Giorno: 1 maggio 2014

1 maggio 2014 0

Due aquilani in manette sull’A1 a Cassino, trasportavano 22 grammi di eroina

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Nel primo pomeriggio odierno, nel corso dei servizi di vigilanza predisposti sulla tratta autostradale in concomitanza con gli intensi spostamenti del weekend iniziato con la giornata del 1° maggio, una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino ha sottoposto a controllo una Ford Fiesta di colore nero che, all’altezza dell’area di servizio Casilina nel territorio del comune di Castrocielo, percorreva l’A1 in direzione Roma. Fermata l’autovettura in prossimità di una piazzola di sosta, attraverso il consueto protocollo operativo i componenti dell’equipaggio hanno proceduto alla verifica dei documenti di circolazione del veicolo e di quelli personali dei due occupanti entrambi originari de L’Aquila. Durante il controllo, tuttavia, i due soggetti hanno manifestato un comportamento nervoso con segni di immotivata agitazione che ha immediatamente insospettito gli agenti che, pertanto, hanno effettuato una minuziosa ispezione del veicolo all’interno del quale si trovava anche un cane di grossa taglia di razza pitbull. Nel corso della perquisizione gli uomini della Sottosezione hanno rinvenuto due involucri in cellophane contenenti complessivamente 22 grammi di eroina pura che erano stati accuratamente occultati in un’intercapedine ricavata abilmente creando un’apertura nel sottotetto dell’abitacolo dal lato del passeggero. Dai primi elementi acquisiti è emerso che i due aquilani, successivamente identificati per D. G. di anni 37 e P. M. di 31 anni, provenissero da una trasferta effettuata nell’hinterland napoletano ove si erano verosimilmente recati per rifornirsi della sostanza stupefacente da smerciare poi sul mercato del capoluogo abruzzese. I due individui, sottoposti ai rilievi fotosegnaletici, venivano quindi tratti in arresto perché ritenuti responsabili del reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio ed associati alla casa circondariale di Cassino a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. La Ford Fiesta è stata sottoposta a sequestro come pure l’eroina che, raffinata con l’aggiunta di specifiche sostanze da taglio, avrebbe fruttato alcune migliaia di euro sul mercato al dettaglio; dopo essere stato rifocillato presso la caserma della Polizia Stradale, il pitbull veniva riconsegnato ai familiari degli arrestati.

1 maggio 2014 0

“Manifesto selvaggio” ennesima vergogna, ora è urgente applicare le sanzioni

Di redazionecassino1

Ennesima violazione delle norme che regolano l’affissione dei manifesti in pieno centro a Cassino. Ancora una volta la pessima usanza di attaccare in modo selvaggio i manifesti che nulla ha a che vedere con la critica politica, si è verificato stamattina in molte vie della città. Questa mattina, infatti, i cittadini della Città Martire si son svegliati dovendo assistere all’ennesimo episodio di inciviltà trovandosi davanti l’imbrattamento dei muri di molti edifici del centro con manifesti critici verso l’attuale amministrazione comunale. Senza voler analizzare il contenuto specifico degli stessi, quello che indigna è il malcostume dilagante di questa pratica, ma soprattutto la scarsa applicazione delle sanzioni a simili comportamenti! Non è la prima volta che ‘manifesto selvaggio’ mortifica la città, sarebbe ora che chi ha il potere e, soprattutto, il dovere di intervenire lo faccia una volta per tutte. Non si può continuare ad assistere a questa forma di inciviltà che non riguarda solo i manifesti di natura politica, ma investe tutte le forme di pubblicità comprendendo feste, raduni e quant’altro con decine di manifesti, grandi o piccoli che siano, affissi vergognosamente senza ritegno in tutti i punti della città. È ora di dire basta e sanzionare a dovere i trasgressori! F. Pensabene Foto: A. Ceccon

1 maggio 2014 0

Da Minturno ad Ortona, in 35 del Cai di Cassino stanno percorrendo i 210 chilometri della Tirreno Adriatica

Di admin

L’impresa dei 35 è iniziata questa mattina da Marina di Minturno. Duecentodieci chilometri da percorrere a piedi in quattro giorni per raggiungere Ortona ripercorrendo quella che 70 anni fa era conosciuta la linea Gustav e che tagliava in due l’Italia, dal Tirreno partendo da Minturno, fino ad Ortona sull’Adriatico passando per quello che era ed è stata la maniglia della porta blindata tedesca: Cassino. Sono gli atleti dei Cai Cassino che, con l’organizzazione a cura dell’associazione Cassino città per la pace, stanno riproponendo il percorso che già dieci anni fa li vide protagonisti dell’impresa. L’evento è stato organizzato dall’associazione nell’ambito delle iniziative volte alla promozione della memoria quale monito per le nuove generazioni. Iniziative che l’11 maggio prevedono la Olivella –Valleluce con la prima edizione del Tratturo dei Pellegrini. Un percorso che è stato reso fruibile dall’associazione Cassino città per la Pace, che intende riscoprire tutti quei sentieri che nel territorio cassinate hanno rappresentato in passato collegamenti strategici, religiosi e di rilevanza storica e che oggi versano nel più completo stato di abbandono. Intanto sono partiti e stanno percorrendo in queste ore la Marina di Minturno-Cassino-Ortona, una camminata che farà tappa a S.Apollinare, Vallerotonda, Roccaraso, Casoli fino ad arrivare domenica pomeriggio ad Ortona, città gemellata con Cassino e dove quel giorno sono in atto i festeggiamenti per il Santo Patrono. La macchina organizzativa ha lavorato lavoro da giorni per assicurare agli atleti di tutte le età il massimo sostegno tecnico e tutta l’assistenza necessaria sia nei percorsi che durante le soste. “Sono tutti pronti ed entusiasti – dice il presidente dell’associazione Angelo Fardelli a proposito degli iscritti – Il Cai ha ideato un evento su un percorso che ha una valenza storica importante nel contesto della Linea Gustav e l’associazione ha colto la proposta apportando il proprio contributo logistico ed organizzativo. Seguiremo passo passo i 35 atleti su tutto il percorso mentre una folta delegazione del cassinate domenica sarà ad Ortona per partecipare alla cerimonia di accoglienza che ci ha riservato la città” ha affermato il presidente dell’associazione Angelo Fardelli. La partenza è all’alba del 1 maggio da Marina di Minturno, mentre la tappa a Cassino è prevista per le ore 13,00.

1 maggio 2014 0

Autobus finisce fuori strada in A13, un morto e 14 feriti

Di admin

Autostrade per l’Italia comunica che sulla A13 Bologna-Padova, poco dopo le 3 di questa notte, tra Ferrara Sud e Altedo in direzione Bologna, un pullman con a bordo 74 persone ha sbandato finendo fuori strada. A causa dell’incidente una persona è deceduta e 14 sono rimaste ferite. Sul luogo dell’incidente, attualmente (07:30) si circola su entrambe le corsie disponibili e non si registrano turbative al traffico. Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite: i notiziari “my way” in onda sul canale 501 di SKY Meteo24; su RTL 102.5; su Isoradio 103.3 FM; attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21