Terreni agricoli in comodato d’uso gratuito a San Giorgio a Liri

10 aprile 2014 0 Di admin

Il comune di San Giorgio a Liri concederà i terreni agricoli in uso gratuito ai neo imprenditori agricoli. L’annuncio è arrivato dal primo cittadino, Modesto Della Rosa a margine della presentazione dei corsi di Formazione ai giovani che intendono avviare un’impresa agricola, organizzato dalla Coldiretti in accordo con il Consorzio di Bonifica Valle del Liri e i comuni di Ausonia, Castelnuovo Parano, Esperia, S. Ambrogio sul Garigliano, S. Apollinare,S. Giorgio a Liri e Vallemaio. “Quella dei corsi di Formazione è una grande opportunità che diamo ai nostri giovani in questo momento storico di difficoltà, con la disoccupazione dilagante è necessario che le amministrazioni provino nuovi progetti. Sicuramente l’attività agricola e le altre attività connesse può essere un alternativa per molti giovani, con questo. Credo sia motivo di orgoglio per noi promuove corsi del genere. Prendendo in considerazione la legge mille proroghe approvata a fine anno in qualità di sindaco mi rendo disponibile a dare in comodato d’uso gratuito i terreni agricoli e montani comunali ai giovani che intendono iniziare una nuova attività agricola, permettendo così anche a chi non ha terreni di avviare l’azienda agricola. Per l’iscrizione ai corsi è possibile rivolgersi al comune presso ufficio della dottoressa Pina Rizzo, lezioni si terranno nei vari comuni: Esperia, Castelnuovo, Ausonia, San Giorgio a Liri, Vallemaio, Sant’Ambrogio e Sant’ Apollinare”, ha detto il sindaco Modesto della Rosa. Nell’incontro di presentazione del corso, tenutosi nei giorni scorsi, presso il comune di S. Giorgio a Liri, oltre al Direttore della Coldiretti Saverio Viola, sono stati presenti il segretario provinciale di Coldiretti-Giovani Impresa Enzo Sperduti, il Presidente del Consorzio di Bonifica Valle del Liri, Pasquale Ciacciarelli, il direttore dello stesso Consorzio, Remo Marandola, i Sindaci dei Comuni che hanno aderito all’iniziativa e l’assessore all’ambiente di San Giorgio Massimo Terrezza.