Policlinico Umberto I, Regione e Azienda vogliono mettere alla porta il personale esternalizzato

4 aprile 2014 0 Di admin

Dai Segretari Generali FP CGIL, CISL FP e UIL FPL riceviamo e pubblichiamo:
È appena terminato l’incontro in Regione Lazio alla presenza del SubCommissario Botti, tra la cabina di regia, la Direzione Generale del policlinico e le OO.SS del Comparto.
L’incontro più volte richiesto da FP CGIL, CISL FP e UIL FPL aveva, come argomento focale, le ventilate intenzioni del management del primo policlinico d’Italia di non rinnovare la convenzione in essere con la cooperativa che da oltre 15 anni fornisce servizi assistenziali alla persona occupando circa 700 dipendenti tra infermieri e personale ausiliario.
Su tale annosa questione FP CGIL, CISL FP e UIL FPL avevano chiesto e ottenuto dalla dirigenza regionale, fin dalla scorsa estate, assicurazioni riguardo alla necessità di mantenere tale personale in servizio in attesa che gli uffici della Regione proprio per l’importanza del tema avrebbero bandito una gara europea per beni e servizi utile a fornire tali prestazioni all’intera Sanità regionale.
É sconcertante che il direttore Generale con il complice silenzio degli uffici regionali abbia messo in atto un suo diverso piano di riorganizzazione del policlinico che di fatto ricorrendo al lavoro in somministrazione mette in discussione i livelli occupazionali.
In tale ipotesi lo scenario che si apre è il licenziamento dell’attuale personale in servizio, il ricorso alla cassa integrazione già abusata in regione Lazio e l’assunzione di personale ex-novo creando nuovo precariato.
FP CGIL, CISL FP e UIL FPL si dichiarano totalmente insoddisfatte del risultato del tavolo odierno.
Restiamo convinti che affrontare organicamente il problema del personale esternalizzato con regole chiare ed uguali in tutte le aziende della regione Lazio sia l’unica strada percorribile per garantire adeguati livelli assistenziali ed occupazionali eliminando sprechi e storture.
Ci aspettiamo che il piano venga rivisto dalla Regione e dalla Azienda Ospedaliera e nel frattempo allerteremo il Prefetto ed i mancanza di riscontro attiveremo la mobilitazione.

f.to Il Segretario Generale
FP CGIL Roma e Lazio
Natale Di Cola

f.to Il Segretario Generale
CISL FP Lazio
Roberto Chierchia

f.to Il Segretario Generale
UIL FPL Roma e Lazio
Natale Di
Sandro Bernardini