Fonte (Pd): “In provincia di Frosinone 75 beni immobili confiscati e sottratti alla criminalità organizzata, ma poi…?”

9 aprile 2014 0 Di redazionecassino1

In provincia di Frosinone sono 75 i beni immobili confiscati e sottratti alla criminalità organizzata. Purtroppo, però, tali beni restano così … abbandonati a sè stessi e alla lentissima e macchinosa burocrazia.

A tal proposito va il mio più sincero e dovuto plauso il prefetto di Frosinone, Emilia Zarrilli, la quale ha inviato una nota all’Agenzia del Demanio chiedendo di conoscere l’esatta consistenza degli immobili confiscati in Ciociaria alle organizzazioni criminali, anche in merito alla loro consistenza e alle loro attuali condizioni.

Solo a Cassino i beni confiscati sono 6, ma purtroppo per colpa di tutti e di nessuno restano inutilizzabili ed inutilizzati, anzi molti non ne conoscono neppure l’esistenza.

E’ mia intenzione di consigliere comunale di Cassino, da sempre impegnato sui temi della legalità, quella di proporre nei prossimi giorni l’attuazione a Cassino di un regolamento comunale che vada a disciplinare, per ciò che può e deve competere all’Ente Comune, i beni confiscati alla criminalità organizzata presenti nella nostra città;

Sicuramente ciò avverrà confrontandomi con le associazioni del territorio impegnate sui temi della legalità e potrebbe rappresentare l’inizio di un percorso che potrebbe davvero rendere utili questi beni per la comunità.

Sarebbe bellissimo che questi beni, ieri funzionali al crimine ed oggi inutilizzati, possano in un domani molto vicino rappresentare basi di legalità e felicità ed esempio per le nuove generazioni