Giorno: 28 maggio 2014

28 maggio 2014 0

Maltempo, criticità gialla per temporali al centro-sud

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il contrasto tra correnti di origine atlantica e aria calda in risalita dal Nord Africa, determinerà nella giornata di domani condizioni di tempo instabile su gran parte della penisola, dando luogo a temporali a carattere sparso, specie al meridione e su parte del centro, dove le precipitazioni risulteranno localmente anche intense.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso, quindi, un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede, dalle prime ore di domani, giovedì 29 maggio, precipitazioni, a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia, specie sui settori orientali, e sulla Calabria, in estensione nel corso della mattinata a Basilicata, Puglia, Molise, Abruzzo e Lazio meridionale.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata, per domani, criticità gialla per rischio idrogeologico sulle regioni del nord-est, la Lombardia settentrionale, tutte le regioni centro-meridionali e gran parte della Sicilia orientale. È utile ricordare che le valutazioni di criticità idrogeologica (su tre livelli: rossa, arancione e gialla) possono includere una serie di danni sul territorio, riportati sul sito del Dipartimento.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

28 maggio 2014 0

Nove persone truffate a Frosinone con i finti cani del Camerun

Di admin

Da Aidaa riceviamo e pubblichiamo: Sono arrivate anche nel Frusinate le truffe dei cani del Camerun. Vittime otto signore del capoluogo ed una di Collepardo a cui complessivamente sono stati truffati oltre 10.000 con la promessa dell’invio di cani inesistenti. Il sistema è sempre lo stesso ormai collaudato dalla banda di truffatori che da anni si sposta nelle province italiane. Prima si pubblica un annuncio sui siti online di annunci gratuiti dove si regalano dei cagnolini di razza (in questo caso si trattava di maltesi) in cambio del solo prezzo del trasporto che si aggira dai 150 ai 160 euro in quanto i fantomatici cani secondo quanto riportato dagli annunci appartengono a delle suore che dal Vaticano si sono spostate in missione ed hanno portato con se i loro cani che poi hanno cucciolato ed ovviamente in Africa non si possono tenere i cuccioli. Da qui la richiesta di inviare i soldi in Camerun. Dopo aver agganciato “il pollo da truffare” ed aver incassato i primi soldi i truffatori si fanno vivi con ulteriori e sempre crescenti richieste di soldi che vengono chiesti sia per una fantomatica assicurazione, che per i documenti di trasporto. Insomma una truffa senza fine che in media alle nove persone di Frosinone che in questo ultimo mese ci hanno segnalato di essere state truffate sono costate circa 1000 euro a testa. “Il guaio è che per paura o vergogna queste truffe non vengono denunciate alla polizia postale quasi mai- ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA- certamente invece occorre farlo, i soldi difficilmente si recuperano ma se si denuncia la truffa diventa più facile prevenirne altre ed individuare e denunciare questi maledetti bastardi”.

28 maggio 2014 1

Morto l’ex sindaco di Frosinone Sandro Lunghi, il cordoglio dell’amministrazione comunale

Di admin

Il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani e l’intera amministrazione comunale nell’apprendere la notizia della scomparsa dell’ex sindaco Sandro Lunghi rivolgono un caloroso abbraccio alla famiglia e ne ricordano la figura di illustre politico e stimato professionista.

Il dottor Sandro Lunghi, molto conosciuto ed apprezzato in città per la sua lunga e prestigiosa carriera di medico e per la proficua e scrupolosa attività di amministratore pubblico, più volte consigliere e assessore comunale, arrivando a ricoprire anche l’incarico di primo cittadino da agosto del 1992 a maggio del 1995, lascia in tutti coloro che lo hanno conosciuto un ricordo indelebile per le sue indubbie qualità umane e professionali.

“Il dotto Sandro Lunghi, – ha dichiarato il sindaco Ottaviani – con la sua famiglia, costituisce un pezzo essenziale della storia della città di Frosinone. Intere generazioni hanno visto in lui un punto di riferimento essenziale, come professionista della medicina, come politico dotato di grande carica umana, ma soprattutto come uomo caratterizzato da equilibrio e da profondo senso civico. Il suo insegnamento, del resto, ha trovato terreno fertile nel contesto sociale di chi ha avuto l’onore di conoscerlo e stargli a fianco per molti anni. Giovani e meno giovani lo ricorderanno come esempio instancabile di professionalità, di rigore morale e di smisurata passione per le istituzioni democratiche”.

28 maggio 2014 0

Programma dell’estate 2014 al Teatro Romano di Cassino

Di admin

Estate all’insegna dei grandi eventi al Teatro Romano di Cassino per la rassegna organizzata dall’agenzia Ventidieci, in collaborazione con l’ATCL, con il patrocinio del Comune di Cassino – Assessorato alla Cultura (assessore Danilo Grossi). 

