica e commerciale, logistica e trasporti, pesca, formazione, innovazione, turismo, editoria, musica, agroalimentare, artigianato, arte, cultura, valorizzazione delle produzioni di qualità.

Al via anche il ricco programma dello YMF 2014: convegni, laboratori per ragazzi, mostre e concerti. Imperdibili la performance “Ritmarensemble” di Valentina Ferraiuolo (24 aprile), il Concerto di Carlo Faiello “A tamburo Battente”(28 aprile), il Concerto di Fado del chitarrista portoghese Custodio Castelo e Maria Cristina (29 aprile), il Concerto euromediterraneo per il dialogo tra le culture di Eugenio Bennato e Taranta Power (30 aprile).

Tra gli appuntamenti istituzionali di particolare rilevanza l’Assemblea Generale dei Soci della Lega Navale Italiana (il 25 ed il 26 aprile), il Forum della Rete Internazionale dei Porti Turistici (26 aprile), la 2^ Conferenza di Sistema delle Assonautiche d’Italia (27 aprile), il XIII Incontro delle Città ed Istituzioni aderenti alla Rete Internazionale Sete Sois Sete Luas (29 aprile), Stati Generali delle Camere di Commercio (30 aprile),

Ricordiamo che presso gli Infopoint della Pro Loco i visitatori dello YMf potranno munirsi del Biglietto Unico Integrato for YMF che permette i seguenti accessi:

– Museo Diocesano dalle 16.00 alle 19.00

– Mausoleo di Planco e Batteria Monte Orlando Superiore

con servizio navetta dall’ingresso del villaggio alle ore

11.00 e alle ore 16.00

rientro alle ore 13.00 e alle ore 18.00.

I possessori del biglietto integrato hanno diritto di

accedere alla Pinacoteca Comunale di Arte Moderna

(ore 17.00 – 20.00) con riduzione.

 

Per informazioni

Pro Loco Gaeta – Stand ingresso villaggio

www.prolocogaeta.it – 320.0380413

www.tesoriarte.it – 0771.286217 – 389.8256341

 

Il Villaggio YMF resterà aperto dalle ore 10 alle ore 23.

25 aprile 2014 0

Donna investita dal treno a Cassino (IL VIDEO) oltre all’imprudenza si indaga per scoprire eventuali responsabilità

Di admin

Sono ancora in corso le indagini svolte dagli agenti della Polfer di Cassino sull’incidente avvenuto sulla tratta ferroviaria Cassino Napoli costato la vita a Calara Abbruzzese, 66 anni di Cassino, sorella dell’ex presidente del consiglio regionale del Lazio, oggi consigliere alla Pisana. Si indaga per capire cosa facesse la donna in prossimità dei binari sui quali stava transitando anche il reegionale partito da Napoli e che sarebbe arrivato a Cassino. La tragedia a circa 10 chilometri dalla stazione della città martire. Non è ben chiaro se la donna sia stata colpita dal treno o se sia stata scaraventata dall’onda d’urto, su una struttura metallica sui bordi dei binari riportando ferite mortali. Ascoltati i conducenti del treno che, tra l’altro, come da prassi sono stati anche sottoposti ad etilometro. Insomma, oltre all’impriudenza della donna, si cerca di capire se altri possano avere responsabilità sull’accaduto. Intanto, Ieri sera, una folla di parenti si è ristretta, presso la camera mortuaria di Cassino, dove il corpo di Clara è sotto sequestro e a disposizione della Procura della Repubblica che ne disporrà esami medico legali. Ermanno Amedei Video e Foto Antonio Nardelli