I Lancieri di Montebello al centro ippico comunale di Atina

15 maggio 2014 0 Di admin

Si è svolta questa mattina una delle cerimonie più d’impatto prevista nell’ambito delle manifestazione in onore dell’evento “PeaceFix”, commemorazione dei 70 anni della distruzione di Montecassino.

Il Centro Ippico comunale di Atina ha ospitato i Lancieri di Montebello che, con un carosello aperto al pubblico, hanno dato avvio alla giornata di apertura della PeaceFix, la manifestazione commemorativa della battaglia di Montecassino che l’università di Cassino e del Lazio Meridionale ha organizzato in collaborazione con il Comune e con il Ministero della Difesa.
Alla presenza del Sottosegretario di Stato alla difesa, l’onorevole Gioacchino Alfano, i cavalieri, in rappresentanza di coloro i quali, nel 1943, parteciparono alla difesa di Roma, si sono esibiti nel loro tradizionale “carosello delle lance”.
Il carosello, aperto dalla fanfara a cavallo, è stato prologo della PeaceFix 2014, manifestazione che vedrà da domani impegnate centinaia di atleti italiani e stranieri in competizioni sportive a ricordo della battaglia che settant’anni fa insanguinò Cassino.
Oltre 40 cavalieri hanno dato dimostrazione di perizia e tecnica concludendo il carosello con la carica che ha deliziato i cittadini e gli allievi degli istituti comprensivi di Atina e di Casalvieri, che hanno preso parte allo spettacolo, accompagnato dalla perfetta esecuzione a cavallo delle marce ad opera della Fanfara militare.
<La prova e un saggio di abilità equestri ed al tempo stesso una rievocazione storica dei movimenti di uno squadrone di cavalleria> sono le parole del comandante del gruppo squadroni.

Nel parterre d’onore, oltre al Sottosegretario Alfano, Generali e Colonnelli dello Stato Maggiore appartenenti a tutti i corpi d’armata e autorità civili, tra le quali il Prefetto di Frosinone, la dottoressa Emilia Zarrilli, il Presidente della Provincia Giuseppe Patrizi, il Consigliere Regionale Marino Fardelli, il presidente della Camera di Commercio Marcello Pigliacelli, il presidente di Aspin Genesio Rocca, il Magnifico Rettore dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale Ciro Attaianese, i sindaci del Comprensorio, i dirigenti scolastici e i rappresentanti di tutte le armi. A fare gli onori di casa il sindaco di Atina, Silvio Mancini, il Presidente dell’associazione Fabio Tamburrini, accompagnato dai soci Mario e Marcello La Rocca e dal dottor Fausto Lancia. A coordinare l’impeccabile evento il Colonnello Max Andrè Barbacini.

Le prossime giornate vedranno cavallerizzi tedeschi, statunitensi francesi contendere ai padroni di casa la palma del migliore in una competizione volta alla reciproca conoscenza nei luoghi che vissero battaglie tra le più cruente.