Si comincia il 10 luglio con il concerto di Gino Paoli e Danilo Rea. Si chiama “Due come noi che…” il loro nuovo progetto, una serie di concerti a base di voce e pianoforte che vede duettare insieme uno dei più grandi interpreti della canzone d’autore italiana e uno dei più lirici e creativi pianisti di oggi. Uno spettacolo unico in cui il repertorio varia di serata in serata, veleggiando nel mare dell’improvvisazione grazie alle esperte mani di Rea e al desiderio di sperimentazione che da sempre accompagna Paoli. Ogni live è quindi diverso e irripetibile, con una scaletta aperta che spazierà tra i grandi classici nazionali e internazionali, gli indimenticabili successi di Paoli, e persino incursioni nella canzone d’autore napoletana. Gino Paoli e Danilo Rea rinnovano così il loro fortunato sodalizio artistico, già sperimentato con il progetto “Un incontro in Jazz” e la pubblicazione degli album “Milestones” e “Auditorium Recording Studio”. Il 22 luglio ancora musica con Alessandro Mannarino che, a tre anni di distanza dall’ultimo album e dopo il clamoroso successo di pubblico degli ultimi tour, torna sulle scene con “Al Monte” (Leave Music/Universal Music), l’atteso terzo disco di inediti. Dopo il racconto di una ribellione sgangherata, quella dell’osteria e del vino (con l’album d’esordio “Bar della Rabbia”) e dopo il ritratto della metropoli e della strada dove i personaggi che ce la fanno sono pochi e il ruolo della donna è centrale (con l’album “Supersantos”), con “Al Monte” Mannarino affronta un nuovo viaggio dove l’uomo è ancora una volta al centro. «Al Monte ci vanno i Santi e i Briganti, i rivoluzionari e gli asceti. Ė un luogo sicuro, perché libero da recinti e da bandiere, da costruzioni e campi ordinati, e di notte ci si può nascondere da ciò che non è umano». Oltre 40.000 copie vendute con i due album precedenti, “Bar della rabbia” (2008) e “Supersantos” (2011). Premio Gaber e Premio Siae come miglior artista emergente. Due partecipazioni al Concertone del Primo Maggio. Un tour negli Stati Uniti e in Canada (insieme a Subsonica e Negrita). Autore dell’arrangiamento della sigla di Ballarò e della colonna sonora del film di Rolando Ravello “Tutti contro Tutti”, vincitrice al Magna Grecia Film Festival. Risate sotto le stelle, invece, il 27 luglio con Vincenzo Salemme e il suo nuovo spettacolo “Sogni e bisogni”. Si tratta di una commedia di fortissimo impatto comico che, allo stesso tempo, consente a Salemme di continuare il percorso che iniziato ormai già da qualche anno; aprire cioè in qualche modo la confezione borghese della commedia classica per intrattenere il rapporto con il pubblico in sala. «Avrò modo di interagire con loro – rivela l’artista – per rispondere alle domande più frequenti che ci facciamo sulla profondità della natura umana sopratutto nei suoi aspetti apparentemente più semplici».

L’inizio degli spettacoli è previsto sempre alle ore 21:00.

28 maggio 2014 0

Antonio Vecchione (FI), lettera aperta per ridurre il salario a sindaco, Giunta e dirigenti comunali di Cassino

