Previsti lavori migliorativi per il Tracciolino e il lago di Canterno

15 aprile 2014 0 Di admin

SISTEMAZIONE FRANE, TRACCIOLINO E INTERVENTI DI SISTEMAZIONE PER IL LAGO DI CANTERNO

Il Commissario Straordinario della Provincia di Frosinone ha approvato con apposita delibera la perizia di variante, migliorativa, suppletiva e di assestamento relativa ai lavori di manutenzione straordinaria di dissesto idrogeologico al Km. 3+750 per eliminazione stato di pericolo lungo la S.P. n.137 Castrocielo – Roccasecca.

Inoltre il Commissario ha approvato il progetto preliminare/definitivo, redatto dai funzionari del Servizio 4° Viabilità, relativo ai lavori urgenti di manutenzione straordinaria di bonifica del movimento franoso al km 5+400 della S.P. n. 149 Accesso a Vallemaio, dell’importo complessivo di € 150.000.

Il Commissario Patrizi, con apposita delibera, ha altresì devoluto la somma di 45.000 euro per cofinanziare la realizzazione degli investimenti alla PIT (Progettazione Integrata Territoriale) in favore della Azienda Speciale Provinciale “Riserva Naturale del lago di Canterno” – Ente strumentale dell’Amministrazione Provinciale. La somma in questione va a beneficio dell’investimento relativo alla PIT, la Strada del vino Cesanese nel sistema Parco dei Simbruini-Ernici per il progetto esecutivo denominato ”Bonifica, ripristino e sistemazione dei percorsi attrezzati per escursioni a piedi, sistemazione di piccole aree di sosta e pic-nic.

Il Commissario Patrizi ha effettuato nei giorni scorsi anche un sopralluogo ai lavori di sistemazione della strada di collegamento Casalvieri – Roccasecca, meglio nota come “Tracciolino” . “Abbiamo preso l’impegno e stiamo portando a termine i lavori di messa in sicurezza e risistemazione del Tracciolino – afferma il Commissario Patrizi – e ritengo che nei tempi previsti quel meraviglioso collegamento tra Casalvieri e Roccasecca che costeggia le Gole del Melfa tornerà percorribile e a disposizione delle guide turistiche. Si tratta, infatti, non solo di un’importante arteria di collegamento ma anche di uno dei luoghi più suggestivi dell’intera regione. Da circa venti anni quella strada era stata chiusa e non si era ancora intervenuti per ridare ai cittadini di quell’area un collegamento importantissimo e diretto tra la Valle di Comino e la Valle del Liri. Sempre nell’ottica di rinforzare le potenzialità turistiche del nostro territorio abbiamo devoluto delle somme che abbiamo reperito per la sistemazione delle aree di accoglimento del Lago di Canterno, un’altra delle meraviglie della nostra provincia che ancora non ha avuto adeguata rilevanza nei percorsi turistici del Lazio”.