Di redazionecassino1

Gentilissimo Avvocato Giuseppe Golini Petrarcone (Sindaco di Cassino) Ho il piacere di sottoporLe NUOVAMENTE una proposta suggerita dal sottoscritto unitamente ai tanti cittadini cassinesi, dato che Lei pubblicamente, in più occasioni, ha invitato la collettività ad una maggiore partecipazione per la risoluzione dei tanti problemi che attanagliano la città. E’ tempo che i cittadini chiedono il taglio degli sprechi e dei costi della politica , ma fino ad oggi non si è vista nessuna azione andare in questa direzione. Se si vuole mirare ad un vero e proprio cambiamento, bisogna sopprimere i benefici della Classe Politica di Cassino e gli sprechi enormi del pubblico denaro. Bisogna fare in modo che gli amministratori non costituiscano più una oligarchia e che rendano conto di persona dei danni che provocano. E’ indispensabile che i politici e i cittadini siano riposizionati sullo stesso livello, siano tutti dei comuni mortali, con leggi uguali per tutti e senza benefici per nessuno. Solo in questo modo si può auspicare di far affermare l’idea di giustizia nella nostra collettività, sopprimendo benefici e parzialità inammissibili e primitive. In tempi di crisi come questi, e in un clima di incertezza generale dell’occupazione, la fascia che avverte meno ristrettezze è quella Politica. E’ arrivato il tempo di avviare una salutare e indispensabile azione per il ristabilimento dei conti pubblici. La riduzione dei costi della politica può iniziare con l’abbassamento dei salari del Sindaco, degli Assessori e dei Dirigenti sicuramente troppo elevati. Per essere attendibili il Sindaco e gli assessori dovrebbero avere un salario di circa 1.000,00 euro al mese ed abolire tutti i benefit .Niente caccia alle “streghe”, per carità, dunque non vogliamo fare attacchi “populisti e superficiali” ma diciamo che le retribuzioni sono elevate messe a confronto con le buste paghe dei lavoratori comuni. Inoltre, ci sono troppi incarichi, spesso insignificanti ai fini della crescita della città . E’ arrivata l’ora quindi di abbattere il costo totale della politica per assegnare le risorse recuperate al sostegno delle imprese, al fine di favorire sviluppo e occupazione, fermando, così, la continua e attualmente inarrestabile disoccupazione e crisi economica. CHIEDIAMO quindi , come una priorità importante per il bene della città, un immediato abbassamento dello stipendio del Sindaco , degli assessori , dei dirigenti e della spesa inattiva e inutile. Stiamo affrontando una seria crisi economica ed anche per i salari pubblici si può e si deve spendere meno. E’ necessario dunque il taglio delle spese e dei costi della politica attraverso,la riorganizzazione del personale , la riduzione del numero degli assessori e il taglio delle consulenze assegnate dalla Pubblica Amministrazione .Le condizioni poi drammatiche dei conti del Comune di Cassino è alla luce del giorno, pertanto, non è più ammissibile sperperare denaro pubblico, SERVE IL MASSIMO RIGORE DEI CONTI PUBBLICI. Il risanamento di Cassino deve iniziare dall’abbassamento dei costi dei compensi della Classe Politica. Necessita quindi più audacia, a partire dall’ Amministrazione , visto che il peggio purtroppo potrebbe ancora venire. Abbassare la spesa pubblica , quindi, non deve essere un utopia, ma una realtà a Cassino. Certi della Sua scrupolosa attenzione, in attesa di un Suo gradito riscontro alla nostra proposta cordialmente La salutiamo. Antonio Vecchione

28 maggio 2014 0

Costa: “Per la movida esiste un regolamento che tutti devono rispettare”

Di redazionecassino1

“Cassino nei fine settimana, ma con l’approssimarsi della bella stagione possiamo dire quasi ogni sera, vede per le strade centinaia e centinaia di giovani, provenienti anche da zone limitrofe, riempire le strade e le piazze della città. Un movimento che sicuramente costituisce una ricchezza non solo dal punto di vista economico per le attività commerciali che possono trarre beneficio da ciò, ma anche e soprattutto dal punto di vista sociale. Un aspetto quest’ultimo positivo che l’Amministrazione reputa un vero e proprio patrimonio per una città in cui la vita, a differenza di tanti altri centri, pulsa. È altrettanto vero, tuttavia, che c’è la necessità di trovare un punto di equilibrio tra quelle che sono le esigenze dei giovani che la sera escono e quelle delle famiglie e delle persone che vanno a dormire ed il giorno successivo devono recarsi al lavoro. Nello specifico mi riferisco al rispetto di quanto previsto dal regolamento di Polizia Urbana per quella che viene comunemente definita Movida. Purtroppo spesso la situazione diventa insostenibile perché si attiva una vera e propria gara a chi spara, all’esterno del locale, i decibel più alti. E questo, ripeto, nonostante esista un regolamento ben preciso che, per quanto concerne le serate musicali (sono considerate tali tutte quelle che si svolgono all’esterno del locale con emissione di musica o suoni) testualmente recita: ‘Chiunque intenda effettuare delle serate musicali deve richiedere l’autorizzazione 7 giorni lavorativi antecedenti l’evento’. A seguito di apposita richiesta sarà poi compito degli uffici comunali rilasciare l’autorizzazione. Questo semplicemente per sottolineare che tutte le attività che non fanno apposita richiesta, non sono autorizzate a svolgere serate musicali. Il regolamento non lascia spazio a dubbi ed interpretazioni ed auspichiamo che venga rispettato da tutti senza esclusione. Qualora questo non dovesse verificarsi verranno presi provvedimenti così come previsto dalla normativa in materia.”

28 maggio 2014 0

Raccolta differenziata: modificato il calendario per la Festa del 2 giugno

Di redazionecassino1

In occasione della festa della Repubblica, il 2 giugno, il servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta, non verrà effettuato per la chiusura degli impianti di conferimento. In una nota del Comune, però, si precisa che per le sole utenze domestiche il giorno sabato 31 maggio verrà ritirata la plastica al posto del vetro. Nessuna variazione, invece, interesserà gli esercizi commerciali dove il ritiro dei rifiuti manterrà il calendario fissato.